L’Italia continua a ottenere grandi risultati dagli Europei di nuoto a Glasgow: tre medaglie quest’oggi, spicca l’oro di Simona Quadarella, che domina gli 800sl. Bronzo per Elena Di Liddo nei 100 farfalla e per il nuoto sincronizzato.

Simona Quadarella

NUOTO, EUROPEI GLASGOW 2018: DOPPIA MEDAGLIA DALLA VASCA, ORO PER SIMONA QUADARELLA

L’Italia continua a incantare negli Europei di nuoto in corso a Glasgow, e dopo il poker di medaglie (due argenti e due bronzi) di ieri, chiude quest’oggi con un tris di podi e il primo oro nella manifestazione continentale. La medaglia più attesa, e anche la più bella, arriva da Simona Quadarella, che negli 800sl fa quello che tutti si aspettavano e stravince sulla sua distanza preferita: la 19enne romana domina dal primo all’ultimo metro, chiudendo col tempo di 8.16.35 e a soli due secondi dal record europeo, ma soprattutto migliorandosi di quattro secondi e stracciando il record italiano appartenente ad Alessia Filippi. Sul podio con lei salgono l’ungherese Kesely e la Russia Egorova, e dal nuoto in vasca arriva un altro podio per i colori azzurri. Merito di Elena Di Liddo, che chiude terza nei 100 farfalla dominati da Sarah Sjostrom, e strappa la medaglia alla compagna di squadra Ilaria Bianchi: Elena finisce la sua gara col crono di 57.58 e fa il suo il bronzo, mentre l’oro va alla svedese col crono di 56.13 e l’argento alla russa Chimrova.
Niente da fare, invece, per Fabio Scozzoli, che chiude quinto nei 100 rana dominati dal solito Adam Peaty col tempo di 59.51: il britannico chiude col crono di 57” netti, battendo il proprio record del mondo e precedendo sul podio Wilby e Chupkov. E neppure la 4x200sl mista regala una gioia agli azzurri, che chiudono quinti senza mai lottare per il podio: 7.32.37 il tempo di Megli, Proietti, Pellegrini e Panziera, con l’oro che va alla Germania (7.28.43) davanti a Russia e Gran Bretagna, che hanno schierato qualche riserva di troppo. Per il resto, finale centrata da Miressi nei 100sl (48.11, miglior tempo) e anche da Luca Dotto (ottavo tempo, 48.66), e anche da Arianna Castiglioni (terzo crono) e Martina Carraro nei 100 rana che dovrebbero essere dominati da Yuliya Efimova: finale anche per Carlotta Zofkova, che termina i 50 dorso in 27.94 e strappa la finalissima e il record italiano a Silvia Scalia. Out anche Burdisso (nono tempo) e Berlincioni nei 200 farfalla dominati dagli ungheresi Kenderesi e Milak, che si giocheranno il titolo: nelle finali senza italiani, successo per un centesimo per Sarah Sjostrom nei 50sl (23.74, precede Blume e Kromowidjojo) e record del mondo per il russo Kolesnikov, che vince i 50 dorso col crono di 24” netti.

NUOTO, EUROPEI GLASGOW 2018: BRONZO DAL SINCRONIZZATO

La terza medaglia invece arriva dal nuoto sincronizzato: la squadra italiana (Callegari, Cerruti, Deidda, Di Camillo, Ferro, Galli, Pezone, Piccoli) conquista il bronzo nel programma libero sulle note di ”An experiment with time”. Le azzurre, seconde a Londra 2016 e quinte nei Giochi Olimpici di Rio, tornano sul podio chiudendo col punteggio di 92.2323: oro alla Russia con 97.0333 e argento all’Ucraina con 94.6000. Domani toccherà a Gregorio Paltrinieri, che non ha convinto nei 1500sl: si è qualificato col quarto tempo, soffrendo molto rispetto alle attese.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive di nuoto anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube e Google +.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Nuoto