Dopo la pausa di fine anno, la Coppa del Mondo di sci torna con lo slalom femminile disputato sulla storica pista di Zagabria: vittoria a una strepitosa Petra Vlhova, nessuna azzurra nelle dieci.

CdM sci alpino

COPPA DEL MONDO DI SCI: VLHOVA DOMINA LA 1A MANCHE, TRE AZZURRE NELLE 30

Tutti si aspettano il dominio di una Mikaela Shiffrin in grande spolvero, e invece ecco il ruggito di Petra Vlhova nella 1a manche dello slalom di Zagabria. La slovacca, vincitrice in stagione dello slalom parallelo di St. Moritz, sfrutta il pettorale #1 e una scelta di sci coraggiosa (più lunghi della media, vicini a quelli degli uomini), e con una sciata aggressiva e perfetta domina la 1a manche col tempo di 57.25. Vlhova chiude con 1”16 su Mikaela Shiffrin e 1”81 su Wendy Holdener, che completa il podio virtuale. Distacchi abissali dunque, con Liensberger quinta a ridosso dei due secondi (+1.99) e tutte le altre oltre: completano la top-10 Swenn Larsson (+2.00), Truppe (+2.06), Lysdahl (+2.09), Haver-Loeseth (+2.14), Wikstroem (+2.36) e Gisin (+2.45). Sono tre le italiane qualificate alla seconda manche: la migliore è Irene Curtoni, che si qualifica col 12° tempo a 2”66 da Vlhova dopo qualche errore di troppo nella parte alta. Accedono alla 2a manche anche Lara Della Mea e Martina Peterlini, rispettivamente 25a e 29a con un distacco di 3”65 e 3”94: out senza appello Marta Rossetti, Anita Gulli, Vivien Insam e Roberta Midali, tutte oltre la 50a posizione.

COPPA DEL MONDO DI SCI: VLHOVA-MONSTRE, CHE VITTORIA A ZAGABRIA!

Il tracciato di Zagabria e l’inversione delle partenti ci regalano una 2a manche di altissimo livello. Una delle grandi protagoniste iniziali è Martina Peterlini: l’azzurra sfrutta al meglio quest’occasione e mantiene a lungo il miglior tempo di manche in 1.02.39, guadagnando posizioni su posizioni. Per qualche periodo Peterlini sogna anche la top-10, salvo poi doversi arrendere ai fenomeni che scendono nel finale: ottime le prove di Danioth e Loeseth, con la norvegese che si prende la testa della corsa con potenza e strappa il miglior tempo di manche a Peterlini, e ottima la prova di Liensberger (1.02.23), ma il meglio arriva alla fine. Una Mikaela Shiffrin “ferita” da quel distacco di 1”16 accumulato nella 1a manche fende il tracciato di Zagabria (nel pomeriggio croato: 2a manche iniziata alle 16) come un rasoio e guadagna tantissimo su ogni rivale. Quando arriva al traguardo, il crono è monstre: 2a manche completata in 1.00.88 e 2”16 rifilati a Liensberger. La pressione su Petra Vlhova è grandissima ma la slovacca, che cambia sci tra una manche e l’altra con disarmante lucidità e andando alla ricerca di maggior potenza, si difende e non vede sfumare una meritata vittoria. La 2a manche di Vlhova è addirittura migliore: chiude in 1.00.73, guadagnando altri 15/100 su Shiffrin e conquistando l’11a vittoria in CdM. Petra Vlhova vince dunque col tempo di 1.57.98, rifilando 1”31 a Mikaela Shiffrin e addirittura 3”49 a Katharina Liensberger. Podio per l’austriaca, che precede Holdener (+3.60), Swenn Larsson (+3.62), Haver-Loeseth (+3.79), Truppe (+4.42), Danioth (+4.54), Lysdahl (+4.70) e Wikstroem (+4.89). Appena fuori dai dieci St. Germain (era 23a), che precede Gisin e le prime due italiane: Irene Curtoni perde una posizione ed è 13a a 5”51, Martina Peterlini risale dalla 29a alla 14a posizione, chiudendo a 5”60 dalla vincitrice e col 6° tempo di manche (1”66 da Vlhova). Chiude il quadro delle azzurre Lara Della Mea, che è 24a a 6”50. Con questa vittoria, Vlhova scavalca Brignone (assente) nella generale di CdM: guida Shiffrin con 826pti, la slovacca insegue a 513pti e Federica è terza a quota 451. Domani lo slalom maschile a Zagabria: le ragazze torneranno in pista l’11-12 gennaio ad Altenmarkt-Zauchensee, in programma discesa e combinata.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie degli sport invernali anche sui nostri social: Facebook,TwitterInstagram e YouTube.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Sci alpino