Fioretto, Coppa del Mondo 2019. Tre azzurri sul podio del Grand Prix FIE di Anaheim, tra i più importanti appuntamenti della stagione: protagonisti oltreoceano Tommaso Marini, Alessio Foconi e Alice Volpi.

Due azzurri sul podio “maschile” del Grand Prix FIE 2019 di Anaheim (credits: FederScherma)

Fioretto, Coppa del Mondo 2019: il Grand Prix di Anaheim

Si è concluso nella notte italiana il Grand Prix FIE 2019 di Anaheim, California, il secondo “grande evento” della stagione del fioretto femminile e maschile dopo Torino, nonché la sesta tappa del circuito della Coppa del Mondo 2019.

A pochi chilometri da Hollywood, sotto gli occhi e le indicazioni del sapiente “regista” coach Andrea Cipressa, la FederScherma ha allestito il set per una fantastica tripletta.

Un ottimo risultato, ancorché sia venuta a mancare l’affermazione “più importante”. Condito, anche, da numerosi piazzamenti: in entrambe le categorie, infatti, quattro azzurri hanno chiuso nelle prime otto posizioni.

Tommaso Marini, secondo nel Grand Prix FIE di Anaheim (credits: FederScherma)

Fioretto maschile: Tommaso Marini firma il primo podio in Coppa, si conferma il campione del mondo Alessio Foconi

Se il buon giorno si vede dal mattino, siamo all’alba di quella che sarà una straordinaria carriera. Fresco del titolo europeo under-20, infatti, Tommaso Marini ha conquistato il primo podio in carriera nel circuito della Coppa del Mondo.

Il classe 2000, il più giovane della spedizione FederScherma, s’è arreso solamente in finale, sconfitto 15-11 dal francese Julien Mertine, dopo un percorso a dir poco fantastico. E prestigioso. Dove l’azzurro ha livellato, in ordine, 15-14 l’olimpionico di Rio 2016, l’azzurro Daniele Garozzo; 15-13 il transalpino, quattro volte campione del mondo ed europeo Erwan Le Pechoux; 15-9 il beniamino di casa, l’argento olimpico a stelle e strisce Alexander Massialas; e 15-9, in semifinale, il campione del mondo in carica, il compagno di Nazionale Alessio Foconi.

Il quale può comunque dirsi soddisfatto del quarto podio in sei tappe di Coppa del Mondo. Dopo il gradino più alto a Parigi e i terzi posti a Tokyo e Torino, infatti, l’azzurro s’è assicurato la certezza d’un piazzamento grazie ai trionfi contro l’austriaco Ettelt, 15-4 al debutto; contro lo statunitense Tourette, 15-14; contro il francese Lefort, 15-13; e contro il collega FederScherma Valerio Aspromonte, 15-2 ai quarti. Turno nel quale ha chiuso anche il più esperto della delegazione azzurra, Andrea Cassarà, eliminato 15-11 dal vincitore della gara Mertine.

Alessio Foconi, il campione del mondo è terzo nel Grand Prix di Anaheim 2019 (credits: FederScherma)

Out agli ottavi di finale, invece, Giorgio Avola, Guillaume Bianchi ed Edoardo Luperi. Eliminati, rispettivamente, 15-12 da Massialas; 15-12 dal ceco Alexander Choupenitch, dopo una grande vittoria, 15-10 nel turno precedente, contro il leader del ranking mondiale, lo statunitense Race Imboden; e 15-8 in un derby contro Andrea Cassarà.

Stop ai trentaduesimi, oltre che per Daniele Garozzo, anche per Damiano Rosatelli, 15-9contro Le Pechoux. Al primo turno del main draw, invece, Francesco Ingargiola, 15-14 contro il francese Roger, e Davide Filippi, 15-13 contro Imboden. Fermo all’assalto finale della fase preliminare, “tradito” dall’ultima stoccata del francese Pierre Loisel, Lorenzo Nista.

Tommaso Marini festeggia, in pedana nel Grand Prix FIE di Anaheim 2019 (credits: FederScherma)

Fioretto femminile: Alice Volpi al quarto podio in sei gare di Coppa

Ancora lei, la campionessa del mondo in carica, Alice Volpi. Dopo la vittoria nel Grand Prix 2019 di Torino e i secondi posti a Il Cairo e a Saint Maur, l’azzurra torna nuovamente sul podio, il quarto in questa stagione, firmando la seconda piazza nel Grand Prix FIE di Anaheim.

A fermare l’azzurra, unica atleta in gara a riuscirci, è stata l’olimpionica russa Inna Deriglazova, 15-14 all’ultima stoccata, all’ennesimo scontro tra le due: un assalto che sta caratterizzando il quadriennio post Rio 2016.

Impeccabile il percorso alla finale della campionessa azzurra, che sconfitte le nipponiche Mori, 15-2, e Azuma, 15-10, impostasi dunque sulla russa Ivanova, 15-7, ha conquistato la finale grazie alle vittorie, 15-4 ai quarti, contro la compagna di Nazionale Martina Batini, e contro la sud coreana Jeon Hee Sook, 15-9 in semifinale.

Alice Volpi sul podio del Grand Prix di Anaheim, il quarto nella Coppa del Mondo 2019 (credits: FederScherma)

Italia a ridosso del podio, oltre che con Martina Batini, anche con Arianna Errigo ed Erica Cipressa. La prima sconfitta 15-12 dalla russa Larissa Korobeynikova, la seconda da Deriglazova, 15-4.

Costretta all’eliminazione ai sedicesimi, 15-13 anch’ella contro Korobeynikova, invece, Elisa Di Francisca, che comunque si sta dimostrando, ancora, tra le migliori fiorettiste di tutto il circuito. Stop ai trentaduesimi, invece, per Elisabetta Bianchin, 15-14 contro la francese Ysaora Thibus, Valentina De Costanzo, 15-7 contro la russa Zagidullina, Martina Sinigalia, 15-7 contro Deriglazova, e Serena Rossini, 15-11 in un derby contro Erica Cipressa.

Out al primo assalto di giornata, complici due scontri tutti “interni” alla FederScherma, Francesca Palumbo, 14-9 per mano di Martina Sinigalia, e Camilla Mancini, 15-14 contro Serena Rossini. E nelle qualificazioni, ad un paio di stoccate dal tabellone principale, Chiara Cini, battuta 15-13 dalla cinese Chen Qingyuan.

Alice Volpi in pedana ad Anaheim (credits: federScherma)

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di scherma e sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube e Google +.

Niki Figus
Giornalista pubblicista. Naufrago del mare che sta tra il dire e il fare. Un libro, punk-rock, wrestling, carta e penna.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Scherma