Due medaglie e qualche piazzamento: la seconda giornata di gare (la prima con le finali) dei Mondiali di Budapest regala le prime soddisfazioni all’Italia, che porta a casa un argento e un bronzo! Il riassunto della giornata odierna.

Mondiali Budapest

MONDIALI BUDAPEST 2017: ECCO LE PRIME MEDAGLIE PER L’ITALIA, SANZULLO E BERTOCCHI SUL PODIO!

Iniziano col botto i Mondiali di Budapest per l’Italia, che porta a casa due medaglie nella giornata che vedeva le prime finali dei tuffi e del nuoto (ieri solo qualificazioni), partendo nel migliore dei modi. La prima delle due gioie odierne arriva proprio nella prima finale della rassegna iridata, e giunge da quel nuoto in acque libere che è ormai un’autentica certezza: è il Lago di Balaton il teatro della prima gioia azzurra, portata a casa da Mario Sanzullo, portacolori della 5km e autore di una gara di alto livello. L’azzurro parte bene, restando sempre davanti e disputando una gara di tatica e intelligenza: è nell’ultimo giro che Sanzullo si stacca dal gruppone, andando a ricucire lo strappo col francese Olivier (bronzo a Rio 2016), col quale va a braccetto fino allo sprint finale. L’azzurro inserisce la gambata, ma non riesce a colmare il secondino di distacco perso in avvio: Sanzullo, classe ’93, è così secondo, e regala la prima medaglia agli azzurri (mentre Manzi è 6°), che fanno il bis nel pomeriggio.

La seconda medaglia arriva invece dai tuffi, e porta la firma di una straordinaria Elena Bertocchi, che rassicura coloro che erano intimoriti dal ”buco” del post-Cagnotto nella finale iniziata alle 16: la 22enne milanese, campionessa europea del trampolino 1m ed esordiente in una finale iridata, si conferma ad altissimi livelli anche nelle gare intercontinentali, sfruttando gli errori altrui per conquistare uno straordinario podio. Decisivo in particolare quello della cinese Chen Yiwen, che butta via un podio sicuro nel quarto tuffo, regalando la terza posizione ad Elena, che non lo molla più: l’azzurra chiude con 296.40 punti, e centra il bronzo in una gara d’altissimo livello, vinto dall’australiana Madison Keeney davanti a Nadezhda Bazhina, russa che è stata spesso rivale di Tania Cagnotto. È un 3° posto che vale tantissimo quello di Elena, che si migliora di 12 punti e ora è tra le migliori al mondo: l’Italia chiude dunque la giornata odierna con un argento e un bronzo, piazzandosi al 5° posto nel medagliere guidato dalla Russia (2 ori e un argento), e ottiene piazzamenti importanti nelle altre finali.

DAI TUFFI AL NUOTO SINCRONIZZATO: GLI ALTRI RISULTATI DELL’ITALIA NELLA GIORNATA ODIERNA

Non c’è solo Elena Bertocchi nella giornata dei tuffi, che vedevano l’Italia impegnata anche nel sincro misto dalla piattaforma 10m e nel sincro maschile dal trampolino da 3m: sono stati proprio Noemi Batki e Maicol Verzotto a inaugurare la giornata dei tuffi, con una buona finale in una gara dall’altissimo equilibrio, che ci condanna all’11° posto solo nell’ultimo tuffo. Batki-Verzotto erano stati perfetti sino all’ultima serie, ma sbagliano l’avvitamento, con Noemi che parte in anticipo e finisce anche con lo sbagliare il tuffo che poteva consegnarci un ottimo piazzamento e chissà, magari anche una medaglia. Niente da fare dunque per i nostri portacolori, che hanno cancellato dal programma di questi Mondiali (ed erano reduci dal bronzo europeo) le proprie gare individuali proprio per centrare il bersaglio grosso, e lo vedono sfumare all’ultimo tuffo: il podio era complicato, dato che la sorprendente Corea del Nord ha chiuso terza con 318.12 punti nella gara vinta dalla Cina (352.98) davanti alla Gran Bretagna campione d’Europa (323.28), ma senza errori gli azzurri potevano lottare con la Russia (Minibaev-Timoshinina, 310.08 punti) per il quarto posto. Ed è finale anche per Auber-Marsaglia nel sincro da 3m: gli azzurri si qualificano come 12mi (374.40 pti) e disputano una prova regolare fino al 3° tuffo, sbagliato da entrambi con un pessimo sincronismo. Dopo quel passo falso ricomincia una gara costante, ma ormai la frittata è fatta per gli esordienti, che chiudono 11mi: oro alla Russia (Kuznetsov-Zakharov), che demolisce la Cina grazie all’errore asiatico nel 5° tuffo e ad un ultimo tuffo da oltre 100 punti. I cinesi chiudono secondi, mentre è bronzo per l’Ucraina.

Dal nuoto sincronizzato invece arriva il buon piazzamento di Linda Cerruti, che chiude sesta nella finale del solo tecnico e conferma l’ottima prova di ieri: 88.3369 i punti di ieri, in una gara vinta dalla russa Kolesnichenko davanti alla spagnola Carbonell e all’ucraina Voloshyna. Vanno benissimo anche le qualificazioni del duo misto programma tecnico, che chiudono la giornata: Vittorio Minisini e Manila Flamini, bronzo a Kazan 2015, disputano una prova d’altissimo livello e chiudono al 2° posto con 88.2492 punti. Guida la Russia con 88.4847, mentre gli USA sono terzi con 87.9096: tre nazioni in mezzo punto e il vuoto alle loro spalle, per una finale che si rivelerà entusiasmante e potrebbe regalarci una medaglia di prestigio.

MONDIALI BUDAPEST 2017: IL PROGRAMMA DI DOMANI, OCCHI PUNTATI SU GIOVANNI TOCCI

Tanta carne al fuoco nel programma di domani, che vedrà iniziare anche la pallanuoto (colpita dai casi di morbillo nel Settebello: out Gallo, Del Lungo e Velotto, rientra Tempesti dopo il ritiro dalla Nazionale): sarà proprio il Setterosa ad avviare la giornata, affrontando il Canada alle 9.30. Seguiranno i tuffi: alle 10 le qualificazioni del sincro femminile dalla piattaforma da 10m (Pellacani-Batki, finale alle 18.30), alle 15.30 invece ecco la finale del trampolino da 1m maschile, con Giovanni Tocci che sogna il podio (ha chiuso terzo nelle qualificazioni). Appuntamento anche col nuoto in acque libere (alle 10 la 10km femminile: in gara Rachele Bruni e Arianna Bridi) e col nuoto sincronizzato: alle 11 ci sarà la finale del duo tecnico (Cerruti-Ferro), alle 19 invece ecco le qualificazioni del programma tecnico della gara a squadre, con l’Italia ovviamente impegnata. Continuate a seguire i Mondiali di Budapest con Azzurri di Gloria!

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive di nuoto anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube e Google +.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Nuoto