Ed impresa fu. Luca De Aliprandini raggiunge una straordinaria 2^ posizione nel gigante maschile iridato odierno. Primo podio in carriera per l’azzurro.

Luca De Aliprandini in azione
Luca De Aliprandini in azione (FONTE: https://www.fisi.org/de-alprandini-)

PRIMO PODIO IN CARRIERA

Prestazione da incorniciare per Luca De Aliprandini. L’azzurro ha ottenuto il suo primo podio in carriera, conquistando la medaglia d’argento nel gigante maschile odierno, valido per i Mondiali di sci alpino di Cortina 2021.

Per De Aliprandini è la consacrazione definitiva. L’azzurro ha riportato l’Italia sul podio del gigante maschile, a distanza di otto anni dal bronzo di Manfred Moelgg, ottenuto a Schladming .

Dopo una prima manche eccelsa, conclusa al 2° posto 40/100 di distacco dal leader Alexis Pinturault, autore di una prova sontuosa, il trentenne trentino delle Fiamme Gialle si è mostrato nuovamente a proprio agio sulla pista Labirinti. L’azzurro ha fatto segnare il tempo complessivo di 2’37″88, a soli 63/100 dal vincitore di gara, il francese Mathieu Faivre. Il podio è completato dall’austriaco Marco Schwarz.

E pensare, che al termine della prima frazione, De Aliprandini si era così espresso: “E’ stata sicuramente una buona prova, non ero fra i favoriti, potevo scendere con relativa leggerezza e divertirmi. Ho commesso qualche errorino nella parte centrale, però ho continuato a spingere con lo sci e ha pagato. E’ un gigante molto lungo, con diversi tipi di neve, il set up ha funzionato bene e io sono stato bravo ad adattarmi. La seconda manche sarà un’altra gara”.

Tra gli altri azzurri in gara, buona prova sia per Riccardo Tonetti che per Giovanni Franzoni, rispettivamente 12° e 14° al termine della seconda manche. Caduta all’avvio, invece, per Giovanni Borsotti che non ha terminato la propria gara.

LE DICHIARAZIONI

Di seguito, le dichiarazioni rilasciate da Luca De Aliprandini, al termine della gara.

Luca De Aliprandini: “E’ incredibile. E’ così tanti anni che mi dico sempre di essere da podio, era diventato quasi un peso. Nelle ultime settimane mi ero detto che se fosse successo, sarebbe stato un buon risultato, altrimenti sarebbe stato uguale. Salire per la prima volta, ai Mondiali di casa, qui a Cortina, è un emozione indescrivibile. Si sono viste tutte al traguardo. Il tempo tra una manche e l’altra è passato davvero veloce. Ritornato in partenza, mi sono rilassato un attimo ed era tempo di scendere. Prenderò sicuramente energia da questa medaglia d’argento. spero arrivi anche a Michelle, è la prima volta che la batto, avrà un po’ di pressione (avendo lei vinto in bronzo ndr). Volendo, manca solo una medaglia alla nostra collezione.”

Riccardo Tonetti: “Non sono pienamente soddisfatto della mia prestazione, nella seconda manche volevo cambiare marcia ma non ci sono riuscito. Già nel primo muro non ero troppo in equilibrio, ci tenevo perchè sulla pista di casa volevo fare meglio. Mi piazzo comunque nei quindici, lavorerò per migliorare la prossima volta”.

Giovanni Franzoni: “Sono contento perchè dopo la prima manche non sapevo nemmeno se fossi riuscito a partire nella seconda perchè mi si è bloccata la schiena. Fortunatamente i fisioterapisti mi hanno rimesso in pista e sono riuscito a togliermi questa soddisfazione”.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie degli sport invernali anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagram e YouTube.

mm
Gabriele Stragapede, 24 anni. Laureato nella facoltà CIM (Comunicazione, Innovazione e Multimedialità) dell'Università di Pavia. Aspirante giornalista sportivo ed attualmente editore per Azzurri di Gloria. Appassionato di calcio e di wrestling, scrive di tutto, un po'.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Sci alpino