L’Italia sorride e sale a sei podi in due giorni. La seconda giornata di gare degli Europei in corso a Otopeni regala un oro, due argenti e un bronzo: Mora, Martinenghi, Ceccon e Zazzeri confermano il successo di Kazan

Foto Federnuoto/Andrea Staccioli/DBM

NUOTO, EUROPEI VASCA CORTA: POKER AZZURRO, CONFERMA D’ORO PER LA STAFFETTA!

La seconda giornata degli Europei in vasca corta in corso in Romania, a Otopeni, sorride ancora all’Italia. I nostri portacolori portano infatti a casa quattro medaglie e si sbloccano, conquistando il primo oro della manifestazione in una staffetta 4×50 mista dominata dal primo all’ultimo metro. Lorenzo Mora (dorso), Niccolò Martinenghi (rana), Thomas Ceccon (delfino) e Lorenzo Zazzeri (stile libero) fissano i migliori tempi nei rispettivi stili e dominano dal primo all’ultimo metro col crono di 1.30.78, distante un secondo dal record del mondo: è oro azzurro davanti a Gran Bretagna e Olanda. Sono tre le medaglie che completano il poker di un’Italia che sale a sei podi complessivi: un oro, quattro argenti, un bronzo. La prima in ordine di tempo è per Lorenzo Mora, che partecipava alla finale dei 50 dorso col miglior tempo stagionale. L’azzurro disputa un’ottima gara, ma cede a uno dei grandi protagonisti della distanza: vince il francese Mewen Tomac in 22″84, poi il tedesco Braunschweig e Mora. Il bronzo è ex aequo con lo svizzero Bollin e arriva col tempo di 23″10. Dopo questo podio, ecco due medaglie d’argento. C’è rammarico per Benedetta Pilato, che vola nei primi 75m e crolla nell’ultima vasca, venendo superata dall’estone Jefimova: la 16enne di Tallinn vince in 1.03.21 e rifila mezzo secondo all’azzurra, che chiude col crono di 1.03.76 precedendo l’olandese Schouten. Infine, ecco il secondo posto della protagonista più attesa: Simona Quadarella non riesce a sconfiggere la sua rivale Anastasija Kirpichnikova, che l’aveva battuta già due anni fa a Kazan. Allora batteva bandiera russa, mentre dall’inizio del 2023 è stata naturalizzata per la Francia e ottiene il suo primo oro coi colori transalpini. Gli 800sl vengono così dominati da Kirpichnikova, allieva di Philippe Lucas, che chiude in 8.08.48 e rifila oltre sei secondi a Quadarella (8.14.83), con l’ungherese Kesely terza.

NUOTO, EUROPEI VASCA CORTA: LE ALTRE GARE, QUANTE FINALI PER GLI AZZURRI!

Le altre finali non sorridono all’Italia. Il baby-prodigio Sara Curtis chiude ultima con 24″31 nei 50sl: vince la svedese Coleman davanti a Gastaldello e Jensen. Delusione anche nei 100 delfino maschili, con Matteo Rivolta quarto (50″24) a 26/100 dal podio e Michele Busa ottavo (50″61): domina Noè Ponti, che stabilisce il record europeo in 48″47 e batte Grousset e Peters. Il tricolore è positivo anche nelle semifinali: Zazzeri (2°) e Miressi (6°) volano alla finalissima dei 50sl, col toscano a segnare un ottimo 20″85. Finale conquistata anche per Martinenghi (4°) e Cerasuolo (5°) nei 100 rana, Margherita Panziera nei 200 dorso e Alessia Polieri nei 200 delfino femminili. I 100 misti invece fanno sorridere Costanza Cocconcelli (6a) e piangere Anita Bottazzo, che viene squalificata per una virata irregolare dopo aver centrato il pass per l’atto conclusivo. Non avevano superato il taglio nella mattinata Giovanni Izzo e Leonardo Deplano nei 50sl, Poggio nei 100 rana maschili e la già menzionata Curtis nei 100mx. Out anche Luca De Tullio, che crolla nei 1500sl ed è out con un deludente 14.48.89. Non ci sarà dunque nessun italiano nella distanza dominata per anni da Gregorio Paltrinieri.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito. Scopri tutte le ultime notizie di nuoto anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagram.

Marco Corradi
31 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Collaboro con AlaNews e l'Interista

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *