Strepitoso risultato per Lucilla Boari, che regala al tiro con l’arco femminile la sua prima medaglia alle Olimpiadi: l’azzurra, 24 anni, conquista uno storico bronzo dopo una cavalcata strepitosa nel tabellone olimpico!

Lucilla Boari
Lucilla Boari (FONTE: https://vocedimantova.it/sport/tiro-con-larco-lucilla-boari-)

OLIMPIADI TOKYO 2020: LUCILLA BOARI BRONZO NEL TIRO CON L’ARCO!

Una cavalcata strepitosa e un risultato storico: Lucilla Boari è la prima medagliata alle Olimpiadi nella storia del tiro con l’arco femminile. Una gioia immensa per l’azzurra, che ottiene questo risultato dopo aver sconfitto nella finalina per il 3°/4° posto la statunitense Mackenzie Brown. Il percorso di Lucilla, 24enne mantovana, è stato tutt’altro che semplice. Il suo Ranking Round non era iniziato nel migliore dei modi, con tantissima tensione, prima di ingranare la marcia e chiuderlo in 23a posizione. Lucilla ha poi vissuto un autentico percorso netto: nel 1° turno ha sconfitto nettamente la polacca Zyzanska, arrivando così alla sfida tutta italiana contro Chiara Rebagliati ai 16mi. Qui ha compiuto un autentico capolavoro: sotto 4-0, ha pareggiato e vinto 6-4 nel quinto set grazie a tre round perfetti.

Un giorno di pausa, e di nuovo in pedana per gli ottavi di finale contro la bielorussa Samurava: Lucilla perde il primo set, pareggia subito e poi va sotto 4-2. Il quarto set finisce in parità, si arriva al 5-3 ed è qui che l’azzurra di Fitarco compie il suo capolavoro: set vinto per portare la sfida allo shoot-off, vinto 10-9. Nei quarti c’è lo scoglio della cinese Wu, che aveva mostrato una grande impressione, ma viene sconfitta nettamente: 6-2 con due dieci nel set finale. Lo scoglio che ci costa la finalissima è rappresentato dalla russa Osipova, che aveva sconfitto la fortissima sudcoreana Kang ed è un’autentica macchina da guerra con un sangue freddo serpentesco: Lucilla si emoziona, sente la pressione e commette errori non da lei nella semifinale. Un sette e un otto nel primo set, due otto nel secondo, un otto nel terzo: i primi due set vengono persi, il terzo si conclude in parità (26-26), ma alla verifica l’otto della russa viene alzato. Osipova vince 6-0 e sfiderà l’imbattibile An San, che ha mostrato enormi crepe in semifinale, per l’oro.

Lucilla Boari invece deve ricostruire la sua fiducia per evitare il 4° posto, già assaporato a Rio 2016 nella prova a squadre (ko contro Taipei), nella finalina per il bronzo contro la temibile Mackenzie Brown, ko solo allo shoot-off contro la dominatrice del Ranking Round. L’azzurra inizia benissimo: 28pti, ma il set si chiude in parità. 1-1. Lucilla non vuole assolutamente perdere, e vince il secondo con 29pti: due dieci e un nove. Due nove e un dieci, invece, nel terzo, nel quale Mackenzie Brown si “suicida” con un sette: siamo sul 5-1 e la tensione aumenta. Entrambe le atlete commettono errori, e l’ultimo tiro è decisivo: Lucilla Boari trova un dieci e conquista il bronzo. Primo e storico podio per l’arco femminile alle Olimpiadi: Lucilla Boari, mantovana di 24 anni, entra nella storia dello sport azzurro e regala all’Italia la 20a medaglia. Due ori, sette argenti e 11 bronzi per gli azzurri, nell’attesa di scoprire (domani) il colore della medaglia ottenuta da Irma Testa nella boxe.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie di tiro con l’arco anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *