I Mondiali di ciclismo su pista iniziano nel migliore dei modi con la medaglia d’oro conquistata da Martina Fidanza nello scratch. Il quartetto dell’inseguimento su pista conquista il pass per la finale.

Primo giorno di gare e subito l’Italia festeggia una medaglia d’oro ai Mondiali di ciclismo su pista che si stanno disputando sul velodromo di Roubaix. Merito di Martina Fidanza, 21 anni, capace di imporsi nello scratch, una gara di 15 km in pista con sprint finale. Determinante la sua stoccata a 5 giri dalla conclusione. Secondo posto per l’olandese Van der Duin, mentre il bronzo va all’americana Valente.

CONFERMA PER GLI AZZURRI

Anche il quartetto italiano nell’inseguimento a squadre dimostra di essere in gran forma. Nettamente superata la Gran Bretagna. Gli azzurri Filippo Ganna, Francesco Lamon, Simone Consonni e Jonathan Milan chiudono in 3’46”760 (media 63,503 km/h) miglior tempo assoluto, mentre i rivali si fermano a 3’51”577. In finale ci sarà la Francia che ha superato la Danimarca con un tempo interessante: 3’47”816.

Federico Mariani
Nato a Cremona il 31 maggio 1992, laureato in Lettere Moderne, presso l'Università di Pavia. Tra le mie passioni, ci sono sport e scrittura. Seguo in particolare ciclismo e pallavolo.

    Potrebbero anche piacerti...

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.