Arriva un’altra medaglia per l’Italia dalla Duna Arena di Budapest: Simona Quadarella si riscatta dopo un pessimo 1500sl e una batteria opaca, conquistando con rabbia e grinta il bronzo negli 800sl. Quarta per soli 31/100, invece, Margherita Panziera nei 200 dorso. Il resoconto di giornata. 

NUOTO, MONDIALI 2022: SIMONA QUADARELLA È BRONZO NEGLI 800sl!

La penultima giornata di gare nella Duna Arena di Budapest fa sorridere l’Italia, che centra la sesta medaglia dal nuoto in vasca: dopo gli ori di Ceccon (100 dorso), Pilato (100 rana) e Martinenghi (100 rana), l’argento dello stesso Martinenghi nei 50 rana e il bronzo della 4x100sl, arriva il bronzo di Simona Quadarella negli 800sl. L’azzurra era uscita distrutta, dal punto di vista psicologico, dai suoi 1500sl: sfibrata, mai in gara e lontanissima dalle migliori, Simona sembrava in evidente difficoltà. Delle problematiche che erano state confermate dall’opaca batteria di ieri: la romana si era qualificata come settima e partiva dunque da una corsia esterna, apparentemente sfavorita per le medaglie. Le campionesse, però, sanno reagire e Simona Quadarella l’ha fatto con un 800sl magistrale: dopo 200m di studio, l’azzurra ha iniziato a risalire la china e rimontare man mano tutte le avversarie, fino a salire al secondo posto virtuale ai 600m. Solo il miglior sprint finale dell’australiana Melverton l’ha privata del meritato argento, sfumato per 23/100. Oro all’inarrivabile Ledecky, che col suo 8.08.04 ha rifilato dieci secondi a tutte, argento Melverton e bronzo Quadarella. L’Italia sale a sei medaglie dal nuoto (tre ori, un argento, due bronzi) e otto complessive nei Mondiali di Budapest (4 O, 1 A, 3 B).

NUOTO, MONDIALI 2022: PANZIERA 4A NEI 200 DORSO

L’altro highlight di giornata arriva dai 200 dorso, dove Margherita Panziera si migliora e sfiora una medaglia: l’azzurra, col suo rush finale, chiude in 2.07.27 e a soli 31/100 dal bronzo. L’oro va all’australiana Kaylee McKeown, per soli 4/100. Vittoria senza appello, invece, per Kristof Milak nei 100 farfalla (50″14) e Sarah Sjostrom nei 50 farfalla (24″95), mentre Benjamin Proud fa suoi i 50sl (21″32): in questa gara, il 6° posto di Lorenzo Zazzeri (21″81), tagliato fuori da una partenza rivedibile. Va all’Australia, che precede Canada e USA con tanto di record del mondo (3.19.38), la 4x100sl mista: Italia 7a, nonostante la super-frazione di Miressi (47″5 lanciato). Domani sarà l’ultimo giorno di gare, e l’Italia ci arriva con ottime speranze: Benedetta Pilato ha ottenuto il miglior tempo nei 50 rana (29″83) e sogna la doppietta, Thomas Ceccon invece proverà il colpo gobbo per il podio nei 50 dorso dopo aver migliorato due volte in due turni il record italiano, portandolo a 24″46. Saranno loro a inseguire le ultime medaglie, insieme alla 4x100mx maschile e a Paltrinieri: Greg non ha impressionato nei 1500sl (7°), faticando a trovare il ritmo, ma la finale è tutta un’altra cosa. Non si è qualificata alla finalissima, invece, Silvia Di Pietro nei 50sl. Stesso destino per Lamberti, 11° nei già citati 50 dorso. Era stata squalificata per falsa partenza nelle batterie dei 50 rana, invece, Arianna Castiglioni.

NUOTO SINCRONIZZATO, ATTESA PER MINISINI E RUGGIERO

Il programma del nuoto sincronizzato si avvia alla conclusione, e l’Italia centra l’ennesimo piazzamento. La squadra femminile (Cavanna, Cerruti, Di Camillo, Ferro, Galli, Iacoacci, Piccoli, Zunino) è 5a nel programma libero, vinto dalla Cina su Ucraina e Giappone: le azzurre chiudono in 91.9000 e la Spagna ci precede di un solo decimo. L’attesa è tutta per il programma libero del duo misto: Minisini e Ruggiero inseguono il secondo oro, e si sono qualificati col miglior punteggio del lotto (90.5000).

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito. Scopri tutte le ultime notizie di nuoto anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagram.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Nuoto