Due ori, un unico trionfo per l’Italia. I Mondiali di ciclismo su pista si stanno rivelando estremamente positivi per la spedizione azzurra. Dopo l’oro di Martina Fidanza nello scratch, arrivano vittorie importanti nell’inseguimento a squadre e nella gara a eliminazione con Letizia Paternoster.

INSEGUIMENTO A SQUADRE

A Roubaix, la Francia sognava di vincere il titolo da padrona di casa. Niente da fare contro i campioni olimpici. Ganna, Milan, Bertazzo e Consonni si rivelano imbattibile e travolgono i Blues fermando il cronometro sul 3’47”192. Bronzo per la Gran Bretagna che ha superato la Danimarca, con il tempo di 3’51”205.

ELIMINAZIONE

Subito dopo è toccato a Letizia Paternoster far sua la gara a eliminazione. Per la ventiduenne trentina, la vittoria è una liberazione accolta con un pianto. Negli ultimi mesi, infatti, Letizia ha dovuto fare i conti con un incidente in allenamento, una caduta in gara che le ha lasciato diversi acciacchi e il Covid-19.

Federico Mariani
Nato a Cremona il 31 maggio 1992, laureato in Lettere Moderne, presso l'Università di Pavia. Tra le mie passioni, ci sono sport e scrittura. Seguo in particolare ciclismo e pallavolo.

    Potrebbero anche piacerti...

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.