Inizio da sogno per l’Italnuoto negli Europei casalinghi di Roma, con tre medaglie dal nuoto in vasca e l’argento dal nuoto artistico. Il racconto della giornata inaugurale.

NUOTO, EUROPEI ROMA: RAZZETTI D’ORO, È TRIS DI MEDAGLIE!

Iniziano nel migliore dei modi gli Europei di nuoto casalinghi per l’Italia, col tifo da stadio di Roma a trascinare gli azzurri, che conquistano tre medaglie, una per ogni colore: oro, argento e bronzo. La vittoria porta la firma di uno strepitoso Alberto Razzetti, che approfitta dell’assenza di Leon Marchand per dominare i 400mx: l’azzurro conquista il titolo continentale col tempo di 4.10.60, precedendo Verraszto e il connazionale Pier Andrea Matteazzi. Un oro storico per l’Italia, che mancava da vent’anni (Boggiatto, Berlino 2002), e una doppietta da ricordare grazie al bronzo di Matteazzi. La terza e ultima medaglia arriva in chiusura di serata, con la 4x200sl: l’Italia lotta e conferma la sua rinascita in questa particolare gara, che potrebbe farci togliere parecchie soddisfazioni nel prossimo quadriennio olimpico. Di Tullio tiene gli azzurri a ridosso dei migliori, Galossi e Detti completano l’opera di marcatura del terzetto delle favorite e poi Di Cola finalizza con una strepitosa frazione: Milak fa scappare l’Ungheria, tutti lo inseguono ed alla fine è l’azzurro a conquistare un argento dal sapore d’oro. 25m in più e, infatti, uno stremato Milak (1.44.42 lanciato) sarebbe stato ripreso, dopo un folle passaggio in 50” ai 100m: oro Ungheria, argento Italia, bronzo Francia.

Tre medaglie dunque per l’Italia, che guida il medagliere con gli ungheresi e “buca” solo la 4x200sl femminile, nell’anno zero del post-Pellegrini: le gemelle Cesarano disputano una grande prova, ma le azzurre sono quarte e staccate dal podio. Oro Olanda, argento Gran Bretagna e bronzo Ungheria con Katinka Hosszu. Le semifinali ci fanno sorridere ancor di più, pensando alla giornata di domani: Ceccon “passeggia” nei 50 farfalla, qualificandosi col terzo tempo (out Codia), Panziera e Martinenghi (58″44) dominano le semifinali di 200 dorso (out Toma) e 100 rana (5° Poggio, può sognare), dove inseguiranno l’oro. Risultato a sorpresa nei 100sl, dopo il “cappotto” mondiale. Nella distanza breve ci sono due azzurre in finale: Silvia Di Pietro col terzo tempo e un ottimo 54″11, la giovane Chiara Tarantino col sesto crono.

NUOTO ARTISTICO: ITALIA D’ARGENTO NELLA PROVA A SQUADRE

Arriva subito una medaglia anche dal nuoto artistico, che inaugurava gli Europei con la finale della prova a squadre, programma tecnico. L’Italia conquista l’argento: Domiziana Cavanna, Linda Cerruti, Costanza Di Camillo, Gemma Galli, Marta Iacoacci, Marta Murru, Enrica Piccoli, Federica Sala e Francesca Zunino sono seconde, sulle note di “We can be superheroes” di Antongiulio Frulio, alle spalle dell’Ucraina. Quattro medaglie dunque, nel complesso, in questa prima giornata degli Europei di Roma: un oro, due argenti, un bronzo.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito. Scopri tutte le ultime notizie di nuoto anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagram.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Nuoto