Ora è ufficiale: Michela Moioli vince la Coppa del Mondo 2020 di snowboard. Basta la partecipazione all’ultima gara, dipsutata oggi a Veysonnaz (SVI).

Michela Moioli, atleta di snowboard
Michela Moioli (fonte immagine: facebook.com/michelamoioliofficial)

MASSIMO RISULTATO, MINIMO SFORZO

Bastava partecipare all’ultima gara per vincere la terza Coppa del Mondo della sua carriera. E così è stato per Michela Moioli che, a Veysonnaz (SVI), tappa della Coppa del Mondo 2020 di snowboard, non solo ha presenziato ma ha addirittura portato a casa l’intera posta in terra svizzera.

In un momento delicato e complesso per l’Italia, Moioli ha regalato ed omaggiato la sua nazione con questo straordinario successo. Il “Forza Italia”, urlato prima della batteria finale, è stata la ciliegina di una torta già buonissima di suo. Vittoria finale e Coppa del Mondo numero 3 per Michela Moioli. Nulla da fare per l’australiana Belle Brockhoff, l’unica che ha provato ad infastidirla nel corso di una stagione trionfale ma alla fine staccata nella classifica generale di ben 1300 punti.

La festa azzurra è completata dalla 2^ e 3^ posizione finale in generale per Lorenzo Sommariva ed Omar Visintin. Sommariva le ha provate di tutte per impensierire l’austriaco Alessandro Haemmerle, vincitore di tappa e sfera di cristallo. L’azzurro si è fermato al 4° posto nella big final odierna. Per il 26enne dell’Esercito è la miglior stagione in carriera.

Applausi anche per Omar Visintin, oggi giunto all’arrivo in 2^ posizione: per l’italiano è il secondo anno consecutivo sul podio della classifica generale di Coppa del Mondo.

MOIOLI: “FORZA ITALIA”

Queste le dichiarazioni finali di Michela Moioli: “Non potevo concludere meglio. Sapevo di avere la coppa in mano, ma ci tenevo a finire in crescendo, e vincere per tutta la mia gente. E’ stata una finale molto dura e spettacolare, sono dispiaciuta che molte atlete non fossero presenti, questa Coppa del mondo la considero come la mia terza figlia, sognata nell’intera stagione, ad ogni gara. L’intero team ha sempre lavorato al massimo, sapevo che ormai il risultato era cosa fatta ma ho voluto finire con una vittoria per legittimare la mia superiorità contro avversarie forti come Samkova, Brockhoff e Trespeuch. In finale ho fatto la differenza nella curva conclusiva verso sinistra, perchè ero un po’ in ritardo in terza posizione. E’ un trionfo dedicato all’Italia, un bel momento da regalare al mio Paese che sta vivendo un momento di difficoltà, spero di avere portato un pizzico di serenità. Complimenti anche ai miei compagni di squadra che se la sono giocata fino alla fine in campo maschile. Il miglior momento dell’anno è stato a Cervinia, quando ho vinto davanti ai miei familiari e ai miei tifosi e amici. I giorni più difficili sono stati quelli in cui sono stata costretta a rimanere lontana i miei affetti a causa di quanto sta succedendo e quando ho rischiato di non correre settimana scorsa a Sierra Nevada. Invito i miei connazionali a tenere duro, stavolta non mi commuovo perchè noi siamo più forti”.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive di snowboard anche sui nostri social: FacebookTwitter, Instagram, YouTube e Google +.

mm
Gabriele Stragapede, 25 anni. Laureato nella facoltà CIM (Comunicazione, Innovazione e Multimedialità) dell'Università di Pavia. Aspirante giornalista sportivo ed attualmente editore per Azzurri di Gloria. Appassionato di calcio e di wrestling, scrive di tutto, un po'.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Snowboard