Quattro atleti azzurri sono stati impegnati nel weekend con le FINA Champions Swim Series, nuova competizione lanciata dalla Federazione Internazionale: ecco i risultati della tappa di Budapest.

NUOTO, FINA CHAMPIONS SWIM SERIES: BENE PELLEGRINI, SCOZZOLI E PANZIERA A BUDAPEST

Proseguono le FINA Champions Swim Series, circuito lanciato dalla Federazione Internazionale Nuoto per sostituire la Coppa del Mondo, che racchiude tutti i migliori al mondo. Dopo la tappa inaugurale in Cina, si torna in gara a Budapest, in una tappa che coinvolge quattro azzurri: Federica Pellegrini nei 100 e 200sl, Margherita Panziera nel ”suo” dorso, Piero Codia nei 100 farfalla e Fabio Scozzoli nei 50/100 rana. Gli atleti italiani partono subito col botto, e con una grande Margherita Panziera, che aveva realizzato il miglior crono mondiale agli Assoluti di Riccione (2.05.72) e si conferma: l’azzurra domina la gara, precedendo Hosszu e Seebohm di due secondi e chiudendo in 2.06.41. Grande tempo per Panziera, e grandi tempi anche per Fabio Scozzoli: il nostro ranista di punta chiude i 100 rana in 59.05, vincendo la gara e stampando il suo nuovo primato personale sulla distanza, a soli 4/100 dal record italiano di Nicolò Martinenghi. 4° tempo mondiale per Fabio, che precede Chupkov e Murdoch, e poi chiude quarto nei 50 rana: il tempo di 27.14 lo piazza giù dal podio nella gara vinta dal brasiliano Gomez. Grandi prestazioni anche per Federica Pellegrini, che qui a Budapest aveva vinto l’oro iridato nei 200sl battendo Ledecky: la Divina chiude terza nei 100sl col crono di 53.91, nella gara vinta da Sjostrom (53.03) davanti a Blume. Federica non era ovviamente al 100% dopo il duro allenamento in vista dei Mondiali, ma convince anche nei 200sl, chiudendo seconda alle spalle di Sjostrom, brava a fare la differenza nell’ultima vasca: 1.56.58 per la svedese, 1.57.09 per un’ottima Federica Pellegrini. Chiude il quadro degli azzurri presenti Piero Codia, che arriva quarto nei 100 farfalla vinti da Chad Le Clos in 51”25: tempo di 52.22 per l’azzurro.

NUOTO, FINA CHAMPIONS SWIM SERIES: GLI ALTRI RISULTATI

Italiani protagonisti, ma anche tanti risultati di livello a Budapest. Nei 200 rana, grande vittoria per Yuliya Efimova, che ha preceduto di 5” le avversarie, chiudendo in 2.22.52, miglior prestazione mondiale sulla distanza. Nei 50 delfino, ottima gara del brasiliano Santos (22”60), che ha chiuso in 22.60 battendo Govorov, mentre i 400sl sono andati all’ungherese Kesely, che ha battuto la cinese Wang, chiudendo col crono di 4.05.92. Grande vittoria anche per Kristof Milak nel 200 farfalla, col crono di 1.53.64 e 2” rifilati a Le Clos, solo terzo, mentre nei 100 dorso ha dominato Rylov: 52”81 e seconda miglior prestazione stagionale per il russo, che battuto Grevers e Kolesnikov, terzo a 1”. Vittoria nei 50sl per Proud (21”52), nei 100 farfalla per Sjostrom (56”78) e per Efimova nei 50 rana (30”26), mentre Fesikova ha vinto i 50 dorso (27”58) e il lituano Rapsys ha conquistato i 200sl maschili in 1.46.74: successo anche per lo svizzero Desplanches, che ha fatto suoi i 200mx maschili col crono di 1.57.01. Rapsys, che abbiamo già citato, ha dominato i 400sl, effettuando passaggi da record mondiale fino agli ultimi 100m e chiudendo in 3.43.46, seconda prestazione mondiale stagionale alla pari di Gabriele Detti. Nella domenica di gare, grande giornata per Katinka Hosszu: l’Iron Lady, padrona di casa, ha vinto 200 farfalla, 100 dorso e 200mx. Nuova vittoria per Sjostrom nei 50sl (23”97), mentre Efimova ha completato il dominio nella rana chiudendo in 1.05.99 nei 100: miglior prestazione mondiale stagionale per la campionessa russa.

Le FINA Champions Swim Series torneranno il weekend del 31 maggio/1° giugno: appuntamento a Indianapolis.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive di nuoto anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Nuoto