Al centro federale di Ostia il club etneo batte la Roma e conquista il quarto titolo. Miceli: “Vittoria importante per tutto il gruppo”, Capanna: “La squadra deve migliorare e crescere”.

L’esultanza delle ragazze dell’Ekipe Orizzonte per la quarta Coppa Italia conquistata dal club (fonte: federnuoto.it, foto di Andrea Staccioli – Inside-DBM)

PALLANUOTO, COPPA ITALIA: CATANIA BATTE ROMA E CONQUISTA IL QUARTO TITOLO. MICELI: “VITTORIA IMPORTANTE”, CAPANNA: “LA SQUADRA DEVE MIGLIORARE”

L’Ekipe Orizzonte vince la Coppa Italia 2021. Nella finale disputata al Polo Acquatico Frecciarossa, il centro federale di Ostia, le etnee hanno battuto la SIS Roma 5-6 dopo che le squadre avevano superato nelle rispettive semifinali Verona e Padova, campione in carica. È proprio Catania ad aprire le marcature con Palmieri, cui segue la rete di Emmolo e nel secondo parziale quella di Garibotti, mentre Roma non riesce ad andare a segno nella prima parte di gara (0-2 0-1). Dopo il cambio campo la doppietta di Picozzi riaccende le speranze delle giallorosse, frenate da un altro gol di Garibotti e rinsaldate dalla realizzazione di Avegno. Negli ultimi 8 minuti le squadre si rispondono colpo su colpo, Roma non smette di crederci ma non riesce a trovare la rimonta, consegnando il trofeo nelle mani di Catania che lo solleva per la quarta volta nella propria storia (3-1 2-2).

“Alziamo questa Coppa Italia dopo aver disputato una partita vera, contro un eccellente avversario il commento dell’allenatrice di Catania Martina Miceli. “Ci aspettavamo un match del genere. La Lifebrain SIS Roma c’ha messo molto in difficoltà. Le ragazze hanno ritrovato la voglia di giocare e soffrire che avevamo perso negli ultimi tempi. È una vittoria importante per tutto il gruppo e, in particolare, per coloro che ancora stanno soffrendo per la mancata qualificazione olimpica del Setterosa. Vincere aiuta a dimenticare e a trovare slancio per gli obiettivi futuri”.

“Peccato aver approcciato male la partita, perché poi l’avevamo in qualche modo ripresa” ha commentato Marco Capanna, ct della SIS Roma. “Ho sbagliato a non aver chiamato il time out in occasione dell’ultima superiorità: sono valutazioni che vanno prese all’istante. Sicuramente la squadra deve migliorare e crescere, ma lo spirito è quello giusto, anche per il proseguimento della stagione che è ancora lunga”.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.
Scopri tutte le ultime notizie di pallanuoto anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagram e YouTube.

Stefano Sfondrini
Radio per lavoro, ma non emetto sentenze. Bevo caffè senza zucchero perché ho capito che "amare significa poco dolci" [San Galli, protettore degli umoristi]

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Pallanuoto