Le finali di Coppa del Mondo di Courchevel/Meribel si chiudono con un grande risultato per l’Italia: Federica Brignone precede Marta Bassino nel gigante, è uno-due azzurro! McGrath vince lo slalom, 7° Sala. 

SCI ALPINO, FINALI CDM: BRIGNONE-BASSINO, UNO-DUE IN GIGANTE!

La stagione dello sci alpino si chiude nel migliore dei modi: l’Italia piazza una grande doppietta nell’ultimo slalom gigante femminile della stagione. La vittoria va a Federica Brignone, che si sblocca dopo oltre un anno nella “sua” disciplina (Sestriere, dicembre 2020) e si porta a quota 20 successi in CdM, a due lunghezze da un mito come Isolde Kostner e arrivando a 49 podi in carriera nel circuito. Fede, che si trovava a otto decimi da Shiffrin, mette in scena una seconda manche da assoluta campionessa e domina la gara, chiudendo da vincitrice col tempo di 2.14.68. Ed è doppietta (12a in CdM, seconda stagionale), perchè al secondo posto troviamo Marta Bassino, che risale dalla 6a posizione: Marta chiude a 31/100, precedendo Vlhova (+0.37) e Worley (+0.45). Top-5 per Mowinckel, che chiude davanti a Gisin e Shiffrin: la statunitense guidava ampiamente dopo la prima run, ma ha commesso molti errori nella seconda, chiudendo 7a a 67/100 da Brignone, che le ha rifilato 1″5. Completano la top-10 Gasienica-Daniel, Gut e Grenier, mentre Elena Curtoni chiude 24a e ultima a 4″31. L’Italia trova l’ennesimo record: non era mai arrivata a 11 vittorie stagionali in CdM. Ribaltone nella Coppa di specialità, che viene vinta da Tessa Worley, mentre la CdM era già stata assegnata: l’aveva vinta Shiffrin, che chiude con 1457pti precedendo Vlhova (1249) e Brignone (1055): chiude sesta Sofia Goggia (873), a lungo in terza/quarta posizione prima dell’infortunio e delle fatiche olimpiche.

SCI ALPINO, FINALI CDM: McGRATH VINCE LO SLALOM, SALA 7°

Una prima manche velocissima e una seconda run molto tortuosa, che manda fuorigiri tra gli altri il capofila Braathen: lo slalom di Courchevel/Meribel può essere riassunto così, e regala spettacolo. Dopo Henrik Kristoffersen, anche Atle Lie McGrath ottiene il bis stagionale, risalendo dalla terza posizione e vincendo col tempo di 1.34.52: per lui 37/100 su Kristoffersen e 77/100 su Feller, in rimonta dalla 10a posizione. Fanno meglio il bulgaro Popov (+0.93) e lo spagnolo Salarich (+0.97), quarto e quinto, ma 22° e 25° dopo la prima manche: alle loro spalle Haugan e Sala, che conferma il settimo posto della prima run chiudendo a 1″08 con un ottimo tempo e precede Winter, Schwarz e Matt. Crolla dalla vetta all’11a posizione Braathen, irriconoscibile nella 2a manche e staccato di 1″22 dal vincitore, mentre sono 17° e 18° Razzoli (+1.75) e Vinatzer (+1.82). Out Noel. La Coppa di specialità va a Kristoffersen. Anche qui la CdM era ampiamente assegnata: Odermatt la vince con 1639pti, precedendo Kilde (1172) e Kristoffersen (954), con Paris ottavo (680) e miglior azzurro.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito. Scopri tutte le ultime notizie degli sport invernali anche sui nostri social: Facebook, TwitterInstagram.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Sci alpino