L’Italia sale a quota nove medaglie negli Europei di atletica leggera, in corso a Monaco di Baviera. Filippo Tortu è bronzo nei 200 metri, mentre Abdelwahed e Zoghlami sono insieme sul podio delle siepi con un argento e un bronzo. Beffa per la staffetta 4×100, eliminata dopo il ricorso della Turchia. 

Fonte Foto: pagina Facebook Federazione Italiana di Atletica

ATLETICA, EUROPEI MONACO: TORTU È BRONZO

Nella serata di oggi si parte subito con la finale ottenuta da Simone Barontini grazie al secondo posto ottenuto nella semifinale degli 800 metri maschile. Successivamente arriva uno splendido podio nella 3000 siepi con due medaglie azzurre. Ahmed Abdelwahed è argento, mentre Osama Zoghlami va a prendersi il terzo posto con un fantastico bronzo. La gara più attesa era sicuramente la finale dei 200 metri maschili, dove il nostro Filippo Tortu conquista un grande bronzo tagliando il traguardo in 20″27. Infine

ATLETICA, EUROPEI MONACO: BEFFA PER LA STAFFETTA MASCHILE 4X100

In mattinata si sono svolte le qualificazioni tra gioie e delusioni per i nostri azzurri sotto la pioggia di Monaco. A causare, in un primo momento felicità, e poi delusione, è stata la scombussolata staffetta 4×100 maschile. L’Italia inizialmente si qualifica con il secondo tempo di ripescaggio in 39.02, ma successivamente la Turchia presenta ricorso in quanto al loro primo frazionista era stato toccato un braccio durante il cambio da parte da un atleta della Finlandia. I turchi hanno così avuto la possibilità di correre da soli, con il terreno asciutto rispetto al bagnato della gara e con un cambio rispetto ai quattro originali che hanno gareggiato. Risultato? La Turchia chiude in 38.98, ovvero quattro centesimi meglio rispetto all’Italia, ottenendo il passaggio in finale ed eliminando il quartetto azzurro. Un vero peccato, il team tricolore aveva già subito il forfait di Jacobs per un presunto problema muscolare durante l’allenamento e sono mancati anche Tortu per l’impegno serale dei 200 metri e Desalu a riposo dopo il doppio turno di ieri. La squadra così formata da Lorenzo Patta, Wanderson Polanco, Matteo Melluzzo e Chituru Ali ha dovuto arrendersi all’amaro verdetto.

Buone notizie arrivano però dalla 4×100 femminile, dove le azzurre volano direttamente in finale grazie al terzo posto ottenuto nella prima serie. Finale anche per la 4×400 maschile con un quarto posto nella seconda batteria con il tempo di 3:02.60. Dopo il grande oro di Tamberi, anche il salto in alto femminile potrebbe regalarci un grande podio. L’azzurra Elena Vallortigara infatti va in finale superando 1.87 metri alla prima prova.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.