Scherma, Europei 2018. Il primo giorno agli Europei di scherma 2018 di Novi Sad porta in dote all’Italia del fioretto maschile due medaglie, con Daniele Garozzo e Giorgio Avola, rispettivamente medaglia d’argento e di bronzo.

Daniele Garozzo esulta sulle pedane degli Europei di Novi Sad (fonte: pagina Facebook ufficiale della FIE)

FIORETTO MASCHILE, NOVI SAD 2018: DUE MEDAGLIE ALLA PRIMA GIORNATA

La prima giornata agli Europei di scherma di Novi Sad 2018 non si è ancora conclusa e già l’Italia può festeggiare due medaglie, con Daniele Garozzo e Giogio Avola rispettivamente medaglia d’argento e di bronzo nel fioretto maschile individuale.  

Nella prima competizione dell’evento in terra serba, infatti, la FederScherma è riuscita a portare sul podio ben due atleti su quattro, occupando metà dei gradini in palio nella categoria, eguagliando l’ottimo inizio dell’Europeo di Tbilisi 2017, quando proprio Daniele Garozzo e Giorgio Avola conquistarono ben due medaglie.

L’ORO DI DANIELE GAROZZO E IL BRONZO DI GIORGIO AVOLA

Nella prima giornata agli Europei di scherma di Novi Sad Daniele Garozzo ha conquistato la medaglia di d’argento nel fioretto maschile individuale. Giunto in finale dopo un ottimo percorso, l’azzurro ha affrontato un’ultima gara molto tirata, contro il russo Alexey Cheremisinov, capace, nel turno precedente, di sconfiggere Giorgio Avola. Sostanzialmente in pareggio fino all’11-11 dell’ultima parte di gara, Garozzo è riuscito ad allungare verso la vittoria, fino al 14-11, subendo, tuttavia, la rimonta del russo, fino al 14-14. L’ultima stoccata ha visto trionfare Cheremisinov, capace di cogliere l’italiano in fallo, spodestandolo dal titolo di campione europeo, vinto lo scorso anno.

Daniele Garozzo, superata la fase a gironi, aveva debuttato nella fase ad elimazione diretta sconfiggendo lo svedese Ahlstedt con un netto 15-3, vincendo poi contro l’ungherese Meszaros 15-7 e per 15-8 contro l’italo-turco Martino Minuto. In semifinale, contro il ceco Choupenitch, il siciliano ha realizzato un autentico capolavoro di classe e resistenza. Dapprima in vantaggio, infatti, Garozzo è stato messo in difficoltà da un infortunio, che sul 9-6 l’ha costretto ad un time out tecnico. Ripresosi dopo un’iniziale difficoltà, tuttavia, il campione europeo 2017 ha concluso il match sul 15-11.

Giorgio Avola, l’altro medagliato, di bronzo, sconfitti il polacco Rzadkowski 15-5, lo spagnolo Llavador 15-13 e il britannico Richard Kruse col punteggio di 15-2, è approdato alla semifinale, con la sicurezza di un podio, contro il russo Cheremisinov. Qui, inizilamente in difficoltà, sotto 4-7 nel punteggio, l’azzurro è riuscito a portarsi a ridosso dell’avversario, giungendo fino al 10-10. Dopo una serie di tira e molla tra i due atleti, tuttavia, l’azzurro ha avuto la peggio, dovendo soccombere 15-12 a Cheremisiov, potendosi comunque ritenere soddisfatto, avendo conquistato un bronzo europeo alla prima giornata per due anni consecutivi.

Andrea Cassarà e Alessio Foconi, gli altri due azzurri in gara, chiudono rispettivamente ai quarti di finale, ad un passo dalla sicurezza d’una medaglia, e agli ottavi.

Giorgio Avola impegnato nella semifinale dell’Europeo di Novi Sad 2018, specialità fioretto maschile individuale (fonte: pagina Facebook ufficiale FIE)

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di scherma e sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube e Google +.

Niki Figus
Giornalista pubblicista. Naufrago del mare che sta tra il dire e il fare. Un libro, punk-rock, wrestling, carta e penna.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Scherma