Splendida prestazione dell’Italia al Grand Slam di judo a Budapest. Gli azzurri conquistano in totale quattro medaglie, tra cui un fantastico oro per Alice Bellandi  

Fonte Foto: pagina Facebook FIJLKAM

Si è chiusa ieri la tre giornate del Grand Slam di judo a Budapest, in Ungheria. La competizione ha attirato 400 atleti di 62 nazioni, tra cui i sedici atleti azzurri che hanno preso parte alle gare. Tra questi ci sono i quattro che sono riusciti a salire sul podio, ma solo Alice Bellandi è riuscita a conquistare il primo gradino indossando l’oro al collo.

Prima Giornata 

Nella prima giornata di gare, disputata venerdì 9 luglio, ha sorpreso tutti la prestazione di Giulia Carnà. La diciassettenne vince tutti e quattro i primi incontri eliminatori e arriva direttamente in finale nella categoria dei 52 Kg, dove si è arresa alla padrona di casa Reka Pupp. Un argento storico che la fa diventare la più giovane medaglia per l’Italia in un Grand Slam.

Seconda Giornata

  È Antonio Esposito a conquistare tutti nella seconda giornata di gare. Negli 81 Kg l’azzurro elimina due pezzi da novanta come il belga Matthias Casse, testa di serie numero uno e secondo nella classifica mondiale, e il portoricano  Adrian Gandia. Il rappresentante degli Emirati Arabi Uniti, Nugzari Tatalashvili, riesce a fermare momentaneamente Esposito, ma l’azzurro vince la finale per il terzo posto contro il turco Vedat Albayrak, vincendo un grande bronzo.

Fabio Basile, nei 73 kg, supera inizialmente il francese Joan-Benjamin Gaba ed il greco Michail Tsoutlasvili, ma nulla può contro il georgiano Lasha Shavdatuashvili, numero uno del ranking mondiale. Nei recuperi Basile ha dato spettacolo contro l’azero Rustam Orujov, che ha intercettato un attacco dell’azzurro impedendogli di proseguire il suo percorso in gara.

Giovanni Esposito, nei 73 kg, ha avuto la meglio sull’uzbeco Shakhram Akhadov, ma viene poi eliminato con due wazari dal cubano Magdiel Estrada.

Tiziano Falcone, negli 81 kg, batte il serbo Andrey Pirolo Del Rosso con wazari, ma viene poi eliminato dal canadese Francois Gauthier Drapeau.

Terza giornata

  Due medaglie nella terza giornata finale di ieri chiudono in bellezza il percorso degli azzurri. Il rimo a dare spettacolo è stato Christian Parlati nei -90 kg, dove ha ottenuto subito quattro vittorie consecutive. Arrivato in finale, è stato sconfitto dal giapponese Sanshiro Murao per hansoku make. Parlati vince un argento importantissimo e di grande valore, segno del suo talento nella nuova categoria di peso.

Alice Bellandi è riuscita invece ad arrivare sul tetto massimo, conquistando un grande oro nei 78 Kg. L’azzurra sfodera una prestazione strabiliante, vincendo i primi quattro incontri e vacillando solo in semifinale contro la brasiliana Mayra Aguiar. In finale Bellandi domina contro l’israeliana Inbar Lanir, ed ottiene la vittoria dopo il terzo shido per passività dell’avversaria. Fantastica medaglia meritata per la 23enne.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie di judo anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagram e YouTube.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Judo