Continuano le gare delle Olimpiadi di Tokyo 2020. Andiamo a scoprire i risultati degli azzurri in queste quattro ore.

Vito Dell'Aquila
Vito Dell’Aquila (FONTE: https://tokyo2020.coni.it/it/italia-team/scheda_atleta/1891-VITO_DELL%27AQUILA.html)

ASSEGNATE LE PRIME MEDAGLIE

Il tiro a segno ha regalato il primo titolo olimpico di queste Olimpiadi di Tokyo 2020. La cinese Yang Qian ha conquistato la medaglia d’oro nella carabina ad aria compressa 10m femminile, la stessa gara che ha visto uscire di scena Sofia Ceccarello durante il round di qualificazione.

Il podio è stato completato dalla rappresentante del ROC Anastasiia Galashina (argento) e dall’elvetica Nina Christen (bronzo). Per Yang Qian c’è stata anche la gioia del record olimpico, con il punteggio finale di 251.8.

TAEKWONDO: DELL’AQUILA VOLA IN FINALE

Di scena anche la categoria 58kg con Vito Dell’Aquila che ha sconfitto il 18enne ungherese Omar Salim, campione europeo in carica della categoria 54kg. L’azzurro è sembrato in splendida forma, vincendo la sfida per 26-13, dopo aver chiuso il primo round con uno splendido parziale di 11-0.

Dell’Aquila se la vedrà quindi contro il thailandese Ramnarong Sawekwiharee, nella sfida valida per un pass alle semifinali della categoria 58kg. L’azzurro ha poi sconfitto il thailandese per 37-17, conquistando con determinazione una meritatissima semifinale.

Non ci sono parole per testimoniare quanto fatto quest’oggi da Vito Dell’Aquila. L’azzurro, dopo essersi conquistato le semifinali, si è liberato anche dell’argentino Lucas Lautaro Guzman, sconfiggendolo per 29-10. Dell’Aquila si giocherà la medaglia d’oro contro il tunisino Mohamed Khalil Jendoubi, nella finalissima della categoria -58kg.

TENNIS: UN PESSIMO INIZIO

Peggio di così, non si poteva partire per il tennis azzurro. Sara Errani è immediatamente uscita di scena, venendo sconfitta dalla russa Anastasia Pavlyuchenkova in due set (6-0, 6-1). Errani non è mai sembrata essere in partita, concedendo il bagel nel primo set e vincendo un solo game in tutto il match.

Eliminato anche Lorenzo Musetti, al debutto olimpico, che non ha superato lo scoglio rappresentato dall’australiano John Millman. Musetti è stato sconfitto anche lui in due set (6-3, 6-4) in un match in cui, a far la differenza, è stata la maggior esperienza di Millman, capace di sfruttare i momenti di debolezza dell’azzurro e di trarre maggior vantaggio dai break acquisiti nel corso della partita.

SCHERMA: SAMELE IN SEMIFINALE DI SCIABOLA

Sulla pedana di Tokyo 2020, è stata la volta di Mara Navarria. L’azzurra ha sfidato e sconfitto la russa Yulia Lichagina per 15-12, superando il turno dei sedicesimi di finale. La testa di serie numero 6 del tabellone ha poi affrontato l’estone Katrina Lehis, uscendone sconfitta per 15-10. L’azzurra non è riuscita nella rimonta, dopo essere stata sotto nel punteggio per 7-2.

La competizione di spada femminile è poi continuata con le sfide degli ottavi di finale di Rossella Fiamingo e Federica Isola. Fiamingo ha completato una straordinaria rimonta, vincendo il proprio scontro per 15-13, dopo essere stata sotto 8-5 contro la polacca Aleksandra Jarecka. Ai quarti ha incrociato poi l’estone Lehis, che ha sconfitto proprio Navarria. Non c’è stato nulla da fare per la vice-campionessa olimpica in carica, che è dovuta soccombere per 15-7 contro Katrina Lehis. Le speranze di riconfermare una medaglia olimpica si sono quindi spente per Fiamingo.

Isola, invece, ha superato la cinese Sheng Lin per 15-9, volando ai quarti di finale del torneo individuale olimpico della spada femminile. Ai quarti, la giovane Isola è stata beffata al supplementare, venendo battuta di misura per 10-11 dalla cinese Yiwen Sun, dopo aver controllato l’incontro per lunghi tratti.

Nella sciabola maschile, il primo a scendere in pedana per i 16esimi di finale è stato Luca Curatoli. L’azzurro, bronzo mondiale in carica, è però stato sconfitto dal rumeno Iulian Teodosiu, per 15-13. Curatoli è sembrato molto polemico con l’arbitraggio effettuato nei suoi confronti ma ha dovuto comunque salutare la competizione.

A seguire, è stato il turno di Enrico Berré. L’azzurro ha dominato gran parte della sfida contro il tunisino Fares Ferjani, portandosi addirittura in vantaggio di sette stoccate. Berré ha amministrato il vantaggio, concludendo la sfida per 15-10 e guadagnandosi gli ottavi di finale. Ottavi nei quali ha poi sconfitto Teodosiu, già castigatore di Curatoli, per 15-12. Un equilibratissimo scontro che ha permesso a Berré di raggiungere i quarti di finale, dove si è scontrato con Luigi Samele.

Vittoria stoica ai 16esimi per Luigi Samele, che ha sconfitto il cinese Yingming Xu per 15-12. Samele ha avuto una resistenza ed una caparbietà ai limiti della normalità: l’azzurro ha ribaltato il suo incontro, pur essendo in palese difficoltà, a causa di un infortunio alla caviglia, che ha rischiato di aggravare ancora di più nel corso della sfida. Infortunio che non si è fatto sentire nell’assalto contro l’iraniano Mohammad Rahbari: l’azzurro è volato subito sull’8-0, prima di chiudere i giochi per 15-7, amministrando uno scontro che era ormai tutto a suo favore. Samele ha poi affrontato il suo connazionale Enrico Berré nella sfida valida per un posto alle semifinali. I due sciabolatori non si sono risparmiati, affrontandosi in un ottimo incontro. Il derby azzurro ha sorriso a Luigi Samele, che si è imposto su Berré per 15-10, conquistandosi un posto alle semifinali del torneo individuale olimpico di sciabola maschile.

JUDO: MILANI SUBITO OUT

Sul tatami giapponese, l’avventura di Francesca Milani alle Olimpiadi di Tokyo 2020 è terminata anzitempo. L’azzurra è stata sconfitta dalla judoka della Taipei, Lin Chen-Hao, durante il turno dei 32esimi di finale della categoria -48kg. Milani ha subito un ippon quando ormai mancavano 16 secondi allo scadere del cronometro.

TIRO CON L’ARCO: 6-0 ORANJE

Passando al tiro con l’arco, è stato di scena l’ottavo di finale della gara di Mixed Team tra gli azzurri e la compagine olandese. Purtroppo per i colori italiani, Mauro Nespoli e Chiara Rebagliati sono stati sconfitti dall’Olanda con un netto 6-0. Una sconfitta inappellabile per i due arcieri azzurri che hanno pagato alcuni errori abbastanza grossolani nel corso della sfida.

TIRO A SEGNO: MONNA FUORI ALLE QUALIFICAZIONI

Nella categoria pistola 10m maschile, Paolo Monna non ha superato il turno delle qualificazioni, chiudendo in 26^ posizione con un totale di 570 punti, una media di 9,5 a tiro. L’azzurro non è riuscito a garantirsi un posto nelle prime otto posizioni, valide per l’accesso alla gara finale.

CANOTTAGGIO: AZZURRI IN FINALE

Matteo Castaldo, Bruno Rosetti, Matteo Lodo e Giuseppe Vicino sono stati gli ultimi rappresentanti azzurri di quest’oggi a scendere in acqua. Gli azzurri hanno conquistato la finale nel quattro maschile senza, arrivando al 2° posto nella loro batteria con il tempo di 5:57.67, alle spalle della sola Gran Bretagna.

OLIMPIADI TOKYO 2020: NEWS, RISULTATI E MEDAGLIERE AGGIORNATO

News sulle Olimpiadi di Tokyo 2020 tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive anche sui nostri social: FacebookTwitter, Instagram e YouTube.

mm
Gabriele Stragapede, 24 anni. Laureato nella facoltà CIM (Comunicazione, Innovazione e Multimedialità) dell'Università di Pavia. Aspirante giornalista sportivo ed attualmente editore per Azzurri di Gloria. Appassionato di calcio e di wrestling, scrive di tutto, un po'.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *