Con una nota apparsa sul sito del Cio, si apprende che è stato firmato un Memorandum d’intesa con Pfizer e BioNTech per la donazione di dosi dei vaccini per gli atleti che parteciperanno a Tokyo 2020.

Logo olimpico
Logo olimpico (FONTE: https://www.corriere.it/sport/)

ACCORDO TRA CIO, PFIZER E BIONTECH: VACCINI PER GLI ATLETI IN VISTA DELLE OLIMPIADI

Olimpiadi e Paralimpiadi più sicure: arrivano i vaccini per gli atleti. Il Cio, acronimo di Comitato Olimpico Internazionale, ha infatti annunciato un accordo con Pfizer e BioNTech in vista dei giochi di Tokyo che si svolgeranno a partire dal 23 luglio. Come si legge in una nota del massimo organismo sportivo mondiale, “nell’ambito dei piani per garantire la sicurezza e la protezione dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo 2020”, è stato firmato un “Memorandum of Understanding (MoU) con Pfizer e BioNTech per la donazione delle dosi dei vaccini” a coloro che prenderanno parte ai prossimi Giochi. Saranno i Comitati Olimpici Nazionali – il Coni nel caso dell’Italia – a lavorare con i governi locali per coordinarne la distribuzione. La consegna dovrebbe partire entro questo mese, in modo tale che gli atleti possano essere vaccinati anche con la seconda dose prima dell’inizio della manifestazione.

“UNO STRUMENTO AGGIUNTIVO PER LA SICUREZZA DEI GIOCHI”

“Si tratta di un altro strumento che aggiungiamo alla nostracassetta degli attrezzi delle misure di sicurezza per contribuire a rendere i Giochi più sicuri e protetti per tutti i partecipanti, e allo stesso tempo per gli abitanti giapponesi che ci ospiteranno – dichiara il presidente del Cio, Thomas Bach – Stiamo invitando gli atleti e le delegazioni partecipanti ai prossimi Giochi a dare il buon esempio e ad accettare il vaccino dove e quando possibile. Vorremmo ringraziare Pfizer e BioNTech per questa donazione molto generosa”.

Gli fa eco il presidente e amministratore delegato di Pfizer, Albert Burla. “Con centinaia di milioni di vaccini già somministrati e centinaia di milioni ancora da fare, Pfizer si impegna, insieme a BioNTech, a fare tutto il possibile per aiutare a porre fine a questa pandemia e aiutare a riportare il mondo a un senso di normalità. Il ritorno dei Giochi Olimpici e Paralimpici rappresenta un momento monumentale di unità mondiale e di pace dopo un anno estenuante d’isolamento e devastazione. Siamo orgogliosi di svolgere un ruolo nel fornire vaccini agli atleti e alle loro delegazioni olimpiche nazionali, ove possibile”.

“Quanto fatto è uno dei modi fondamentali per contribuire alla sicurezza e al successo dei Giochi – chiosa il CEO e co-fondatore di BioNTech, Ugur Sahin – Con oltre 430 milioni di dosi già erogate, il nostro vaccino continua ad aiutare a proteggere vite in tutto il mondo e a riportarci alla nostra vita normale. Siamo onorati di poter contribuire con il vaccino a sostenere la sicurezza dei Giochi Olimpici e Paralimpici”. 

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive anche sui nostri social: FacebookTwitter, Instagram, YouTube e Google +.

Gabriele Burini
Studente di lingue e culture straniere all'Università di Perugia. Volevo fare il calciatore, mi sono dovuto accontentare di raccontare lo sport

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.