Pioggia di medaglie per l’Italia in questa domenica delle Paralimpiadi di Tokyo 2020: tre ori, due argenti e un bronzo dal nuoto, il bronzo di Carolina Costa dal judo e di Giovanni Achenza nel paratriathlon, l’argento del fioretto a squadre. Il riassunto della giornata che porta l’Italia a 27 medaglie.

.Fonte: Federscherma

NUOTO PARALIMPICO: SEI MEDAGLIE AZZURRE, TRIS D’ORO!

Pioggia di medaglie per l’Italia nel nuoto, che raggiunge il suo record assoluto di podi arrivando a 21 medaglie dalla vasca: 7 ori, 9 argenti, 5 bronzi. Nel complesso, Italia ottava nel medagliere con 8 ori, 01 argenti e 9 bronzi (27 medaglie). Dalla piscina di Tokyo arrivano tre ori. Strepitosa vittoria per Simone Barlaam nei 50sl cat. S9, col tempo di 24″71 e il record paralimpico: argento al russo Tarasov e bronzo a Hill. Domina anche Arjola Trimi, che vince i 50sl cat. S3 con 3”77 sulla seconda: l’azzurra precede la britannica Challis e la russa Shishova, facendo letteralmente un altro sport. Oro col brivido, invece, dalla staffetta 4x100sl femminile 34pti: Scortechini, Terzi, Bianco e Palazzo sono inizialmente argento, ma poi gli USA vengono squalificati. Oro Italia, il terzo di giornata, argento Australia e bronzo Canada.

Arrivano anche due argenti e un bronzo. Nei 400sl cat. S7, Giulia Terzi è medaglia d’argento alle spalle della statunitense McKenzie Coan: oro e bronzo USA, col terzo posto di Gaffney. Argento anche per Giulia Ghiretti, strepitosa nei 100 rana cat. SB4, gara in cui Monica Boggioni è 6a: la vittoria va all’ungherese Illes, il bronzo alla russa Krivshina. Bronzo, invece, per Carlotta Gilli nei 50sl cat. S13: arriva la sua quinta medaglia. Sono tante, come di consueto, le finali conquistate: nei 400sl cat. S7, Federico Bicelli chiude 5° nella gara vinta dall’israeliano Malyar. 5° anche Vincenzo Boni nei 50 dorso cat. S3, vinti dal cinese Zhou. Chiude all’ultimo posto, invece, Francesco Bocciardo nei 100 rana cat. SB4: dopo tante medaglie, l’azzurro assaggia l’ottava posizione. Out in batteria Simone Ciulli nei 50sl cat. S9, Emmanuele Marigliano nei 50 dorso S3, Misha Palazzo nei 100 rana SB14 maschili e Giorgia Marchi nella stessa prova al femminile.

SCHERMA: FIORETTO D’ARGENTO

Arriva solo l’argento dal fioretto a squadre femminile, che sancisce la prima sconfitta per un’imbattibile Bebe Vio, in gara con Loredana Trigilia e Andreea Mogos. Le azzurre, che avevano superato i turni preliminari contro USA (45-5), Ucraina (45-24) e Hong Kong (45-24) e la semifinale contro l’Ungheria (45-27), vengono battute dalla Cina. Brutta partenza per l’Italia, sotto 7-1 in avvio: Bebe Vio raddrizza parzialmente l’assalto, ma l’Italia si trova in vantaggio solo per un brevissimo periodo ed è praticamente costretta a inseguire per tutto l’assalto. L’ultimo inizia con la Cina avanti 40-37, e la rimonta non riesce a Bebe Vio: 45-41 per la Cina, Italia d’argento.

Out nel girone preliminare, invece, la squadra maschile del fioretto: Lambertini, Betti e Cima battono solo l’Ucraina (45-40), perdendo però contro RPC (41-15) e Gran Bretagna (45-37).

TRIATHLON: BRONZO DI ACHENZA NEL PTWC

Arriva una medaglia anche dal paratriathlon, con la strepitosa prova di Giovanni Achenza nel PTWC: l’azzurro chiude in terza posizione, nonostante un problema al guanto durante la prova di handbike, ed è medaglia di bronzo. Oro all’olandese Plat e argento all’austriaco Brungraber: nella stessa prova, 9° posto per Pier Alberto Buccoliero. Nella gara femminile, ottava posizione per Rita Cuccuru.

