Dopo la sbornia olimpica, tornano le gare di Coppa del Mondo per lo sci alpino: subito un 4° posto per Federica Brignone, che riparte al meglio nel weekend di Crans Montana e domani andrà a caccia del successo in combinata. Male gli azzurri del gigante a Kranjska Gora.

Federica Brignone

Federica Brignone (Twitter)

CDM SCI ALPINO: PODIO SFIORATO PER FEDERICA BRIGNONE IN SUPER-G, VERENA STUFFER SI RITIRA

Vincitrice attesa e podio sfiorato per un’azzurra. Riparte nel migliore dei modi la Coppa del Mondo di sci alpino, che vive le ultime tappe prima delle finali di Are (Svezia), previste tra il 14 e il 18 marzo su una pista che dovrebbe vedere temperature a dir poco rigide (tra i -26 e i -30): il teatro del ritorno in gara al femminile è quella Crans Montana che l’anno scorso aveva visto una sontuosa Federica Brignone, e quest’anno riparte con… un’ottima Federica Brignone. La pista svizzera piace molto alla valdostana, che si conferma forte e ottima in Super-G, facendo un ulteriore passo verso la totale polivalenza: Federica chiude al 4° posto e sfiora un podio che dista solo 13/100, commettendo un errorino su una pista molto breve, visto che la partenza era stata abbassata di 300 metri per le forti nevicate di questi giorni. Vittoria a Tina Weirather col gran tempo di 1.02.17, e dominio per l’atleta del Liechtenstein, che infligge 36/100 di distacco ad Anna Veith e 38/100 a una sorprendente Wendy Holdener, a suo agio sulla neve di casa nonostante il pettorale alto (31) e favorita d’obbligo per la combinata di domani. Brignone chiude a parimerito con Michelle Gisin, precedendo nella top-10 l’austriaca Scheyer, la svizzera Gut, l’altra austriaca Brunner e la svizzera Hählen e Johanna Schnarf: 10° posto per l’altoatesina, staccata di 81/100 e appena davanti a Ragnhild Mowinckel. Assenti invece Lindsey Vonn e Mikaela Shiffrin, che si stanno riposando in vista delle finali di CdM, mentre la campionessa olimpica Ester Ledecka è impegnata con lo snowboard: per quel che riguarda le altre italiane, Sofia Goggia chiude 15a a 95/100, precedendo di 1/100 Marta Bassino, mente Nicol Delago è 22a a 1”18. Out dalle 30 Fanchini, Hofer, Sosio e Stuffer, che quest’oggi ha vissuto una giornata particolare: Verena correva per l’ultima volta in CdM prima del ritiro, e dunque si è presa tutto il tempo per godersi l’ultima sciata in Coppa del Mondo, chiudendo a oltre 51” con una tuta sulla quale era disegnato un leone (simbolo della squadra di velocità). Per lei nessun podio in CdM e qualche piazzamento di prestigio, e la scelta di lasciar spazio alle giovani dalla prossima stagione.

Domani alle 10.30 si riparte col Super-G della combinata di Crans Montana e lo slalom sarà alle 13.30, ma intanto sono state definite le partecipanti alle finali di Are grazie ai risultati della gara odierna: Schnarf, Brignone, Goggia e Nadia Fanchini saranno lì a lottare con le big della specialità.

CDM SCI ALPINO: HIRSCHER DOMINA IL GIGANTE DI KRANJSKA GORA, MALE GLI AZZURRI

Ripartire come si era finito, col dominio in slalom gigante: è la specialità di Marcel Hirscher, che non si smentisce mai e stravince anche a Kranjska Gora dopo aver dominato la gara olimpica. L’austriaco prende subito un buon vantaggio nella prima manche, e poi è semplicemente sontuoso nella seconda, infliggendo distacchi monstre a tutti gli avversari: basti pensare che Henrik Kristoffersen chiude 2° a ben 1”66 da Hirscher, ma soprattutto Pinturault è terzo a 2”51. Podio identico a quello delle Olimpiadi, con Nestvold-Haugen, Kranjec, Feller, Muffat-Jeandet, Windingstad, Ford e Cochran-Siegle a completare una top-10 che non vede azzurri presenti e soprattutto vede sua maestà Hirscher infliggere distacchi assurdi a tutti gli avversari: basti pensare che il 12° paga già 5”, e le cose peggiorano scendendo giù nella classifica. Il miglior azzurro è un sorprendente Giulio Bosca, che si qualifica alla seconda manche per la prima volta dopo un anno e chiude 18° a 6”14, precedendo un deludente Manfred Moelgg: Manni non si è trovato su questa neve, chiudendo 19° a 6”18 e vedendosi infliggere un bruttissimo passivo dall’austriaco. Più indietro Tonetti, che è 22° a parimerito con 6”21 di ritardo, mentre si era qualificato anche Giovanni Borsotti, che ha chiuso 24° a 6”22. Out dai 30 Maurberger (33°) e Nani (36°), mentre è uscito nella seconda manche Luca De Aliprandini, che era ottavo dopo la prima run, e Florian Eisath è andato out dal tracciato nella prima manche.

Questa gara qualifica alle finali di Are Luca De Aliprandini, Florian Eisath, Manfred Moelgg e Riccardo Tonetti, mentre domani proseguirà il weekend di Kranjska Gora: in programma uno slalom, con la prima manche alle 9.30 e la seconda alle 12.30.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie di sci alpino anche sui nostri social: Facebook,Twitter, Instagram, YouTube e Google +.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Sci alpino