Giornata dolceamara per l’Italia a Cortina d’Ampezzo: un’ottima Elena Curtoni vince il Super-G, ma gli azzurri tremano per la caduta di Sofia Goggia, che potrebbe essersi fatta male al ginocchio. Deludenti anche Paris&co. nella discesa di Kitzbuhel.  Elena Curtoni

SCI ALPINO, COPPA DEL MONDO: CURTONI VINCE IN SUPER-G, TIMORE PER GOGGIA

Giornata dolceamara per l’Italia a Cortina d’Ampezzo, in un weekend che ha regalato emozioni discordanti. Elena Curtoni vince il Super-G sull’Olympia delle Tofane e conquista il secondo successo in Coppa del Mondo, a due anni dalla discesa di Bansko e dalla tripletta azzurra. Vittoria, che è anche il quinto successo azzurro nei sei Super-G stagionali, e terzo podio per Elena: la 30enne vince col tempo di 1.20.98, precedendo di 9/100 l’austriaca Tippler e di 24/100 la svizzera Michelle Gisin. Quarta Federica Brignone, staccata di 32/100, con Suter, Worley, Mowinckel, Ledecka, Robinson e Puchner a completare la top-10. Per quel che riguarda le altre azzurre, 21a Marta Bassino (+1.66), 24a Karoline Pichler (+2.01), 26a Nicol Delago (+2.51) e 27a Roberta Melesi (+2.59). Out Francesca Marsaglia e Nadia Delago, ma soprattutto out Sofia Goggia, che fa tremare gli italiani: una brutta spigolata ha dato il via a una tremenda caduta, nella quale si è rischiato molto. La prima diagnosi è di una distorsione al ginocchio, che già la farebbe rientrare a ridosso delle Olimpiadi, ma domani si faranno ulteriori esami: se saranno interessati i legamenti, stagione finita. Podio tutto italiano nella Coppa di specialità, con Brignone (377) davanti a Curtoni (348) e Goggia (332). Tutto invariato nella generale di CdM: Shiffrin (981) precede Vlhova (929) e Goggia (769).

SCI ALPINO, COPPA DEL MONDO: FEUZ VINCE A KITZBUHEL

La seconda discesa sulla Streif, originariamente prevista per sabato e spostata ad oggi, incorona uno strepitoso Beat Feuz. Lo svizzero vince col tempo di 1.56.58 e precede di 21/100 un grandioso Odermatt e di 90/100 Hemetsberger: fuori dal podio Mayer, che precede Clarey, Kilde (+1.23), Paris, Hintermann, Innerhofer e Danklmaier. 7° posto dunque per Dominik Paris, staccato di 1”27 e ancora lontano dai suoi livelli, mentre Inner è in crescita e chiude 9° a 1”43. Per quel che riguarda gli altri azzurri, chiude 17° Marsaglia (+2.15), 26° Zazzi (+2.81) e 28° Guglielmo Bosca (+2.96): 40a posizione invece per Mattia Casse. Margine sempre ridotto tra Feuz (446), Kilde (437), Mayer (402) e Odermatt (401) per la Coppa di specialità, con Paris quinto a quota 356. Nella generale di Coppa del Mondo, Odermatt vola a quota 1200, precedendo Kilde (825) e Mayer (692): 6° Paris con 446pti.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito. Scopri tutte le ultime notizie degli sport invernali anche sui nostri social: Facebook, TwitterInstagram e YouTube.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Sci alpino