Il riassunto della sesta giornata dei Mondiali di Budapest: Giovanni Tocci va out nel trampolino da 3m, il Settebello invece pareggia contro i padroni di casa dell’Ungheria. 

Mondiali Budapest

Fonte foto: lacchite.com

MONDIALI BUDAPEST 2017: ERRORACCIO PER GIOVANNI TOCCI, È OUT NEL TRAMPOLINO 3M. ITALIA SENZA MEDAGLIE

La giornata più attesa si conclude nel modo più sorprendente: l’Italia dei tuffi era in fibrillazione per la seconda uscita di Giovanni Tocci, che dopo il bronzo dal metro era pronto alla consacrazione dal trampolino 3m, ma la ”tonnara” dell’eliminatoria della gara più prestigiosa del programma dei tuffi (57 atleti al via, diventeranno 56 dopo il ritiro dell’uzbeko, che si ritira ”per dignità” dopo aver sbagliato due obbligatori) riserva eliminazioni a sorpresa già nelle qualificazioni: saluta la compagnia Hixon, e purtroppo saluta anche il nostro Giovanni, che paga un errore fatale nel quarto tuffo. Sino ad allora la gara dell’azzurro era stata di livello: due tuffi da 158 punti totali (3° posto) e un errore nel terzo (52.50 punti) lo tenevano in piena corsa per la semifinale, poi il fattaccio. Tocci sbaglia totalmente il pre-salto, non raggiunge l’altezza giusta e finisce col cadere in acqua coi piedi mancando un salto mortale: è inevitabile lo zero, che lo fa crollare al 39° posto e lo toglie di fatto dai 18 qualificati. L’azzurro si riprende coi due tuffi seguenti, ma chiude 24° con 388 punti totali, a -19 dalla qualificazione: senza lo ”zero”, Giovanni sarebbe stato 4° o 5° (il rammarico è altissimo), invece deve salutare la compagnia insieme all’altro azzurro, il disastroso Ruslan Adriano Cristofori (51°) e non partecipare alla semifinale delle 15.30 (che fa una vittima illustre in Kvasha).

Alle 10, oltre ai tuffi (con un preliminare durato 4 ore), c’era anche l’altra grande speranza azzurra, ma l’Italia resta a secco anche nella 5km femminile, che vedeva al via Giulia Gabbrielleschi e Martina Caramignoli: Martina, ex 1500sl, resta intruppata nel gruppo e chiude 12a a 1’42”, la Gabbrielleschi invece ad un certo punto è in piena lotta nel podio, ma poi si fa fregare dagli squali della 5km. L’azzurra resta dietro nello sprint, perde le posizioni buone e chiude sesta: oro all’americana Twichell, che batte Aurelie Muller e la brasiliana Anna Marcela Cunha.

NUOTO SINCRONIZZATO E PALLANUOTO: TUTTO SULLE ALTRE GARE DEGLI AZZURRI

In serata, ecco il Settebello, che disputa la seconda delle sue gare: Tempesti parte ancora dalla panchina, ma poi entra ed effettua una grandissima partita, risultando decisivo per il pari azzurro nella bolgia di Budapest. L’Italia sfidava l’Ungheria, con tutto il tifo per i padroni di casa e un clima rovente, ben testimoniato dai tanti falli e dalla tensione in vasca: gli azzurri faticano, vanno sotto, rimontano (8-7 al terzo quarto) e poi chiudono in parità (9-9) contro quella che era la grande rivale del girone. L’Ungheria è prima nel girone per la miglior differenza reti (+10 contro +9), e ora gli azzurri dovranno segnare parecchi gol all’Australia per qualificarsi come miglior squadra del gruppo B.

Apre e chiude la giornata di gare, invece, il nuoto sincronizzato: nella mattinata Linda Cerruti aveva disputato una grande finale nel solo programma libero, chiudendo 5a con 90.6 punti nella gara vinta dalla russa Kolesnichenko, e in serata eccola alle 19 nelle qualificazioni della gara a squadre programma libero con l’Italia (dopo che ieri aveva fatto l’eliminatoria del duo, chiusa alle 23). Le azzurre continuano la loro crescita complessiva, e chiudono anche in quest’occasione al 5° posto con 90.4667 punti: la finale è assicurata.

MONDIALI BUDAPEST 2017: IL PROGRAMMA DI DOMANI, RIECCO ELENA BERTOCCHI

Sembra ripetitivo, ma il programma di domani prevede ancora una volta i tuffi, il nuoto sincronizzato, il nuoto in acque libere e la pallanuoto come discipline in gara: si parte alle 10 con le qualificazioni del trampolino da 3m femminile, che vedranno in gara nuovamente Elena Bertocchi, alla ricerca della qualificazione alla semifinale delle 15.30. La finale del trampolino maschile, alle 18.30, non vedrà nessun italiano (vedi sopra), mentre gli azzurri sono da medaglia nella nuoto di fondo: la staffetta 5km mista (1.25 km per atleta) vedrà l’Italia schierare Vanelli e Ruffini al maschile e Gabbrielleschi-Caramignoli al femminile. Gli azzurri sono tra le poche nazioni ad avere quattro nuotatori d’altissimo livello, e possono puntare all’oro: occhi puntati anche sul Setterosa, con l’ultima gara del girone contro la Cina (13.30), e sul nuoto sincronizzato. Alle 11 la finale del duo programma libero (Cerruti-Ferro), alle 19 la qualificazione della free combination a squadre. L’Italia punta tutto sul fondo, per accrescere il suo bottino di cinque medaglie (1 O, 1 A, 3 B), che ci piazza ancora al 4° posto nel medagliere.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive di nuoto anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube e Google +.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Nuoto