I biancocelesti battono Budapest in finale e conquistano il nono trofeo della loro storia. Terzo posto all’AN Brescia grazie alla vittoria contro il Barceloneta.

L’esultanza di Pietro Figlioli, 37 anni, attaccante della Pro Recco (fonte: facebook.com/proreccowaterpolo1913)

PALLANUOTO, CHAMPIONS LEAGUE: RECCO BATTE BUDAPEST ED È CAMPIONE D’EUROPA! TERZO POSTO A BRESCIA

La Pro Recco è campione d’Europa. In finale i biancocelesti hanno avuto ragione della Telekom Budapest vincendo per 9-6, dopo aver superato il Waspo Hannover ai quarti (16-9) e lo Zodiac CNAB in semifinale (12-10). Nel primo quarto liguri avanti con Mandic cui rispondono Constantin-Bicari e Vigvari. La doppietta di Figlioli riporta Recco in vantaggio. Secondo parziale appannaggio dei magiari che riportano la situazione in parità (3-2 2-3). Dopo il cambio campo Recco allunga grazie a Echenique che sfrutta l’uomo in più e a Mandic, che si ripete anche negli ultimi otto minuti, quando va a segno anche Di Fulvio. A tre minuti dalla sirena un’altra rete di Constantin-Bicari, che non incide significativamente sul risultato finale (2-0 2-1). È il nono titolo europeo per la Pro Recco che detiene il record di trofei continentali.

“Mi è piaciuta l’intensità della squadra fin dal primo minuto” ha commentato coach Hernandez dopo la finale. “I giocatori hanno messo in acqua grinta e voglia di vincere. Rispetto ai playoff in campionato, abbiamo cambiato l’atteggiamento: siamo stati più umili e abbiamo imparato dai nostri errori. Avevo detto ai ragazzi che ci sarebbe stato da soffrire. È un onore allenare la Pro Recco”.

Terzo posto all’AN Brescia. I campioni d’Italia hanno superato i quarti con la vittoria per 10-12 contro lo Jug Adriatic ma hanno ceduto in semifinale proprio contro Budapest. Nella finale per il 3°/4° posto hanno battuto il Barceloneta 7-13: decisivo il secondo quarto con il gol di Alesiani, la doppietta di Vlachopoulos e la tripletta di Jokovic (1-3 2-6 2-2 2-2). “Ci tenevamo a onorare questa stagione con una perfomance importante e devo dire che è arrivata” il commento di Alessandro Bovo dopo la competizione. “Abbiamo giocato una grande partita e anche quelli che vanno via hanno disputato una partita straordinaria ed è un rammarico non poter continuare con questo gruppo. La nostra annata è stata difficile, ma siamo stati bravi a creare una grande alchimia, anche grazie alla grande professionalità dei miei ragazzi”.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.
Scopri tutte le ultime notizie di pallanuoto anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagram e YouTube.

Stefano Sfondrini
Radio per lavoro, ma non emetto sentenze. Bevo caffè senza zucchero perché ho capito che "amare significa poco dolci" [San Galli, protettore degli umoristi]

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Pallanuoto