L’Italia U20 maschile sale sul tetto d’Europa nonostante la rimonta polacca.

FONTE: federvolley.it

GLI AZZURRINI U20 SONO CAMPIONI D’EUROPA, SCONFITTA LA POLONIA IN FINALE

Un’altra medaglia d’oro per il movimento giovanile Azzurro del volley, la sesta in altrettante competizioni continentali durante l’estate. In quel di Montesilvano, presso il Palazzetto dello sport Corrado Roma, l’Italia U20 di coach Matteo Battocchio sconfigge 3-2 (25-19, 25-19, 24-26, 17-25, 15-6) la Polonia, capace di rimontare due set, ma che deve arrendersi al tie-break a Bovolenta e compagni.

Una finale che gli Azzurrini hanno dovuto sudare fino all’ultimo pallone perchè, avanti 2-0 con merito, hanno visto la Polonia pareggiare i conti. Nel set decisivo, però, Bovolenta e compagni sono riusciti a resettare dai parziali precedenti trovando una netta supremazia che è valsa il successo e l’oro. Ma andiamo a vedere quanto è accaduto.

I SESTETTI

Coach Battocchio schiera BoninfanteBovolenta come diagonale, Porro e Orioli come schiacciatori, centrali BalestraVolpe e Laurenzano come libero.

Coach Grabda, per la Polonia, schiera il proprio sestetto con Szymendera, Kufka, Nowik, Sliwka, Majchrzak, Kubicki e il libero Hawryluk.

PRIMO SET

La Polonia parte subito forte e si porta sul 5-2. Gli Azzurrini riescono subito a pareggiare con due ace di Porro (5-5). I polacchi allungano nuovamente, ma l’Italia non si fa sorprendere e riesce a reagire trovando due ace di Bovolenta che portano avanti gli Azzurrini (10-8). La Polonia pareggia, poi si inizia a giocare punto a punto fino al 15-15. L’Italia resta concentrata e sembra averne più degli avversari e riesce a trovare la fuga decisiva (21-17). Ci pensa Porro a chiudere la contesa piazzando due ace (25-19).

SECONDO SET

L’Italia parte bene e si porta sul 5-3. La Polonia sembra accusare il colpo e manca di lucidità, gli Azzurrini se ne accorgono e ne approfittano senza pensarci due volte piazzando un break di 6 punti che li porta sull’11-5. I polacchi, però, si risvegliano e riescono a reagire portandosi a -2 (16-14). L’Italia non ci sta, sentendo il fiato sul collo non si disunisce, ma con Porro trova il pallonetto del nuovo allungo (21-17). Poi si tratta solamente di gestire e trovare il punto del 25-19, che vale il 2-0.

TERZO SET

Anche il terzo parziale inizia con gli Azzurrini all’attacco che si portano subito sul 7-4. Coach Grabda chiama un time out per sistemare le cose e gli Azzurrini iniziano, forse, a sentire il traguardo vicino. La Polonia torna in campo col piglio giusto, prima riesce a trovare il pareggio (8-8) e poi a sorpassare l’Italia (11-8). Coach Battocchio capisce che i suoi stanno facendo fatica e lancia un segnale cambiando la diagonale con l’entrata di FanizzaIervolino al posto di BoninfanteBovolenta. Gli Azzurrini provano a ricucire lo strappo due volte, (sul 20-19 tornano in campo Boninfante e Bovolenta) ma la Polonia ritrova sempre l’allungo (23-21).

QUARTO SET

Un quarto set che vede la Polonia volare sulle ali dell’entusiasmo del parziale precedente e un’Italia che fatica. Pronti via l’ace di Kufka vale l’8-4 per i polacchi che accelerano e incrementano il vantaggio portandosi sul +5 (10-5). Gli Azzurrini faticano a rientrare in partita, coach Battocchio prova a mescolare le carte e fa entrare Fanizza al posto di Boninfante. Il cambio non sposta più di tanto le carte, la Polonia incrementa il proprio vantaggio e conquista il quarto set con il punteggio di 25-17, pareggiando 2-2 e portando la partita al tie-break.

QUINTO SET

Il tie-break è come se fosse una nuova partita, gli Azzurrini si scrollano di dosso le paure e le fatiche dei due set precedenti e tornano in campo con un piglio differente. Pronti via l’Italia si porta sul 4-1, la Polonia accusa la partenza a razzo di Bovolenta e compagni e sembra quasi incapace di reagire; al cambio campo il risultato dice 8-2 per gli Azzurrini. Sulle ali dell’entusiasmo e spinti dal pubblico del Palazzetto dello sport Corrado Roma, l’Italia corre verso il tetto d’Europa, che arriva con il pallone che tocca terra per il 15-6 finale e può partire la festa Azzurra.

I NUMERI DEL MATCH

In casa Italia ottima prestazione per il figlio d’arte Bovolenta (20 punti, 2 muri e 3 ace e permetteteci di dire che siamo certi che da lassù Vigor sia orgoglioso di Alessandro). Bene anche Porro (16 punti, 6 ace) e il centrale Volpe (12 punti, 3 muri e 1 ace).

In casa Polonia non bastano gli 11 punti a testa di Kufka e Majchrzak, con i polacchi che devono accontentarsi del secondo gradino del podio.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive di pallavolo anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube e Google +.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Pallavolo