Ad Antalya, Turchia, è andato in scena il primo atto della nuova stagione di Coppa del Mondo e l’Italia ha subito messo in bella mostra il suo biglietto da visita. Il trio azzurro composto da capitan Nespoli, Alessandro Paoli e David Pasqualucci si è arreso solo in finale contro la fortissima compagine di Taipei capace di trionfare con un netto 6-0, in una finale mai messa in discussione.

Il percorso dell’Italia è comunque stato sfolgorante grazie alle vittorie, nei turni precedenti, con Bangladesh, Germania e Ucraina, battute rispettivamente con i punteggi di 5-1, 5-1 e 6-2.

Alessandro Pasqualucci durante una fase della gara di Antalya (foto: sito ufficiale World Archery Cup)

Purtroppo nella finale per l’oro gli avversari degli azzurri hanno mostrato maggior precisione, al punto da uscire dal giallo con sole 2 frecce sulle 18 totali. Il primo set si è concluso per 56-50 a favore di Taipei, mentre gli altri due sono terminati per 57-55, sempre a favore degli arcieri taiwanesi.

Nonostante questo passo falso l’Italia, con questo argento e con il 4° posto delle ragazze, conquista punti importantissimi in ottica ranking mondiale giacché quest’anno, per la prima volta, i punti della World Archery Cup varranno per la  qualificazione olimpica a Parigi 2024.

La prossima tappa della Coppa del Mondo si terrà in Corea del Sud, a Gwangju, dal 16 al 22 maggio.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Tiro con arco