Dopo essere state in vantaggio fino al terzo tempo, nell’ultimo le ragazze del CT Conti si fanno rimontare dalle magiare che ottengono il pareggio e battono le azzurre 13-11 ai rigori. Nel girone B di World League 2016/2017 l’Italia scende al secondo posto.

setterosa, squadra di pallanuoto femminile italiana

Setterosa (foto FIN)

L’ITALIA SI FA RIMONTARE E PERDE AI RIGORI CON LE PADRONE DI CASA

A Budapest nella BVSC Sportuszoda, la piscina del Vasutas, al cospetto di circa 600 spettatori, oggi, martedì 24 gennaio 2017, alle 20.00 si è giocata la partita di pallanuoto femminile tra le padrone di casa dell’Ungheria e l’Italia, terzo turno della fase preliminare della World League 2016/2017 e secondo impegno per entrambe le squadre dopo le rispettive vittorie contro la Francia che le hanno proiettate al primo posto a pari merito nel gruppo B.

Il Setterosa del CT Fabio Conti ha affrontato le campionesse europee in carica sotto l’arbitraggio del greco Andreas Moiralis e della russa Svetlana Dreval, con delegato FINA Aleksander Sostar.

Per questa trasferta ungherese il CT Conti ha convocato 12/13 della squadra che ha vinto con la Francia. A due mesi di distanza, la venticinquenne Elisa Queirolo è tornata a guidare le compagne come capitano. Unica novità tra le convocazioni, Alessia Millo al posto di Domitilla Picozzi: la compagna di club di Queirolo è tornata ad indossare la calottina del Setterosa dopo un anno e mezzo.

La partita, trattandosi di un triangolare con match di andata e ritorno, è stata già uno spareggio qualificazione: la vittoria dell’Ungheria ai rigori ha regalato alle magiare punti pesanti per il cammino verso la Superfinal di primavera.

UNGHERIA-ITALIA: IL MATCH TEMPO PER TEMPO

Dopo una partita che ha visto le italiane sempre in vantaggio in tutti e tre i primi tempi, le azzurre si sono fatte raggiungere nel quarto tempo sul punteggio di 10-10, per poi cedere ai rigori 13-11.

Nello specifico, nel primo tempo, ha segnato Roberta Bianconi su rigore e doppietta per Arianna Garibotti; per le ungheresi, sono andate a segno Rita Keszthelyi e Dorottia Szilagyi.

Nel secondo tempo, ancora Bianconi e Garibotti a segno, così come la Szilagyi seguita da Gabriella Szucs.

Nel terzo tempo, sono cambiate le goleador: per l’Italia, segnano Laura Barzon con una doppietta e il capitano Elisa Queirolo; per l’Ungheria, a segno Dora Csabai e Dora Czigany.

Nel quarto e ultimo tempo, debacle Italia che si fa rimontare dai gol di Szilagyi, Csabai, Szucs e Czigany, nonostante vadano a segno Chiara Tabani e Laura Barzon.

Sul risultato di 10-10 alla fine dei tempi regolamentari, la sequenza dei rigori è stata: Bujka gol, Garibotti gol, Czigany gol, Barzon palo, Szilagyi gol, Emmolo fuori, Keszthely parato, Queirolo parato.

Il tutto per un risultato finale che vede trionfare le ungheresi, per il Setterosa un’occasione persa per conquistare la vetta solitaria del gruppo B della World League 2016/2017.

 

mm
Giornalista, onnivora di cultura a 360º. Lavoro nel campo dei media, in particolare nel mondo dell'informazione e social. Lo sport è una delle mie tante passioni, coltivata sul campo, sui libri e sullo schermo.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Pallanuoto