Il Tour de France prosegue con la cronosquadre nella città di Bruxelles, con l’arrivo all’Atomium: andiamo a scoprire chi ha sfruttato al meglio i 27.6km percorsi nella capitale belga.

Tour de France 2019

TOUR DE FRANCE 2019, 2A TAPPA: CRONOSQUADRE ALLA JUMBO-VISMA, TEUNISSEN RESTA IN GIALLO

Dopo la volata a sorpresa di ieri, caratterizzata da una caduta di gruppo e dalla vittoria inattesa di Mike Teunissen (Jumbo-Visma) davanti a Peter Sagan e ai migliori sprinter, il Tour de France 2019 riparte nuovamente da Bruxelles, e da una cronosquadre che può stabilire i primi distacchi tra i big che puntano alla vittoria finale. 27.6km dal Palazzo Reale di Bruxelles all’Atomium, che è uno dei simboli della città belga, in una prova da assoluti specialisti: la grande favorita è senza dubbio il Team Ineos, squadra di Geraint Thomas ed Egan Bernal, ma possono figurare bene anche la Jumbo-Visma, la Katusha e la Bahrain-Merida di Vincenzo Nibali e Rohan Dennis. I pronostici vengono ampiamente rispettati, perchè la Katusha fa segnare inizialmente i migliori tempi nei primi due intermedi, e poi viene superata da Ineos nel terzo: quando devono scendere sull’asfalto le ultime formazioni, la squadra britannica guida col crono di 29’18”, e 6” su Katusha e Sunweb.

Ineos sembra dunque poter dormire sogni tranquilli, ma devono ancora arrivare le due formazioni più pericolose: la Quickstep (Mas e Alaphilippe) disputa una grandissima cronometro, e arriva sul filo di lana, chiudendo seconda a otto decimi (arrotondati a 1”) dai britannici. E poi tocca alla Jumbo-Visma della maglia gialla Teunissen, che fa segnare ottimi intermedi: è prima per 11” dopo il primo intermedio, e per 14” dopo il secondo, e sogna di mantenere il simbolo del primato. Un primato che non solo viene mantenuto, ma anche ampliato nei km finali: è la Jumbo-Visma a conquistare questa cronosquadre col tempo di 28’58”, e un vantaggio di 20” sull’Ineos. Teunissen amplia così il vantaggio e mantiene la maglia gialla, con Ineos (Thomas/Bernal) a 20”, la Quickstep a 21”, Katusha e Sunweb a 26” e un’ottima EF-Education First che chiude a 28”. Bene anche la FDJ di Thibaut Pinot che chiude a 31” dal leader, mentre Nibali e Rohan Dennis disputano una buona cronosquadre, chiusa a 36′‘ con la Bahrain-Merida. Male la Mitchelton-Scott (Yates e Trentin), che arriva a 41” ed ex-aequo con l’Astana di Fuglsang. Affondano UAE e Movistar: il team di Aru chiude a 1’03”, la squadra di Quintana e Landa a 1’05”. Peggio fanno la Trek di Richie Porte e l’Ag2r di Bardet, staccate rispettivamente di 1’18” e 1’19”: la formazione peggiore è l’Arkea-Samsic, che chiude a 1’51”.

TOUR DE FRANCE 2019: LA CLASSIFICA GENERALE, IL PUNTO SUI BIG E LA TAPPA DI DOMANI

Mike Teunissen mantiene così la maglia gialla, con 10” sui compagni van Aert (maglia bianca), Kruijswijk, Tony Martin e Bennett e 30” sugli uomini della Ineos. Kruijswijk è il leader virtuale nella classifica dei big, con 20” su Thomas e Bernal (staccati di 30” dal leader), 21” su Mas e Alaphilippe, 26” su Zakarin, 31” su Pinot e 36” su Nibali: più staccati Aru, che perde 1’03”, e il duo Quintana-Landa che è già a 1’05”, mentre Porte e Bardet dovranno recuperare 1’18” e 1’19” nelle prime salite. Domani il Tour de France torna in Francia con la frazione da Binche a Epernay, lunga 215km e disputata per metà in Belgio e per metà nella Belle France: tappa molto mossa nel finale con quattro cotes, che potrebbero spingere qualcuno all’attacco per conquistare la tappa e qualche secondo.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni  i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive di ciclismo su strada anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *