La terza giornata dei Mondiali di nuoto, in corso a Budapest, fa esplodere i tifosi italiani: oro e record del mondo nei 100 dorso per un mostruoso Thomas Ceccon. Oro anche per Benedetta Pilato nei 100 rana. Arriva un altro successo, nel nuoto sincronizzato, con Giorgio Minisini e Lucrezia Ruggiero.

NUOTO, MONDIALI 2022: CECCON-MONSTRE, ORO E RECORD DEL MONDO

L’Italia vive una giornata storica, nei Mondiali di Budapest: dalla Duna Arena arrivano due ori, a cui si aggiungono un altro oro e un bronzo dal nuoto artistico (nuoto sincronizzato). L’apoteosi azzurra arriva dai 100 dorso, con Thomas Ceccon: ieri il 21enne di Thiene si era qualificato col secondo tempo, demolendo il record italiano nonostante si fosse praticamente fermato a 10m dall’arrivo. Un risultato che faceva ben sperare in vista della finale, che è stata un autentico trionfo: un dominante Ceccon è passato ai 50m in 25″14, per poi chiudere magistralmente nella seconda vasca. 51″60 il tempo finale, che vale l’oro e il record del mondo, demolendo di 25/100 il precedente primato di Ryan Murphy: lo statunitense ottiene l’argento (51″97), bronzo all’altro americano Armstrong (51″98). Ceccon ottiene il secondo oro azzurro, dopo la vittoria di Martinenghi nei 100 rana, ed è anche il secondo italiano (al maschile) a stabilire un record mondiale: il primo era stato Giorgio Lamberti, negli Europei di Bonn (1989) e nei 200sl.

NUOTO, MONDIALI 2022: PILATO D’ORO NEI 100 RANA

Passano pochi minuti e arriva un’altra, strepitosa, vittoria per l’Italia dalla Duna Arena. Benedetta Pilato, che sin qui era stata dominante nei 50 e zoppicante nei 100 rana nella sua breve carriera, fa sua proprio la doppia distanza e cambiando il suo modo di interpretare questa gara: la cinese Tang fa la differenza, ma Benny Pilato (17 anni) rimonta ogni avversaria “alla Pellegrini”, per poi chiudere magistralmente. Oro Italia col tempo di 1.05.93, Pilato fa la storia: argento per tedesca Elendt e bronzo Meilutyte, alle sue spalle rispettivamente per 5 e 9/100. L’Italia riconquista un doppio oro a Budapest, com’era già successo nel 2017: allora furono Pellegrini (200sl) e Detti (800sl) a far esplodere i tifosi italiani, oggi Ceccon (100 dorso) e Pilato (100 rana).

NUOTO, MONDIALI 2022: DELUSIONE-QUADARELLA. DETTI E PALTRINIERI, BUONI SEGNALI

La delusione di giornata arriva da quella che sembrava un’altra medaglia annunciata: Simona Quadarella invece ottiene la peggior prestazione in carriera nei 1500sl, chiudendo al 5° posto e non risultando di fatto mai in gara. Una controprestazione a tutti gli effetti per la romana, che chiude in 16.03.84, a mezzo minuto dall’oro e quindici secondi dalle medaglie: la vittoria va a Ledecky, che precede Grimes e Pallister. Giornata positiva, invece, per gli 800sl al maschile: Gabriele Detti e Gregorio Paltrinieri si qualificano in finale col terzo e quarto tempo, alle spalle di Romanchuk e Wellbrock. Due azzurri in finale anche nei 50 rana: Nicolò Martinenghi col miglior tempo (26″56), Simone Cerasuolo col quinto crono (27″01). Conquista l’atto conclusivo anche Alberto Razzetti nei 200 farfalla, col settimo tempo in 1.54.87: out invece Carini. Riepilogo delle finali senza azzurri: nei 100 dorso femminili trionfa Regan Smith, nei 400sl uno strepitoso Popovici in 1.43.21 (record del mondo juniores).

NUOTO, MONDIALI 2022: MINISINI, È BIS D’ORO

La strepitosa giornata dell’Italia si completa col terzo oro azzurro, che arriva dal nuoto sincronizzato. Giorgio Minisini, a cinque anni dalla vittoria nel doppio misto nei Mondiali di Budapest (con Manila Flamini), si ripete nuovamente nelle acque ungheresi ed entra nella leggenda della disciplina. L’azzurro, affiancato da Lucrezia Ruggiero sulle note del Requiem di Giuseppe Verdi, si ripete migliorando il punteggio delle qualificazioni e ottenendo lo strepitoso risultato di 89.2685: argento al Giappone e bronzo alla Cina. Italia d’oro nel duo misto (programma tecnico), e di bronzo nella prova a squadre (free combination): le azzurre Cavanna, Cerruti, Di Camillo, Ferro, Galli, Iacoacci, Murru, Piccoli, Sala e Zunino chiudono con 92.0333pti. Oro all’Ucraina e argento al Giappone.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito. Scopri tutte le ultime notizie di nuoto anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagram.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Nuoto