La FIS vota contro la proposta della FISI, che voleva disputare le finali di Coppa del Mondo, previste a Cortina d’Ampezzo (18-22/3), a porte chiuse. L’Italia deve così rinunciare all’evento, che viene cancellato.

Flavio Roda

CORONAVIRUS, SALTANO LE FINALI DI CDM A CORTINA

L’epidemia-coronavirus, la sua diffusione mondiale (oltre 100mila casi), i vari interventi dei Governi nazionali e la conseguente psicosi di massa toccano seriamente anche lo sport. L’Italia resta il paese col maggior numero di contagi nel Vecchio Continente (ma non “l’untrice”: 1° caso europeo in Germania), oltre 3mila, e anche la nazione che si sta muovendo probabilmente meglio in questa fase: un’ordinanza del Governo ha imposto lo stop allo sport per tutto il mese di marzo, fatta eccezione per quegli eventi che si potranno tenere a porte chiuse. Gli sport di squadra giocheranno (calcio, basket, volley ecc) dunque senza pubblico, mentre il ciclismo sul nostro territorio si ferma: cancellate le Strade Bianche, rinvio a data da destinarsi per Milano-Sanremo, Tirreno-Adriatico e Giro di Sicilia. Ci si chiedeva cosa sarebbe accaduto allo sci alpino, che aveva ospitato regolarmente la tappa di CdM di La Thuile per l’assenza di casi in Val d’Aosta (il primo è stato trovato ieri), e avrebbe dovuto ospitare le finali della Coppa del Mondo di sci a Cortina d’Ampezzo. Bene, quelle finali, ahinoi, non si terranno.

Si è svolto in giornata il Consiglio d’Emergenza della FIS, che si doveva occupare proprio delle finali di CdM a Cortina. La FISI ha proposto, in concerto col Mistero dello Sport, il CONI, la Regione Veneto e il Comune di Cortina, di tenere l’evento a porte chiuse come stabilito dal decreto ministeriale del 4 marzo. Una proposta che però ha ricevuto il secco no del Consiglio: tutti i membri hanno votato contro, fatta eccezione ovviamente per l’Italia. La motivazione è presto detta: tutti i paesi, anche per la narrazione mediatica del virus che hanno svolto i nostri media nelle prime settimane dell’epidemia, vedono il Veneto come una zona a rischio, e dunque non se la sono sentita di “giocare” con la salute degli atleti. L’Italia si è vista dunque costretta a rinunciare alle finali di CdM: entro 24h la FISI presenterà la rinuncia formale alla FIS. 

Nella nota pubblicata dalla FISI, il presidente Flavio Roda commenta così la decisione: “Prendo atto con rammarico della situazione. Ogni membro del Consiglio ha motivato la decisione di cancellare le finali con le limitazioni che i rispettivi governi hanno imposto in relazione all’epidemia-coronavirus. Tutto ciò si concretizza in una grande penalizzazione per il mondo dello sport, che avrà pesanti ricadute economiche sulla FISI e sulla Fondazione Cortina 2021, organizzatore delle finali e dei prossimi Mondiali dell’anno prossimo. La decisione penalizzerà inoltre tutto l’indotto della montagna italiana, e quelle realtà imprenditoriali e associative che avevano deciso di supportare il movimento degli sport invernali con investimenti importanti e coraggiosi”. Le finali di CdM vengono cancellate, e non verranno recuperate altrove. La stagione della CdM si concluderà dunque tra dieci giorni: gli uomini gareggeranno a Kvitfjell (7-8 marzo) e Kranjska Gora (15-16 marzo), le donne solo ad Åre (12-13-14 marzo). Con sole tre gare da disputare e un vantaggio di 153pti su Shiffrin e 189 su Vlhova, Federica Brignone si avvicina dunque alla vittoria della sua prima Coppa del Mondo generale: l’azzurra si giocherà inoltre la Coppa di gigante nell’ultima gara stagionale sulla pista svedese. 

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie degli sport invernali anche sui nostri social: Facebook,TwitterInstagram e YouTube.

Marco Corradi
28 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Sci alpino