L’Italia del tiro a volo non si ferma. Ad Osijek (CRO) oro per Jessica Rossi e Mauro De Filippis nella gara di mixed team, categoria trap.

Jessica Rossi
Jessica Rossi (FONTE: https://www.raisport.rai.it/articoli/)

ALTRO ORO PER L’ITALIA

Nemmeno nella giornata conclusiva, l’Italia del tiro a volo, impegnata nella tappa di Coppa del Mondo ad Osijek (CRO), accenna a fermarsi. Nella gara di mixed team, categoria trap, Jessica Rossi e Mauro De Filippis, rappresentanti della Polizia di Stato, hanno conquistato la medaglia d’oro.

I due portacolori azzurri, dopo essersi qualificati alla gara finale con il punteggio di 142/150, hanno poi giocato l’atto conclusivo contro i russi Alexey Alipov e Daria Semianova, primi nel round di qualificazione con 145/150.

Le forti raffiche di vento hanno sicuramente condizionato il duello per l’oro ma le due coppie si sono comunque date grande battaglia, fino all’ultimo tiro. L’equilibrio tra gli azzurri ed i russi è stato spezzato durante il terzultimo turno di tiro: Rossi e De Filippis hanno approfittato di un errore del team misto russo, portandosi in vetta e rimanendoci sino al finale della gara. Lo score di 40/50 ha portato la medaglia d’oro a Rossi e De Filippis. Alipov e Semianova, con il punteggio di 39/50, si sono dovuti accontentare dell’argento.

L’altra coppia azzurra, quella formata da Silvana Stanco (Fiamme Gialle) e Massimo Fabbrizi (Carabinieri), ha concluso in 12^ posizione, con il punteggio di 133/150, raccolto durante le qualificazioni.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

“Sono contentissimo perché era l’ultima occasione per fare un test in una gara internazionale ed è andata bene – ha commentato De Filippis, al termine della gara –. Ora andiamo avanti con la preparazione per Tokyo, continuando a lavorare con tanto impegno”.

Queste, invece, le parole di Jessica Rossi: “Ho fatto un’ottima gara, sia la qualificazione sia la finale contro la Russia, un squadra forte e sicuramente un’avversaria temibile, quindi non era facile. In finale siamo sempre stati attaccati, ma alla fine ce l’abbiamo fatta. Ho dimostrato di essere una professionista e ne sono orgogliosa. E’ una medaglia che certifica che stiamo lavorando nella direzione giusta. Ora una brevissima pausa per ricaricare le batterie e poi di nuovo a testa bassa per lavorare per Tokyo”.

“Non posso che dirmi soddisfatto anche di questa gara. E’ un bell’oro anche perché conquistato contro una squadra forte come quella della Russia. Sicuramente un bel test, io continuo a definirlo una tappa. Non dobbiamo farci prendere da facili entusiasmi, ma stare con i piedi ben piantati a terra. All’olimpiade manca ancora tanto e dobbiamo lavorare ancora. Un test importante e ben riuscito, ma nulla di più” ha dichiarato il Direttore Tecnico Albano Pera, subito dopo la gara.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive di tiro a volo anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube e Google +

mm
Gabriele Stragapede, 24 anni. Laureato nella facoltà CIM (Comunicazione, Innovazione e Multimedialità) dell'Università di Pavia. Aspirante giornalista sportivo ed attualmente editore per Azzurri di Gloria. Appassionato di calcio e di wrestling, scrive di tutto, un po'.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Tiro a volo