JUDO: BRONZO PER CAROLINA COSTA

Bronzo anche dal judo, nella categoria +70kg: lo firma Carolina Costa, che ai quarti sconfigge la statunitense Katie Davis con un doppio waza-ari e viene poi sconfitta da Baibatina in semifinale. Nella finalissima per il bronzo, arriva un grande successo (ippon) contro l’ucraina Harnik. Niente da fare, invece, per Matilde Lauria nei -70kg: nei quarti viene sconfitta dalla brasiliana Maldonado, nel ripescaggio dall’atleta RPC Zabrodskaia.

ATLETICA: PIAZZAMENTI PER CIPELLI E CORSO, OSSOLA IN FINALE

Nessuna gioia dall’atletica, dov’erano impegnati tre azzurri. Nel salto in lungo, categoria T37, Francesca Cipelli chiude nona con la misura di 3.96m: oro alla cinese Wen (5.13), che precede la statunitense Roberts (4.65m) e la russa Sapozhnikova (4.56). Nei 200m cat. T35, invece, ottavo tempo per Oxana Corso nella prova vinta dalla cinese Zhou. L’azzurra è molto distante dalle prime, col tempo di 33″13. Centra la finale, invece, Alessandro Ossola nei 100m cat. T63: terzo posto in batteria e finalissima, che sarà domani alle 13.33.

CANOTTAGGIO: DOPPIO 5° POSTO PER GLI EQUIPAGGI AZZURRI

Doppio 5° posto per gli azzurri nelle gare odierne del canottaggio paralimpico. Nel doppio PR2Mix, Chiara Nardo e Gianfilippo Mirabile sono quinti: oro alla Gran Bretagna, argento Olanda, bronzo Cina. Stesso risultato nel quattro con PR3Mix: Cristina Scazzosi, Lorenzo Bernard, Alessandro Brancato, Greta Elizabeth Muti e Lorena Fuina sono quinti nella prova vinta dalla Gran Bretagna davanti a USA e Francia.

TIRO CON L’ARCO: ELEONORA SARTI AI QUARTI NEL COMPOUND

Giornata importante per l’arco compound. Eleonora Sarti supera gli ottavi di finale, volando ai quarti di finale dove affronterà la brasiliana Gogel: nel turno superato agevolmente l’azzurra, detentrice del record del mondo, batte 140-121 la sudcoreana Choi. Quarti fatali, invece, per il Mixed Team dell’arco compound: Bonacina e Virgilio avevano sconfitto 145-144 il Giappone, e vengono eliminati allo shoot-off dalla Russia dopo il 153-153 precedente. Gli atleti RPC centrando due 10 e passano col punteggio di 20-19.

SITTING VOLLEY: ITALIA KO COL CANADA

Dopo la vittoria al debutto contro il Giappone, l’Italia viene nettamente sconfitta dal Canada: match difficile per le azzurre, dominate fisicamente dalla canadese Peters, superlativa in battuta e autrice di 34pti. Canada batte Italia 3-1 (16-25, 14-25, 25-15, 19-25), nonostante l’ottima prestazione di Aringhieri.

EQUITAZIONE: ITALIA OTTAVA NEL TEAM TEST TO MUSIC

Si conclude con un ottavo posto la prova dell’Italia nel Team Test to Music, la gara a squadre del paradressage che metteva in gara le atlete di ogni categoria. Dopo l’ottima prova di Sara Morganti (79.286) e la buona prestazione di Francesca Salvadé (68.794), le azzurre erano seste e a quattro punti dalle medaglie: un margine che non viene colmato, con qualche errore di troppo per Eleonora Sileoni e il suo Burberry. Punteggio di 65.977 per la terza azzurra, Italia ottava con 214.057: oro Gran Bretagna, argento Olanda, bronzo USA.

PARALIMPIADI TOKYO 2020: NEWS, RISULTATI E MEDAGLIERE AGGIORNATO

News sulle Paralimpiadi di Tokyo 2020 tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive anche sui nostri social: FacebookTwitter, Instagram e YouTube.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *