L’Olimpiade del nuoto in vasca si conclude con la 6a medaglia per l’Italnuoto, la 25a complessiva nelle Olimpiadi di Tokyo 2020: la staffetta 4x100mx è bronzo con una prova sontuosa. Il racconto della finalissima.

OLIMPIADI TOKYO 2020, NUOTO: BRONZO PER LA STAFFETTA 4X100mx MASCHILE!

Le Olimpiadi di Tokyo 2020, per il nuoto in corsia, si concludono con una medaglia all’ultimo respiro per l’Italia: gli azzurri conquistano un meritatissimo bronzo nella staffetta 4x100mx maschile. Gli azzurri hanno costruito questa medaglia nella staffetta mista anni fa, quando i componenti dell’attuale quartetto gareggiavano insieme nelle gare a livello giovanile: Ceccon (2001), Martinenghi (1999), Burdisso (2001) e Miressi (1998) hanno un’età media di 21.5 anni e sono fortissimi, ma soprattutto hanno un’enorme potenziale nelle rispettive distanze e in questa staffetta. L’Italia ci aveva fatto capire di essere pronta alla storica medaglia (la terza in staffetta, e prima di Tokyo 2020 eravamo ancora fermi alla 4x200sl di Atene 2004 con Rosolino e Brembilla) già nelle batterie: il quartetto azzurro aveva incantato, chiudendo in 3.30.02 e sfiorando il record italiano, ma soprattutto rifilando 1”5 a tutte le rivali, che a differenza nostra schieravano numerose riserve, e guadagnandosi la corsia 4. Avevano rischiato una clamorosa eliminazione gli USA col team-B, e invece i titolari dopo sole 36h festeggiano l’ennesimo successo (in extremis) nella 4x100mx, una gara che gli statunitensi non hanno mai perso.

L’Italia parte subito bene, facendo capire che la giornata è quella giusta. Ryan Murphy mette avanti gli USA in 52”31 nel dorso, ma Thomas Ceccon insegue a 21/100 e passa il testimone a Nicolò Martinenghi in seconda posizione. Il varesino fa il suo con un’ottima frazione, restando in scia al mostruoso Peaty e ancora 2° ai 200m: Gran Bretagna davanti, Italia a 47/100 e davanti di un soffio agli USA. L’anello debole, per ora, è un Federico Burdisso che non ha nei 100 farfalla la sua distanza ed era uscito nelle batterie: l’Italia scivola in terza posizione a 1”8, ma resta in lizza per le medaglie. Si deciderà tutto sul duello rusticano tra Kolesnikov e Miressi: l’azzurro resiste, lotta come un leone e porta a casa un meritatissimo bronzo. Oro agli USA in 3.26.78, nuovo record mondiale, e argento alla Gran Bretagna col nuovo record europeo in 3.27.51: Italia terza e bronzo col crono di 3.29.17, nuovo record italiano. Con questo podio, saliamo a sei medaglie a Tokyo 2020: eguagliato, con due argenti e quattro bronzi, il record di Sydney 2000. 25a medaglia per l’Italia: due ori, otto argenti, quindici bronzi.

Olimpiadi Tokyo 2020: news, risultati e medagliere aggiornato

News sulle Olimpiadi di Tokyo 2020 tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive anche sui nostri social: FacebookTwitter, Instagram e YouTube.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Nuoto