Dopo mesi di incertezza, finalmente arriva l’ufficialità della candidatura italiana per ospitare le Olimpiadi Invernali 2026, come affermato stamattina dal governatore della Lombardia Fontana. I dettagli

Fonte pixabay.com

E’ UFFICIALE, MILANO-CORTINA LA CANDIDATURA ITALIANA

“Il Coni ha ufficializzato che la candidatura italiana per i Giochi Olimpici Invernali 2026 sarà quella di Milano-Cortina”, queste le parole pronunciate in mattinata durante una riunione della giunta regionale della Lombardia, dal governatore Attilio Fontana. Tante erano le attese intorno a queta decisione, che finalmente è stata resa pubblica dopo il ritiro di Torino, e la creazione di questo Piano B. Ha poi continuato, sostenendo che “Quella di Lombardia e Veneto sarà quindi la candidatura italiana per le Olimpiadi del 2026. Era una notizia che aspettavamo, siamo molto felici. Adesso dobbiamo cominciare a lavorare alacremente perché la candidatura venga approvata anche dal CIO“. Piccola chiosa finale sui finanziamenti: “Le risorse? Iniziamo a vincere, poi ne parliamo. Il problema dei fondi non è il principale, lo risolveremo. Ne parleremo dopo aver vinto, toccando ferro. Regione Lombardia e Regione Veneto, l’imprenditoria di questo territorio, sarebbero comunque in grado di fare fronte a queste esigenze“.

Un’anticipazione di notevole importanza, che precederà poi le parole del collega del Veneto Zaia e del presidente del CONI Malagò nel corso della mattinata.

Questa mattina ho parlato con il presidente del Coni Malagò, il quale mi ha annunciato ufficialmente la sua firma sull’atto di candidatura Milano-Cortina alle Olimpiadi della neve 2026. Siamo ovviamente felicissimi di questa scelta. Ringrazio il governo, il Coni e tutti gli interlocutori che in questi mesi hanno lavorato per questa candidatura che onoreremo lavorando a testa bassa perché rimanga nella storia come un’Olimpiade memorabile. Avanti tutta!

Luca Zaia

Presentiamo un progetto innovativo, in linea con le linee-guida dell’Agenda 2020 e con le nuove norme, che includerà non solo le città di Milano e Cortina ma anche le loro rispettive Regioni, Lombardia e Veneto, entrambe già pronte a supportare la candidatura e a fornire le garanzie!

Giovanni Malagò

APPENDINO CONTRARIA: “Torino ancora in campo, candidatura incomprensibile!”

E’ una candidatura per noi incomprensibile, si tratta di andare a costruire ed edificare dove non ci sono gli impianti, Torino era la meno costosa chi si assume questa responsabilità dovrà spiegarlo al Paese. Il Coni porti in votazione i dossier, la candidatura di Torino è ancora in campo. Si entri nel merito dei dossier, si analizzino costi in modo analitico e il Coni si assuma la responsabilità delle proprie scelte“. Così il sindaco di Torino Chiara Appendino a margine di una conferenza stampa questa mattina presso la Camera di Commercio di Torino.

Continua poi: “Chiederemo conto di questa scelta. Ci venga detto e dimostrato come questa candidatura possa stare in piedi senza risorse economiche e con costi maggiori rispetto alla nostra. Torino con le sue valli c’è, c’è sempre stata. Al Paese qualcuno dovrà spiegare perché si porta avanti una candidatura che prevede di costruire ex novo quando da un’altra parte si poteva fare senza costruire nulla, senza nessuno impatto ambientale, minore impatto economico. Era l’unico modello sostenibile dato che il Cio chiedeva di riutilizzare gli impianti“.

Preoccupazioni che effettivamente trovano riscontri in tanti appassionati sportivi (soprattutto di ciclismo), che hanno visto il Veneto non riuscire a reperire i fondi per organizzare i Mondiali di ciclismo del 2020, ai quali Vicenza voleva candidarsi, vedendo così sfumare un’importante chance per il territorio veneto.

SAPPORO INTANTO SI RITIRA DALLA CORSA

E’ notizia di pochi giorni fa che la città giapponese di Sapporo si è ritirata dalla corsa per organizzare le Olimpiadi Invernali 2026: già non vi era una decisione unanime del comitato olimpico nipponico per questa edizione (qui il riassunto delle motivazioni), puntando invece a quella del 2030, poi il recente terremoto che ha colpito il paese ha fatto sì che la candidatura venisse ritirata. Ora, il 19 settembre 2019 verrà definita quale sarà l’organizzatrice delle Olimpiadi Invernali, nelle quali la coppia Milano-Cortina dovrà lottare con Stoccolma (Svezia), Calgary (Canada) ed Erzurum (Turchia).

OLIMPIADI INVERNALI: ULTIME NEWS E RISULTATI

News sulle Olimpiadi invernali tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube e Google +.

Gianluca Zanfi
Studente Magistrale di Ing.Civile@Unimore. Spalmato sul divano e con un telecomando in mano, ogni sport diventa magicamente interessante e degno di racconto.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.