Le Azzurre di coach Bregoli ci sono andate molto vicine questa volta. La dura lotta contro il Giappone si è protratta fino al quinto set (25-27, 19-25, 25-16, 25-21, 13-15) dove le nipponiche con uno slancio offensivo si impongono portando a casa il match.

Volley Nations League Femminile: Italia vs Giappone 3-2
FONTE: https://www.facebook.com/FederazioneItalianaPallavolo/

Volley Nations League Femminile: Italia in crescita. Guerra e Nwakalor top scorer!

Non bastano i 25 punti di Anastasia Guerra e i 24 di Sylvia Nwakalor per permettere alle Azzurre di imporsi con le giapponesi di Nakada. Il giovane gruppo di coach Giulio Bregoli è sicuramente promettente e competizioni come queste sono un perfetto banco di prova. In questo match, il Giappone ha mostrato grande resistenza soprattutto nella fase difensiva e hanno saputo sfruttare a loro favore i momenti di calo delle avversarie.

PRIMO SET

Il duo Anastasia Guerra – Sylvia Nwakalor parte forte mettendo in difficoltà il Giappone che rimane fermo a -5. Ben presto, però, le nipponiche di Nakada ingranano la marcia e crescono nel gioco raggiungendo le italiane sul 19-19. In questa fase finale di primo set, si innesca una lotta punto a punto dove le Azzurre di coach Bregoli inciampano e scivolano a -2 (22-24). Nonostante due palle set annullati, il Giappone mette a segno il terzo tentativo chiudendo la prima frazione a 25-27. 

SECONDO SET

Parte il secondo set e le Azzurre si ripropongono come all’inizio della prima manche, mentre le giapponesi sono costrette a rincorrere fino a quando non riescono a pareggiare i conti a metà set sul 14-14. Le nipponiche passano al sorpasso grazie a un buon livello di difesa e una maggior precisione in attacco (15-17). Black-out per l’Italia e Bregoli decide di cambiare le carte in tavola: Ilaria Battistoni e Camilla Mingardi su Francesca Bosio e Sylvia Nwakalor. L’inerzia del set non cambia molto e le nipponiche mantengono il vantaggio fino a raggiungere per prime quota 25 (19-25). 

TERZO SET

Le Azzurre trovano la giusta reazione nel terzo set: Guerra e compagne aggrediscono e si impongono conquistando un comodo vantaggio sulle avversarie (10-6). Un set lineare per l’Italia che gioca contro un Giappone decisamente meno offensivo. Le ragazze di coach Giulio Bregoli di possono raggiungere in comoda sicurezza quota 20. L’Italia continua a dire la sua, senza tante risposte dalle avversarie, proseguendo per la sua strada e tagliando il traguardo sul 25-16.

QUARTO SET

Ottima Italia che ripropone una bella performance anche nel quarto set: il vantaggio è sempre a favore delle azzurre anche in fase di punto a punto con le avversarie (11-12). Ci pensa Anastasia Guerra all’allungo (12-11) anche se le nipponiche non intendono mollare la presa rimanendo comunque agganciate (20-19). Le ragazze di coach Bregoli mostrano il giusto sangue freddo sul finale set e cavalcano l’onda di un momento roseo per chiudere sul 25-21. 

QUINTO SET

Le sorti del match si scrivono al tie-break. Entra Giulia Melli per Sofia D’Odorico. Le nipponiche sono più graffianti ma le Azzurre non si fanno intimorire riequilibrando il match (8-8). Colpi inferti vicendevolmente fino al 10-10 quando il Giappone guadagna due punti di vantaggio in grado di mettere in crisi le ragazze di coach Bregoli, che si lasciano scappare la possibilità di pareggiare. Il Giappone raccoglie questa opportunità: si apre un varco per coach Nakanda e atlete che si aggiudicano il match sul 13-15.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive di pallavolo anche sui nostri social: Facebook, Twitter, Instagram e YouTube.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Pallavolo