Il riassunto del 5° giorno dei Mondiali di Budapest: niente medaglie per l’Italia, che resta a secco nel fondo e nei tuffi, ma si risolleva coi risultati del fantastico Setterosa!

Mondiali Budapest

MONDIALI BUDAPEST 2017: DELUSIONI AZZURRE NEL TEAM EVENT E NELLA 10km

Nessuna medaglia (ma restiamo quarti nel medagliere) e qualche delusione per l’Italia nel quinto giorno di gare dei Mondiali di Budapest: è una giornata che parte male, quella degli azzurri, che per la prima volta dall’inizio di questa rassegna iridata mancano il bersaglio (il podio) nel nuoto in acque libere. È la 10km maschile a spezzare la nostra serie medagliata, con Simone Ruffini e Federico Vanelli che chiudono al 7° e al 10° posto nelle acque del Lago Balaton: i nostri portacolori pagano una gara troppo attendista, nella quale non riescono a fare il giusto cambio di ritmo nella seconda parte di gara (con Vanelli che si becca anche un giallo) e trovano di fronte a sè avversari troppo forti. Imbattibile l’olandese Weertman, che bissa il successo olimpico e precede sul podio Wilimovsky (campione uscente) e il francese Olivier (vincitore della 5km).

Niente medaglia dalla 10km, e l’Italia manca anche una possibile occasione nel Team Event 3-10m, in una gara costellata di errori che vedeva al via Giovanni Tocci e Noemi Batki: la formula è semplice, con una piattaformista e un trampolinista (o viceversa) che si alternano sui due attrezzi per sei tuffi (2 obbligatori e 4 tuffi), ma gli errori si sprecano. L’Italia è in testa nel primo turno perchè Tocci osa, anticipando un tuffo da 3.4 di coefficiente e tenendo per ultimo l’obbligatorio dalla piattaforma, ma crolla in seguito, vuoi per la strategia di gara, vuoi per gli errori di una Noemi Batki insolitamente in difficoltà dalla piattaforma: l’azzurra sbaglia completamente un tuffo (38pti) ed è imprecisa nell’altro, e così i nostri ragazzi chiudono con 342.90 punti e al 9° posto (preceduti dall’ottimo Venezuela). Mancano almeno 30 punti agli azzurri, che potevano tranquillamente entrare nella top-5 (difficile il podio, USA a 398pti), anche perchè sono in tante a sbagliare: la cinese Chen Yiwen ”spancia” e condanna il suo paese al 4° posto, l’ucraina inserisce in lista il tuffo sbagliato e prende addirittura uno zero. E così, ne approfitta la Francia, con Rosset-Marino che conquistano l’oro riscattando un Mondiale sin qui deludente: secondo il Messico dello straordinario Rommel Pacheco (finalmente costante), terzi i giovani USA.

IL SETTEROSA INCANTA, BENE IL NUOTO SINCRONIZZATO: IL RESTO DELLA GIORNATA AZZURRA

Niente medaglia nel Team Event dunque, e nessuna azzurra nella piattaforma femminile, ma l’Italia può consolarsi per il Setterosa, che domina anche contro un Brasile modesto e a dir poco arrendevole: le azzurre dilagano, anche se Conti gestisce sapientemente la rosa in vista del match conclusivo del girone contro la Cina, e si trovano già sul 5-1 nel primo quarto. Le cose non cambiano in seguito e, come un orologio, le azzurre segnano regolarmente: la partita si chiude sul 18-4, con un doppio poker per Palmieri ed Emmolo, il tris per Aiello e qualche minuto per il secondo portiere Lavi: Italia a punteggio pieno, e con un piede ai quarti.

Apre e chiude la giornata, invece, il nuoto sincronizzato: in mattinata la squadra azzurra (capitanata da Manila Flamini) chiude al 5° posto nella finale del programma tecnico, migliorandosi di due punti e salendo a 90.7617 nella gara vinta (avevate dubbi?) dalla Russia davanti a Cina e Giappone. Chiude la giornata invece il programma libero del duo, con Costanza Ferro e Linda Cerruti che si esibiscono per ultime nelle eliminatorie e si piazzano al 6° posto con 90.7 punti: guida ovviamente la Russia con 96.6333 punti.

MONDIALI BUDAPEST 2017: IL PROGRAMMA DI DOMANI, TOCCI PROTAGONISTA

Ci sono ancora nuoto in acque libere, tuffi, nuoto sincronizzato e pallanuoto nel programma del 6° giorno dei Mondiali di Budapest: si parte, come di consueto, col nuoto di fondo, che prevede la 5km femminile e avrà in gara le azzurre Martina Caramignoli e Giulia Gabbrielleschi. C’è curiosità per la prova della Caramignoli, che solitamente gareggia in vasca nei 1500m, e c’è invece grande attesa per il ritorno in gara di Giovanni Tocci: l’azzurro, bronzo nel trampolino 1m, sarà in gara nelle eliminatorie (h. 10) e nelle eventuali semifinali (15.30) del trampolino da 3m, e tenterà di ripetersi nonostante la folta concorrenza. Con lui in gara anche il 20enne Ruslan Adriano Cristofori, mentre (lo ribadiamo) la finale della piattaforma 10m femminile non vedrà azzurri. Spazio anche al nuoto sincronizzato, con la finale del solo programma libero alle 11 (Linda Cerruti) e le qualificazioni del programma libero della squadra alle 19: chiuderà la giornata il Settebello, che sfida l’Ungheria nel match più atteso della fase a gironi.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive di nuoto anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube e Google +.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Nuoto