Tira aria di rivoluzione in vista dei Giochi Olimpici di Parigi 2024. Alla XXXIII Olimpiade sarà presente, come grande novità, la breakdance.

Parigi 2024
Parigi 2024 (FONTE: https://it.wikipedia.org/wiki/Giochi_della_XXXIII_Olimpiade)

BENVENUTA BREAKDANCE

Rivoluzione od evoluzione? Due sostantivi così distanti semanticamente ma così vicini e rappresentativi della futura edizione delle Olimpiadi, targata Parigi, anno 2024.

L’edizione, oltre a riportare la torcia olimpica nel continente europeo, dopo Rio 2016 e Tokyo 2020, che il mondo olimpico si augura di disputare l’anno prossimo, sarà storica per un motivo ben preciso: il Comitato Olimpico Internazionale, riunito a Losanna, ha deciso di introdurre la breakdance nel programma delle discipline olimpiche.

Oltre a questa novità, per Parigi 2024 sono stati confermati anche lo skateboard, l’arrampicata sportiva ed il surf da onda.

TOTALE PARITA’ DEI SESSI

La rivoluzione, a livello sportivo, però si ferma qui. A Parigi 2024 non verranno disputate le gare di parkour e di canottaggio in acque libere. Inoltre, pur salendo gli eventi di vela, è la canoa a rimetterci, perdendo due eventi nella velocità.

Baseball e softball, che tenteranno di rientrare dalla finestra di Los Angeles 2028, non faranno parte del programma olimpico, così come il karate. Nel tiro a volo, lo skeet sostituisce la fossa olimpica.

A rimanere delusa è soprattutto la federazione della World Athletics che, pur avendo richiesto l’inserimento della 50km di marcia femminile, richiesta rifiutata tra l’altro, ha perso anche la 50km di marcia maschile.

Il motivo è presto specificato: l’obiettivo del CIO è quello di ottenere la parità totale dei sessi, 50% di atleti maschili e 50% di atleti femminili, inserendo gare, nel programma olimpico, che entrambi i sessi potranno disputare.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive anche sui nostri social: Facebook, TwitterInstagram e YouTube.

mm
Gabriele Stragapede, 24 anni. Laureato nella facoltà CIM (Comunicazione, Innovazione e Multimedialità) dell'Università di Pavia. Aspirante giornalista sportivo ed attualmente editore per Azzurri di Gloria. Appassionato di calcio e di wrestling, scrive di tutto, un po'.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *