Si è conclusa questa mattina la terza e ultima giornata della Coppa del Mondo di Canottaggio 2021 a Lucerna. L’Italia chiude la competizione con sei podi, un oro tre argenti e due bronzi

Fonte Foto: pagina Facebook Federazione Italiana Canottaggio

TRE MEDAGLIE NELLE BARCHE OLIMPICHE

Si è conclusa questa mattina la terza e ultima giornata della seconda tappa della Coppa del Mondo di Canottaggio 2021 a Lucerna in Svizzera. La competizione segna l’avvicinamento alle Olimpiadi di Tokyo 2021, ormai alle porte. Nel bacino del Rotsee le barche internazionali si sono date battaglia da venerdì 21 maggio fino a oggi domenica 23. Questa mattina si sono disputate le ultime finali nelle specialità olimpiche.

Sono sei le medaglie che l’Italia si porta a casa al termine della competizione, tre oggi per le barche olimpiche e tre ieri per quelle non olimpiche.

Due senza senior maschile: grande prestazione da parte di Matteo Lodo e Giuseppe Vecino che si aggiudicano l’argento dopo una dura battaglia contro la Serbia. La coppia azzurra ha speso molte energie concentrando il meglio nel finale riuscendo ad arrivare alle spalle della Serbia e davanti alla Romania.

1. Serbia 6.36.84, 2. Italia (Matteo Lodo, Giuseppe Vicino-Fiamme Gialle) 6.38.26, 3. Romania 6.38.45, 4. Gran Bretagna 6.38.96, 5. Francia1 6.44.51, 6. Bielorussia 6.44.61.

Quattro di coppia senior maschile: un altro argento per l’Italia regalato dall’equipaggio formato da Simone Venier, Luca Rambaldi, Andrea Panizza e Giacomo Gentili. Gara dominata dall’Olanda che però ha remato col fiato sul collo da parte degli azzurri. Terzo posto per la Gran Bretagna.

1. Olanda 5.48.39, 2. Italia (Simone Venier, Luca Rambaldi-Fiamme Gialle, Andrea Panizza-Fiamme Gialle/Moto Guzzi, Giacomo Gentili-Fiamme Gialle/SC Bissolati) 5.51.05, 3. Gran Bretagna 5.52.91, 4. Polonia 5.55.02, 5. Cina 5.57.28, 6. Germania 6.00.90.

Quattro di coppia senior femminile: gara molto combattuta dove la Cina rimane al primo posto per tutto il percorso mentre le azzurre Valentina Iseppi, Alessandra Montesano, Veronica Lisi e Stefania Gobbi hanno dovuto lottare molto, soprattutto nel finale contro la Germania. Cina campione d’Europa e un bronzo meritato e sudato per le quattro azzurre, argento alla barca tedesca.

1. Cina 6.25.07, 2. Germania 6.29.73, 3. Italia (Valentina Iseppi-CC Aniene, Alessandra Montesano-Fiamme Gialle/SC Eridanea, Veronica Lisi-SC Padova, Stefania Gobbi-Carabinieri/SC Padova) 6.30.24, 4. Polonia 6.33.16, 5. Svizzera 6.34.81, 6. Olanda 6.36.34.

Doppio pesi leggeri maschile: chiudono quarti a soli 12 centesimi dal terzo posto Stefano Oppo e Pietro Ruta. La gara si fa subito dura con la coppia azzurra che parte molto bene ma che deve fronteggiare i continui attacchi da parte della Norvegia e della Germania. A vincere la gara però sara l’Irlanda, che mantiene un ritmo decisamente migliore rispetto agli altri equipaggi. Seconda la Norvegia e il bronzo va alla Germania, un quarto posto amaro per Oppo e Ruta.

1. Irlanda 6.15.48, 2. Norvegia1 6.18.27, 3. Germania 6.18.54, 4. Italia (Pietro Willy Ruta-Fiamme Oro, Stefano Oppo-Carabinieri) 6.18.66, 5. Belgio1 6.20.48, 6. Belgio2 6.34.34.

Quattro senza senior maschile: arriva prima la Gran Bretagna che tiene un ritmo molto alto per tutta la gara. L’equipaggio azzurro formato da Marco Di Costanzo, Giovanni Abagnale, Bruno Rosetti e Matteo Castaldo non riesce a mantenere una buona andatura e viaggia agli ultimi posti per tutto il percorso, nel finale tenta un recupero ma si deve accontentare di un quarto posto fuori dal podio.

1. Gran Bretagna 5.53.73, 2. Sudafrica 5.57.21, 3. Romania 5.58.19, 4. Italia (Marco Di Costanzo-Fiamme Oro, Giovanni Abagnale-Marina Militare, Bruno Rosetti-CC Aniene, Matteo Castaldo-Fiamme Oro/RYCC Savoia) 6.01.11, 5. Olanda2 6.01.14, 6. Polonia 6.01.79.

Doppio senior femminile: quinto posto per Stefania Buttignon e Clara Guerra, la Romania è campione d’Europa, argento all’Olanda e bronzo agli USA. Le azzurre si tengono agli ultimi posti per tutta la gara, non riuscendo a recuperare nel finale.

1. Romania 6.46.72, 2. Olanda1 6.52.55, 3. USA 6.53.44, 4. Repubblica Ceca 6.54.28, 5. Italia1 (Stefania Buttignon-Fiamme Oro/SC Timavo, Clara Guerra-Fiamme Gialle/CC Pro Monopoli) 7.04.43, 6. Olanda2 7.09.51.

Doppio senior femminile: gara combattutissima per le due azzurre Carmela Pappalardo e Ludovica Serafini, che devono combattere per tutto il percorso contro le due imbarcazioni cinesi. Dopo tanta fatica riescono a tagliare il traguardo per prime, vincendo la finale Be guadagnando il settimo posto assoluto nella competizione.

1. Italia2 (Carmela Pappalardo, Ludovica Serafini-CC Aniene) 7.18.55, 2. Cina2 7.18.95, 3. Cina1 7.22.03.

Singolo senior maschile: quarto posto e decimo assoluto per Gennaro Di Mauro, che rimane terzo per tutta la gara ma si fa sorprendere nel finale dal Giappone, che lo esclude dal podio.

1. Grecia 7.06.64, 2. Bielorussia 7.09.93, 3. Giappone 7.11.08, 4. Italia2 (Gennaro Di Mauro-CC Aniene) 7.14.66, 5. Belgio 7.20.89, 6. Repubblica Ceca 7.55.37.

In conclusione un ottimo risultato per l’Italia, peccato per i podi sfiorato come quello del doppio pesi leggeri maschile. Il prossimo appuntamento per il canottaggio azzurro sarà a Sabaudia dal 4 al 6 giugno con la terza tappa della Coppa del Mondo, l’ultima prima delle Olimpiadi di Tokyo 2021.



ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.
Scopri tutte le ultime notizie di canottaggio anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagram e YouTube.



Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Canottaggio