Fioretto, Coppa del Mondo 2019. L’Italia del fioretto, maschile e femminile, sale tre volte sul podio nel Grand Prix di Shangai, il “grande evento” del circuito FIE in Cina.

Alessio Foconi esulta sulle pedane di Shanghai (credits: FederScherma)

Fioretto, Coppa del Mondo 2019: il Grand Prix FIE di Shanghai

Si è concluso ieri il Grand Prix FIE di Shanghai, l’ultima tappa della regular season della Coppa del Mondo 2019 dil fioretto, maschile e femminile, prima dei Mondiali di Budapest, in programma dal 15 al 23 luglio.

Ventiquattro gli atleti italiani in gara, reduci dalle rispettive uscite di due settimane fa, San PietroburgoTauber.

Arianna Errigo sulle pedane del Grand Prix FIE di Shanghai (credits: FederScherma

Fioretto maschile: il successo di Alessio Foconi

Dopo il titolo iridato di Wuxi, Alessio Foconi è tornato a brillare in un “grande appuntamento” in Cina, vincendo la gara maschile del Grand Prix di Shanghai 2019.

L’azzurro, infatti, è salito sul podio più alto conquistando una straordinaria vittoria, ottenuta all’ultima stoccata, 15-14 in finale, contro lo statunitense Nick Itkin, dopo essersi assicurato il successo, 15-11 in semifinale, contro il portacolori di Hong Kong Choi Chun Yin.

In precedenza, il fiorettista dell’Aeronautica Militare s’era imposto, nell’esordio di giornata, 15-11 contro il britannico James-Andrew Davis. Proseguendo dunque il proprio percorso con i successi contro i francesi Maxime Pauty ed Enzo Lefort, sconfitti rispettivamente 15-11 e 15-10. E vincendo l’assalto dei quarti di finale, 15-14, contro lo statunitense Gerek Meinhardt.

L’abbraccio di Alessio Foconi con il coaching staff azzurro (credits: FederScherma)

Grande prova, tra le fila azzurre, anche per l’under-20 Tommaso Marini, ottavo. Sconfitto solo dall’ultima stoccata del finalista Itkin, 15-14 nell’assalto dei quarti, valevole per la certezza del podio. E piazzandosi davanti ai campioni azzurri Daniele Garozzo, Giorgio Avola ed Edoardo Luperi, eliminati ai trentaduesimi. Rispettivamente, dai sudcoreani Ha Taegyu, 15-10, e Lee Kwanghyun, 15-9; e dal cinese Chen Haiwei, 15-11.

Fermi al primo assalto di giornata, invece, Andrea Cassarà, sconfitto dal russo Arslanov, 15-10; Francesco Ingargiola, 15-14 contro il polacco Siess, Valerio Aspromonte, 15-5 contro l’egiziano Abouelkassem; e Guillaume Bianchi, 15-13 contro lo statunitense Miles Chamley-Watson. Out al turno preliminare, infine, Damiano Rosatelli e Davide Filippi.

Fioretto femminile: doppietta azzurra con Volpi ed Errigo

Doppietta azzurra, come a Wuxi 2018, nella gara del fioretto femminile: Alice Volpi ed Arianna Errigo conquistano, rispettivamente, il secondo e il terzo posto.

A differenza dei Mondiali, tuttavia, il successo finale è andato alla russa Inna Deriglazova, capace a Shanghai di imporsi sulla campionessa del mondo in carica, Alice Volpi, 15-10 nell’ultimo assalto del tabellone.

Alice Volpi sul secondo gradino del podio nel Grand Prix di Shanghai (credits: FederScherma)

Ottimo il percorso al podio delle due azzurre. Alice ha dapprima sconfitto, 15-14 all’esordio, la sudcoreana Chae Song Oh, proseguendo il proprio avvicinamento al podio costringendo all’eliminazione la collega tricolore Camilla Mancini, 15-8. Vincendo, dunque, gli assalti contro sudcoreana Kim Hyeji e la giapponese Sera Azuma, 15-10. E imponendosi quindi, 15-9, in semifinale, a quinto podio stagionale certificato, contro la quotata statunitense Lee Kiefer.

Arianna, invece, s’è dovuta accontentare del terzo posto, secondo podio stagionale, sconfitta 15-10 in semifinale da Deriglazova. In precedenza l’azzurra, oltrepassato il match d’esordio contro la sudcoreana Sena Hong, ritiratasi per forfait, aveva sconfitto la francese Anita Blaze, 15-9; la polacca Martya Synoradzka, 15-5; e, agli ottavi, la compagna di Nazionale Francesca Palumbo, 15-11.

Stop ad un passo da una possibile medaglia, ai sedicesimi, per Martina Sinigalia, Beatrice Monaco ed Erica Cipressa. Eliminate, rispettivamente, 15-14 dalla tedesca Leonie Ebert; 12-11, in un derby, da Francesca Palumbo; e 15-13 da Lee Kiefer.

Out ai trentaduesimi, oltre Camilla Mancini, anche Martina Batini, 15-10 per mano di Deriglazova; Elisa Di Francisca, 12-10 contro la giapponese Azuma; ed Elisa Vardaro, 15-8 contro la coreana Kim Hyeji. Sconfitta al primo assalto di giornata, infine, Elisabetta Bianchin, 14-13 contro la polacca Synoradzka.

Arianna Errigo e Luca Simoncelli sul podio di Shanghai (credits: FederScherma)

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di scherma e sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube e Google +.

Niki Figus
Giornalista pubblicista. Naufrago del mare che sta tra il dire e il fare. Un libro, punk-rock, wrestling, carta e penna.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Scherma