L’Italia sorride nel nuoto in acque libere, che avrà il programma condensato in due giorni: Paltrinieri e Acerenza conquistano l’oro e l’argento nella 5km, con Gabbrielleschi bronzo al femminile. Caos nella 25km, cancellata dopo una sospensione controversa.

NUOTO DI FONDO, EUROPEI ROMA: PALTRINIERI-ACERENZA, UNO-DUE NELLA 5KM. E GABBRIELLESCHI…

L’Italia bagna l’esordio nelle acque libere, in gara a Ostia con un programma condensato in 48 ore, con tre medaglie nella 5km. Dominio azzurro nella prova maschile, ripetendo quell’exploit che si era già visto ai Mondiali nella 10km: Gregorio Paltrinieri guida dal primo all’ultimo istante di gara, imponendo un ritmo insostenibile per ogni avversario e conquistando l’oro. E alle sue spalle c’è Domenico Acerenza, che conquista l’argento. Terzo Fontaine, che beffa il connazionale Olivier. Arriva la medaglia anche al femminile, con Giulia Gabbrielleschi terza e bronzo alle spalle di Sharon van Rouwendaal e della spagnola De Valdes, che aveva guidato fino al rush finale. Tre medaglie e un grande sorriso, che però non cancellano il caos del pomeriggio.

NUOTO DI FONDO, EUROPEI ROMA: CAOS NELLA 25km, ITALIA PENALIZZATA

La 25km, disputata dalle 13 in poi, si trasforma infatti un autentico caos dal finale circense. La gara, che probabilmente non sarebbe neanche dovuta partire per le complicatissime condizioni del mare (mosso e instabile), è invece proseguita fino al decimo dei 15 giri previsti sul percorso di Ostia. Da regolamento si poteva interrompere ai 15km, ma i giudici si sono persi in una ridda di titubanze e incomprensioni che hanno portato all’inevitabile sospensione. Una scelta più che corretta, che però ha generato il caos: i giudici “di mare” non si sono coordinati con quelli “di terra” che dunque, stupidamente, non hanno stilato una classifica al momento dello stop. Gli stessi atleti, visto il caos, si sono divisi tra chi si è fermato e chi ha tentato di proseguire, venendo bloccato dalla Polizia per le precarie condizioni di sicurezza. Da qui la decisione della LEN, dopo un lungo consulto e vista la violazione del regolamento internazionale (la sospensione va decisa di concerto tra tutte le parti), di cancellare la gara. Con una bruciante beffa per l’Italia, che vede sfumare cinque medaglie. Al momento dello stop, gli azzurri occupavano infatti le prime tre posizioni nella prova maschile (Sanzullo, Verani, Furlan) e due slot del podio femminile: in testa c’era la francese Jouisse davanti alle nostre Pozzobon e Santoni.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito. Scopri tutte le ultime notizie di nuoto anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagram.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Nuoto