Si concludono con lo slalom maschile i Mondiali di Cortina 2021: l’Italia spera e sogna in grande con Alex Vinatzer, in una gara condizionata dal caldo atipico che colpisce la località italiana.

MONDIALI CORTINA 2021: ORO A FOSS-SOLEVAAG, 4° VINATZER

I Mondiali di Cortina 2021 si concludono, come di consueto, con lo slalom speciale maschile. È qui che l’Italia si gioca la sua ultima carta nella rassegna iridata casalinga: Alex Vinatzer ha commesso molti errori in stagione, ma resta uno dei talenti più promettenti del futuro e sogna una medaglia. Un sogno che viene corroborato dall’ottima prima manche: guida Pertl col tempo di 52″24, ma l’altoatesino è secondo a 14/100 in una gara che vede i primi 15 racchiusi in 1”12, e nonostante il pettorale #17. Dietro Vinatzer ecco Foss-Solevaag (+0.16), Jakobsen (+0.18), Noel (+0.34), Kristoffersen (+0.38), Pinturault (+0.41), Schwarz (+0.57), Yule (+0.64) e Seymour (+0.68) nei dieci, con Moelgg 20° a 1”40: out Razzoli e Gross, così come Meillard e Aerni. La 2a manche è atipica sin dall’inizio: il caldo inatteso (quasi 10°) obbliga gli organizzatori a invertire solo i primi 15, perchè la pista sembra destinata a deteriorarsi molto e dunque i big (con la consueta inversione dei 30) rischierebbero di subire distacchi-monstre dagli ultimi della classe. La pista, però, in realtà tiene molto bene. Ne esce un vero e proprio slalom-sprint, reso ancora più difficile dalla complessa tracciatura del ct austriaco: ne fa le spese, ahilui, proprio l’austriaco Schwarz (e Feller), ed escono anche Noel (che poi arriva a quasi 10”), Jakobsen e gli statunitensi Winters e Seymour. La “vincitrice” della seconda manche è senza dubbio la Norvegia: Kristoffersen disputa quella che sembra la manche perfetta, rifilando 76/100 a Yule, poi viene battuto da Foss-Solevaag di 48/100. Qualche errore di troppo per Vinatzer, mentre Pertl vede sfumare l’oro nella parte centrale della manche. Oro che è della Norvegia e di Sebastian Foss-Solevaag, col tempo di 1.46.48: argento per Pertl (+0.21) e bronzo per Kristoffersen (+0.48). Alex Vinatzer, che si spegne nella seconda parte soffrendo la salatura del tracciato, chiude a 1”20: 5° Yule, staccato di 1”22, alle sue spalle Rodes (+1.36), Hadalin e Pinturault (+1.50), Matt (+1.56) e Marchant (+1.74). 13° posto per Manfred Moelgg, staccato di 3”05.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie degli sport invernali anche sui nostri social: Facebook, TwitterInstagram e YouTube.

Marco Corradi
31 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Collaboro con AlaNews e l'Interista

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Sci alpino