Thomas De Gendt vince l’ottava tappa del Giro d’Italia al termine di una fuga da lontano. Non cambia la classifica generale, con Juan Pedro Lopez sempre in maglia rosa. A distanza di 10 anni, Thomas De Gendt torna a vincere al Giro d’Italia. Nel 2012 il belga della Lotto Soudal si era imposto sul traguardo prestigioso dello Stelvio con una fuga da lontano. Stavolta non è servito un arrivo in alta quota: sua l’ottava frazione della corsa rosa 2022 con arrivo a Napoli. Alle sue spalle si piazzano Davide Gabburo, Jorge Arcas e il compagno di squadra Harm Vanhoucke. La maglia rosa resta sulle spalle di Juan Pedro Lopez.

L’OTTAVA TAPPA DEL GIRO 2022

L’ottava frazione, con partenza e arrivo a Napoli, si presenta come un terreno di caccia ideale per gli uomini da classiche o per chi sa attaccare da lontano. Così prende presto corpo una fuga di una ventina di corridori. I grandi nomi sono Mathieu Van der Poel e Biniam Girmay. Presenti anche Vendrame, Calmejane, Felline, Tejada, Poels, Sutterlin, Gabburo, Martin, Ravanelli, Zardini, Maestri, Rivi, De Gendt, Moniquet, Vanhoucke, Arcas, Schmid, Jensen e Ulissi. Van der Poel prova a farsi vedere in avanti, ma il contropiede vincente porta la firma del duo Lotto De Gendt-Vanhoucke, insieme a Arcas e Gabburo. Sono loro a giocarsi la vittoria. La formazione belga fa valere la superiorità numerica e, come la Jumbo-Visma ieri, piazza il primo importante acuto, vendicando il piazzamento di Ewan nella sesta tappa. Non cambia la maglia rosa, nonostante un (breve) attacco in tandem di Lopez e Kamna, i primi due della generale: recupera qualche posizione Guillaume Martin, ora 4° a 1’06”.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito. Scopri tutte le ultime notizie sportive di ciclismo anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagram.

Federico Mariani
Nato a Cremona il 31 maggio 1992, laureato in Lettere Moderne, presso l'Università di Pavia. Tra le mie passioni, ci sono sport e scrittura. Seguo in particolare ciclismo e pallavolo.

    Potrebbero anche piacerti...

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.