L’Italia vince con fatica contro l’Olanda e c’entra la semifinale in Nations League dove affronterà la Francia.

FONTE: volleyballworld.com

CHE FATICA, MA L’ITALIA C’ENTRA LA SEMIFINALE

A Casalecchio di Reno (Bologna) è andato in scena il quarto di finale di Nations League di volley maschile tra gli Azzurri e l’Olanda. I ragazzi di coach De Giorgi hanno faticato nei primi due set riprendendosi nel terzo, ma con un passaggio a vuoto nell’ultimo parziale che poteva costare molto caro. Alla fine il risultato dice 3-1 (21-25; 25-22; 25-13; 25-22) per l’Italia che sfiderà la Francia in semifinale.

L’ANDAMENTO DEL MATCH

Gli Azzurri iniziano il match senza particolari problemi e sembra riuscire tutto abbastanza bene con il tabellone che dopo poco segna 10-7 in favore dell’Italia. Gli orange non ci stanno e impattano subito (10-10) grazie al duo Abdel-Aziz e Tuinstra. Inizia la seconda fase del primo set in cui si gioca punto a punto fino al 20-20. La terza, ed ultima, fase del parziale vede gli Azzurri irriconoscibili, l’attacco non va, la difesa fa acqua da tutte le parti e l’Olanda ne approfitta per piazzare il colpo del 25-21 e portarsi sull’1-0.

Il secondo set parte come il primo, l’Italia si porta avanti grazie ad un ace di Romanò e ad un errore di Ter Host (7-3). Russo vola a muro e stoppa Nimir, Lavia piazza un attacco vincente e il tabellone segna 15-9 per gli Azzurri. Poi inspiegabilmente si spegne qualcosa e l’Olanda ne approfitta e colpo dopo colpo riesce a ricucire lo svantaggio fino al -1 (20-19). Ma anche gli orange sbagliano prima con Tuinstra che sbaglia la pipe e poi con Van Garderen che dai nove metri centra la rete, 25-22 per l’Italia e 1-1, con sofferenza.

La svolta della partita arriva nel terzo parziale quando sul 7-7 coach De Giorgi, visibilmente irritato chiama il time-out. L’allenatore Azzurro, che di pallavolo ne capisce qualcosa, rimprovera alla squadra di non star giocando il proprio gioco, di “cercare colpi risolutivi” che non si addicono ai dettami impartiti. Si rientra in campo e l’Italia è un’altra squadra. Michieletto si desta dal torpore dei primi due set e inizia a far andare il braccio, Lavia mette a segno il punto del 13-10 con una diagonale perfetta. La serie di Romanò dai nove metri fa progredire il punteggio fino al 18-12. L’Olanda accusa il colpo e non riesce a contrastare un’Italia ritrovata che, senza particolari problemi, si porta fino al 25-13 finale, ribaltando anche il conteggio dei set: 2-1 per l’Italia.

L’inerzia sembra capovolta in favore dell’Italia anche nella prima parte del quarto set fino al 13-9. Poi un ennesimo black-out Azzurro consente all’Olanda di riportarsi a -1, gli orange ci credono davvero e riescono a pareggiare sul 18-18. L’allungo decisivo arriva nella parte finale del set grazie a Lavia che mette a segno il punto del 23-21. Zaytsev prima e Galassi poi chiudono il match (25-23) e 3-1, con gli Azzurri che, con fatica, raggiungono la semifinale.

Miglior realizzatore Azzurro è stato Romanò che ha messo a segno 16 punti (con 4 ace all’attivo), bene anche Lavia (13), sottotono Michieletto che ha realizzato lo stesso numero di punti di Russo (12), con quest’ultimo eletto MVP della partita. All’Olanda non bastano i 16 punti a testa di Nimir Abdel-Aziz e di Tuinstra.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito. Scopri tutte le ultime notizie sportive di pallavolo anche sui nostri social: Facebook, Twitter, Instagram e YouTube.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Pallavolo