Pallanuoto Europa Cup 2018 Final Eight: la Nazionale italiana di pallanuoto maschile, guidata dal ct Alessandro Campagna, a Rijeka sale sul terzo gradino del podio nella prima edizione della competizione continentale. Scopriamo il suo cammino nella Superfinal.

pallanuoto europa cup 2018 final eight settebello bronzo 7bello italia pallanuoto maschile terzo nazionale italiana maschile di pallanuoto

Il Settebello esulta nella piscina Kantrida di Rijeka (foto FIN)

PALLANUOTO EUROPA CUP 2018 FINAL EIGHT: IL 7BELLO A RIJEKA

Il Settebello, nonostante una falsa partenza, si dimostra all’altezza delle aspettative anche nella fase finale dell’Europa Cup 2018, dopo la bellissima vittoria del girone di qualificazione.

Rijeka (Fiume) dal 5 all’8 aprile ha ospitato la Final Eight che ha visto la Nazionale italiana di pallanuoto maschile tra le squadre protagoniste.

Il primo grande appuntamento della stagione si è giocato nello splendido stadio del nuoto Kantrida. L’Italia bronzo olimpico era inserita nel girone A con Spagna, Grecia e Ungheria; mentre nel girone B c’erano Croazia, Serbia, Francia e Montenegro. Al termine di questi gironi preliminari, il podio è stato deciso dalle seguenti sfide: la prima classificata del girone A ha affrontato la prima del girone B nella finale per il primo posto, mentre la seconda del girone A ha sfidato la seconda del girone B per il terzo posto.

Il commissario tecnico del Settebello, Alessandro Campagna, ha convocato per l’occasione Zeno Bertoli, Marco Del Lungo, Nicholas Presciutti, il capitano Pietro Figlioli, Andrea Fondelli, Gianmarco Nicosia, Vincenzo Dolce, Alessandro Velotto, Michael Bodegas, Guillermo Molina, Oscar Echenique, Francesco Di Fulvio, Luca Damonte, Vincenzo Renzuto Iodice, Giacomo Casasola. Arbitro al seguito era Raffaele Colombo.

PALLANUOTO EUROPA CUP 2018 FINAL EIGHT: IL PERCORSO DELL’ITALIA NELLA SUPERFINAL

Inizia con il piede sbagliato l’avventura degli azzurri nella Final Eight di Europa Cup 2018. Nel primo scontro, il 7bello perde inaspettatamente con la Spagna 4-11: non è mai in partita, subendo per i primi 10 minuti il pressing della squadra iberica e tre gol senza segnarne nessuno. Le uniche reti di Michael Bodegas, Alessandro Velotto, Zeno Bertoli e Guillermo Molina, all’esordio in un match internazionale da naturalizzato, sono troppo poche per l’Italia, costretta da subito ad inseguire.

La seconda partita viene giocata contro l’Ungheria, che nell’altro incontro del girone pareggia 9-9 in extremis contro la Grecia. Il Settebello reagisce immediatamente battendo i vicecampioni del mondo, disputando un match dinamico durante il quale Francesco Di Fulvio segna una tripletta. Nel mentre, la Spagna batte la Grecia 7-6.

Nell’ultimo incontro con la Grecia per il secondo posto del girone A, l’Italia supera gli ellenici 10-7 disputando una partita veloce, con Francesco Di Fulvio che segna una nuova tripletta.

Gli azzurri vanno così a giocare il match per il terzo posto con i campioni olimpici della Serbia (superati dalla Croazia 8-7 nella partita decisiva per il primato del girone B): la leadership del girone A (6 punti) condivisa con la Spagna vede volare in finale gli iberici perché vincitori dello scontro diretto.

Nella finale per il bronzo, il Settebello si dimostra in grande spolvero, battendo i serbi 10-9: non succedeva dalla semifinale olimpica di Londra 2012. Triplette per Michael Bodegas e Pietro Figlioli che ribaltano insieme ai compagni il 5-1 iniziale degli slavi.

L’Italia chiude quindi terza l’Europa Cup 2018, manifestazione continentale alla sua prima edizione. Il podio è completato dall’oro della Croazia, vincitrice 12-9 della finale con la Spagna, che conquista così l’argento.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube e Google +.

mm
Giornalista, onnivora di cultura a 360º. Lavoro nel campo dei media, in particolare nel mondo dell'informazione e social. Lo sport è una delle mie tante passioni, coltivata sul campo, sui libri e sullo schermo.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Pallanuoto