Dopo le quattro medaglie dei giorni scorsi, ecco il primo oro per l’Italia nei Mondiali di Budapest: Minisini-Flamini ci fanno esultare, il Settebello esordisce in maniera autorevole. Il riassunto della giornata odierna. 

Mondiali Budapest

MONDIALI BUDAPEST 2017: MINISINI-FLAMINI D’ORO, L’ITALIA ESULTA

Un raggio di luce ad illuminare una giornata con meno italiani del consueto (anche per il ”riposo” del nuoto in acque libere, che riprende domani), e che porta all’Italia il primo oro di questi Mondiali di Budapest: sono Giorgio Minisini e Manila Flamini gli eroi dell’Italia sportiva, con una gara che rasenta la perfezione e coinvolge tutti in una specialità, il nuoto sincronizzato (il doppio misto progr. tecnico, nella fattispecie), che spesso viene sottovalutata e sin qui non aveva mai visto l’Italia andare oltre il bronzo iridato (Adelizzi 2009, due volte Minisini nel 2015). Gli azzurri gareggiano sulle note di ”Scream, un urlo a Lampedusa”, e realizzano una routine che si basa sul tema conduttore dell’immigrazione, di un rifugiato che approda sulle coste italiane e lancia un urlo liberatorio: ecco perchè Minisini urla a bordo vasca, in un esercizio che finisce col coinvolgere per la sua intensità, la velocità d’esecuzione e la difficoltà delle figure eseguite. Coinvolge tutti col suo sincronismo e la sua qualità, giudici compresi: gli azzurri chiudono con 90.2979 punti, due in più dell’eliminatoria, precedono la Russia di tre decimi e conquistano l’oro. Il primo in questi Mondiali di Budapest, con l’Italia che sale a quota 5 (un oro, un argento e tre bronzi) e vola al 4° posto nel medagliere (guida la Cina: 5 ori e 3 argenti), ma soprattutto il primo del nuoto sincronizzato in 17 edizioni dei Mondiali: Minisini-Flamini hanno fatto la storia, e l’azzurro potrà ripetersi nel programma libero. Ma l’Italia odierna non è rappresentata solo dal nuoto sincronizzato.

IL SETTEBELLO DILAGA, MA NON SOLO: IL RIASSUNTO DELLE ALTRE GARE DI GIORNATA

Rispondere alla sfiga, lo stai facendo bene: il Settebello di Campagna era chiamato a replicare alla sfortuna che ci ha privato di Gallo, Del Lungo e Velotto per il morbillo, ed ha reagito nel migliore dei modi, mostrando una forza d’animo e una solidità di gruppo incredibile. Gli azzurri dovevano affrontare, nell’esordio iridato, un avversario ostico come la Francia, ma hanno letteralmente dominato: 18-9 il punteggio finale, coi cinque gol di uno splendido Di Fulvio a rappresentare al meglio la prestazione azzurra. Il 23enne è la stella dell’Italia che verrà, un collettivo che porta al gol 10 giocatori di movimento su 11 e ritrova Stefano Tempesti: il portiere, richiamato in fretta e furia dopo il caso-morbillo e dopo il suo ritiro dalla Nazionale post-Rio, non è ancora in condizione, e gioca solo qualche minuto, lasciando la calottina da titolare al 40enne Volarevic. Ci sarà tempo per Tempesti, magari già dal prossimo match.

Per il resto, niente azzurri nei tuffi, con Placidi e Barbu che hanno deciso di non prendere parte al sincro da 10m per concentrarsi sull’individuale e nessuna coppia iscritta neppure in quel sincro femminile da 3m che ha visto trionfare tante volte Tania Cagnotto e Francesca Dallapè, e così l’Italia conclude la sua giornata ancora col nuoto sincronizzato: in acqua Linda Cerruti nelle qualificazioni del solo programma libero, e l’azzurra chiude al 6° posto con 89.6000 punti, centrando la finale.

MONDIALI BUDAPEST 2017: IL PROGRAMMA DI DOMANI

Tuffi, nuoto sincronizzato, nuoto in acque libere e pallanuoto nel programma del quinto giorno dei Mondiali di Budapest: si parte alle 10 con le qualificazioni della piattaforma da 10m femminile (semifinale alle 15.30), che però non vedranno al via nessuna atleta italiana. Noemi Batki, infatti, ha rinunciato alle gare individuali per concentrarsi sulle gare sincro, e alle 18.30 prenderà parte con Giovanni Tocci al Team Event, che vedrà gli atleti cimentarsi nei tuffi da 3m e 10m (Tocci proverà dalla piattaforma): è una gara particolare e imprevedibile, e dunque chissà che l’Italia non riesca nel colpaccio. Per il resto, nuoto in acque libere, con la 5km femminile che vedrà Martina Caramignoli e Giulia Gabbrielleschi andare a caccia di medaglie dalle 10, mentre il nuoto sincronizzato propone alle 11 la finale del programma tecnico della gara a squadre (Italia 5a nelle qualificazioni) e alle 19 le qualificazioni del duo programma libero (Costanza Ferro-Linda Cerruti). Si chiude col Setterosa, che alle 21.30 sfiderà il Brasile per centrare la seconda vittoria.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive di nuoto anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube e Google +.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Nuoto