Atletica Diamond League 2022 Oslo e Parigi: molti gli italiani in gara in Norvegia e Francia. Intanto, Roberta Bruni e Sara Fantini firmano i nuovi record nazionali.

atletica diamond league 2022 oslo e parigi dalia kaddari italia italy atletica leggera wanda diamond league paris

Dalia Kaddari in gara

ATLETICA DIAMOND LEAGUE 2022 OSLO E PARIGI: TANTI GLI AZZURRI IN GARA

Due appuntamenti per la Wanda Diamond League 2022 di atletica leggera: a Oslo, in Norvegia, e a Parigi, in Francia.

Nella sesta tappa di Oslo, Dalia Kaddari sui 200 metri è 5ª in 23.30 (+0.8); 6° Paolo Dal Molin nei 110 ostacoli in 13.76 (-1.2).

Sono due le migliori prestazioni mondiali stagionali: Armand Duplantis vola a 6,02m nel salto con l’asta; sul miglio il norvegese Jakob Ingebrigtsen corre in 3:46.46, primato della Diamond League a 14 centesimi dal record europeo di Steve Cram.

Altri primati europei stagionali arrivano dall’olandese Femke Bol sui 400hs (52.61), dalla britannica Keely Hodgkinson sugli 800m (1:57.71) e dalla norvegese Karoline Grovdal sui 5.000m (quarta in 14:31.07).

Il brasiliano Alison dos Santos corre i 400hs in 47.27, il martellista polacco Pawel Fajdek Lancia a 80,56m, record della Diamond League, e l’etiope Dawit Seyaum sui 5.000m donne sotto il diluvio ferma il cronometro a 14:25.84.

Nella settima prova allo stadio Charlety di Parigi, Fausto Desalu nei 200m è 6° con lo stagionale di 20.52 (+0.6). Vince il sudafricano Luxolo Adams che vola in 19.82, davanti al dominicano Alexander Ogando (20.03) e al francese Mouhamadou Fall (20.26).

Elena Vallortigara chiude all’8° posto nel salto in alto, che vede la migliore prestazione mondiale 2022 dell’ucraina Yaroslava Mahuchikh (2,01m, poi tre errori a 2,05m). L’azzurra supera 1,88m e non riesce a saltare 1,92m. È tripletta ucraina: dopo l’oro mondiale indoor si classificano Iryna Gerashchenko (1,98m) e Yuliya Levchenko (1,95m).

Nei 5.000 uomini, vinti dall’etiope Selemon Barega in 12:56.19, si ferma dopo 3.700 metri il primatista italiano Yeman Crippa, che per oltre metà gara rimane nel cuore del gruppo.

La giamaicana Shelly-Ann Fraser-Pryce rimane la regina della velocità, correndo in 10.67 i 100m (+0.5), eguagliando la sua migliore prestazione mondiale dell’anno. Nei 3.000 siepi l’atleta del Bahrain Winfred Yavi ferma il tempo a 8:56.55: 4° posto di sempre per lei.

Spettacolare la gara di salto triplo con il dominio di tre cubani o ex cubani: Jordan Diaz 17,66m (-1.4), Andy Diaz al personale di 17,65m (-0.8), Pedro Pichardo 17,49m (-1.1). Doppietta Bahamas nei 400m con l’affermazione dei campioni Olimpici Steven Gardiner (44.21) e Shaunae Miller-Uibo (50.10). Il francese Benjamin Robert negli 800m corre in 1:43.75, tempo prima cancellato per squalifica, poi riammesso.

Primato continentale d’Africa per Tobi Amusan con 12.41 (-0.4) nei 100hs, specialità che al maschile premia lo statunitense Devon Allen (13.16/-0.2). Nel salto con l’asta, 5,80m per il belga Ben Broeders che batte l’idolo di casa Renaud Lavillenie (5,80m alla seconda). Il polacco campione Olimpico Wojciech Nowicki firma il record della Diamond League nel lancio del martello (81,25m), la discobola statunitense Valerie Allman scaglia l’attrezzo a 68,68m, nel giavellotto 63,13m per la giapponese Haruka Kitaguchi.

ATLETICA RECORD NAZIONALI E PERSONALI: BRUNI E FANTINI IN GRANDE FORMA

Sono due i nuovi primati italiani stabiliti da due atlete che stanno attraversando un periodo di grande forma.

A Barletta Roberta Bruni torna a superare il record nazionale nel salto con l’asta donne, migliorando il suo 4,70m della scorsa stagione di un centimentro. 4,71m per lei, che ora è terza al mondo e la migliore europea dell’anno, con la quarta gara di fila sopra i 4,60m.

A Madrid, Sara Fantini continua la sua progressione e lancia il martello prima a 75,76m, poi a 75,77m, nuovo record nazionale. Il miglioramento è di quasi un metro rispetto al 74,86m ottenuto dieci giorni fa, l’8 giugno a Trnava, in Slovacchia.

Sempre in Spagna, il giovane velocista Chituru Ali corre i 100m in 10.15 (+0.2), abbassando il suo primate personale di altri tre centesimi e ottenendo lo standard per gli Europei di Monaco di Baviera. Tempo che vale all’azzurro il 3° posto. 3° posto anche nel salto triplo per Ottavia Cestonaro, che ottiene la sua miglior misura, atterrando a 14,22m (+1.7), aumentando di 4 centimetri il suo record personale.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube.

mm
Giornalista, onnivora di cultura a 360º. Lavoro nel campo dei media, in particolare nel mondo dell'informazione e social. Lo sport è una delle mie tante passioni, coltivata sul campo, sui libri e sullo schermo.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.