Giornata trionfale per i colori azzurri nella Coppa del Mondo di sci alpino: Federica Brignone conferma le ottime sensazioni e vince il Super-G di Altenmarkt/Zauchensee, con Bassino quarta. Sorride anche Giuliano Razzoli: primo podio in CdM dopo sei anni!  

SCI ALPINO, COPPA DEL MONDO: BRIGNONE REGINA IN SUPER-G

Apoteosi Brignone. Federica continua ad incantare in Super-G, confermando le ottime sensazioni fornite nelle scorse prove e ieri in discesa: Altenmarkt/Zauchensee incorona la valdostana, regalando all’Italia la quarta vittoria su cinque gare nella disciplina. Brignone, che aveva vinto due anni fa in super-combinata su questa pista, ruggisce e ottiene la 18a vittoria in CdM nella sua carriera, sfiorando il pettorale rosso, rimasto a Sofia Goggia. Tempo di 1.10.84 per Federica Brignone, che precede di soli 4/100 Corinne Suter e di 17/100 la padrona di casa Raedler. Quarta Marta Bassino, che ottiene il miglior risultato in Coppa del Mondo nel Super-G e chiude a 43/100, precedendo Tessa Worley e l’altra francese Gauche (quinte ex-aequo): settimo posto per Alice Robinson, davanti a Elena Curtoni che è ottava a 59/100, con Ledecka e Gut a completare la top-10. 19a Sofia Goggia, frenata dalla forte botta subita ieri in discesa e staccata di 92/100 dalla compagna: top-30 anche per Francesca Marsaglia, 28a a 1”76. Per quel che riguarda le altre italiane, 31a Nadia Delago, 34a Pichler e 40a Melesi: out invece Nicol Delago. Un-due-tre azzurro nella Coppa di specialità: Goggia guida con 332pti, +5 su Brignone (327), con Elena Curtoni terza a quota 248. Nella CdM non cambia nulla: Shiffrin guida con 966pti davanti a Vlhova (929) e Goggia (669), con Brignone quinta a quota 547. Settimana prossima la Coppa del Mondo sbarca a Cortina d’Ampezzo, con discesa e Super-G.

SCI ALPINO, COPPA DEL MONDO: RAZZOLI TORNA SUL PODIO DOPO SEI ANNI

Doppio sorriso per l’Italia, che festeggia il ritorno sul podio di Giuliano Razzoli dopo sei anni. Super-Razzo, frenato fino a pochi giorni fa da problemi alla schiena, chiude terzo nello slalom di Wengen e strappa il pass olimpico in extremis. Vittoria per il norvegese Lucas Braathen, con una rimonta fuori dal comune: dopo la prima manche era 29° a 2”04, dopo la seconda è il meritato vincitore. Tempo di 1.41.48 per Braathen, che precede di 22/100 Yule e di 29/100 Razzoli, in recupero dalla 5a posizione: quarto l’austriaco Gstrein, che precede Feller, Foss-Solevaag, Meillard, Noel, Pinturault e Schwarz. Out Kristoffersen, che era in testa dopo la prima manche, e out anche Alex Vinatzer che si trovava in settima posizione e si stava candidando alla top-5 nella seconda manche. Per quel che riguarda gli altri azzurri, 13° Manfred Moelgg (+1.41, era 22°), 20° Tommaso Sala (+1.80) e 21° Stefano Gross (+1.82). Out nella prima manche Maurberger e Liberatore. Prosegue l’equilibrio nella Coppa di slalom: guida Foss-Solevaag (180) davanti a Yule (162), Braathen (155) e Razzoli (154). Pochi cambiamenti nella generale di CdM, dominata da Odermatt. Si riprende venerdì a Kitzbuhel: in programma due discese e lo slalom di domenica.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito. Scopri tutte le ultime notizie degli sport invernali anche sui nostri social: Facebook, TwitterInstagram e YouTube.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Sci alpino