Iniziano con un bronzo i Mondiali di Budapest per il nuoto in acque libere: la staffetta (Taddeucci, Gabbrielleschi, Acerenza, Paltrinieri) arriva terza alle spalle di Germania e Ungheria. Buoni risultati dai tuffi. 
Gregorio Paltrinieri

Gregorio Paltrinieri (FONTE: https://www.sportface.it/olimpiadi-tokyo-2020/tokyo-2020-)

NUOTO DI FONDO, MONDIALI 2022: ITALIA, È BRONZO NELLA STAFFETTA

Dal nuoto in vasca alle acque libere, dal sincronizzato ai tuffi. Cambia rapidamente lo scenario nei Mondiali di Budapest, col Lupa Lake a prendere il posto della Duna Arena, ma non cambiano i risultati, con l’Italia grande protagonista. Il programma del nuoto di fondo prende il via con la staffetta mista 4×1.5km, che ci vede conquistare un bronzo. L’Italia apre con Ginevra Taddeucci, che sostituisce Rachele Bruni, e l’inizio è shock: Grecia, Sudafrica e Corea del Sud in testa con 20″ sulla Spagna e due minuti su tutte le altre. Sembra incredibile e lo è: le quattro nazioni verranno poi squalificate per un clamoroso errore di percorso, hanno tirato dritto alla boa conclusiva senza virare, tagliando così svariati metri. Tutto si resetta dunque, e l’Italia riesce a difendersi con Gabbrielleschi in seconda frazione, anche se la Germania (che schiera Klemet) arriva a 1’16” di vantaggio. Margine riassorbito da Acerenza e dagli altri uomini in gara nella terza frazione, dove il gruppo si ricompatta: alla vigilia della quarta frazione Germania, Italia, Ungheria e Francia entrano in lotta per le medaglie, schierando i pezzi grossi. Wellbrock, Paltrinieri, Rasovszky e Olivier si giocano il podio: Greg prova a fare il vuoto, senza riuscirci, e si arriva dunque allo sprint. E qui, com’è risaputo, all’azzurro manca il cambio di ritmo: Wellbrock stacca tutti e si va a prendere l’oro, Rasovszky e Paltrinieri si giocano l’argento e la spunta l’ungherese al fotofinish. Bronzo per l’Italia: iniziano così i Mondiali in acque libere, con Paltrinieri subito protagonista. E Greg domani tenterà il bis nella 5km.

TUFFI, MONDIALI 2022: TOCCI-MARSAGLIA IN FINALE NEL SINCRO 3m

Buona la prima per l’Italia dei tuffi: Giovanni Tocci e Lorenzo Marsaglia si qualificano per la finalissima del sincro maschile dal trampolino 3m, prevista per quest’oggi alle 16. La qualificazione era l’obiettivo degli azzurri, che partono con due ottimi obbligatori e sbagliano il doppio e mezzo con due avvitamenti: il punteggio conclusivo è di 361.65pti e vale la 6a posizione, ampiamente migliorabile vista qualche sbavatura complessiva. Per le medaglie serviranno almeno 400pti, un margine che gli azzurri potrebbero raggiungere con la gara perfetta. Nelle eliminatorie guidano ovviamente i cinesi Wang Zongyuan e Cao Yuan con 446.07, precedendo i britannici Laugher e Harding (413.23pti) e i francesi Jandard/Bouyer (387.27). Semifinale raggiunta, invece, nella piattaforma 10m per Sarah Jodoin Di Maria: l’italocanadese, classe 2000, accede al penultimo atto chiudendo in 15a posizione con 275.25pti. Out la giovane Maia Biginelli (2003), che sbaglia molti tuffi e chiude solo 23a con 235.90pti. Eliminatorie dominate dalle cinesi Chen Yuxi (413.95) e Quan Hongchan (410.85), con la terza classificata (Ingrid Oliveira) a 80pti dalle prime due: alle 18.30 la semifinale.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito. Scopri tutte le ultime notizie di nuoto anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagram.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Nuoto