Marcell Jacobs torna sul gradino più alto del podio e, a un anno dall’oro olimpico, vince i 100m degli Europei nonostante una vistosa fasciatura. Buona prestazione per Dester nel decathlon, bronzo per Crippa nei 5.000m.

olimpiadi tokyo 2020 jacobs portabandiera cerimonia chiusura tricolore lamont marcell jacobs polemiche olympics italia italy

Marcell Jacobs con il tricolore (foto Eurosport)

ATLETICA, EUROPEI MONACO: JACOBS TORNA A TRIONFARE

Il re è tornato, dopo l’abdicazione ai Mondiali. Marcell Jacobs si prende l’oro europeo nei 100m con una prestazione che va al di là della condizione fisica o della forma ottimale. Nonostante una vistosa fasciatura alla gamba, per la precisione al polpaccio sinistro, il campione olimpico distrugge la concorrenza col suo strepitoso lanciato e trionfa in 9″95, suo personale stagionale: si conclude così un’annata ricca di infortuni e problemi fisici per Marcell, che confesserà poi di aver patito una contrattura al polpaccio nella semifinale, corsa in 10″ netti con apparente scioltezza. La partenza non era stata ottimale per l’azzurro, che nel lanciato ha ripreso e sverniciato i britannici Zharnel Hughes (9″99, argento) e Jeremiah Azu (10″13, bronzo) per riportare il titolo europeo in Italia a 44 anni dall’ultimo successo di Mennea (1978). Solo ottavo Chituru Ali in 10″28, col suo personale stagionale (10″12 in semi) sarebbe andato a medaglia.

Nelle altre finali di giornata, sfuma il sogno di Dario Dester nel decathlon: l’azzurro, secondo dopo cinque prove e ancora argento virtuale a due prove dal termine, riscrive il record italiano (dopo 26 anni!) ma chiude in sesta posizione. Oro al tedesco Niklas Kaul, dominatore nel giavellotto (76.05) e nei 1.500m (4.10.04), due risultati che gli hanno consentito di raggiungere quota 8545pti e superare Ehammer (8468): bronzo per Oeiglane (8346) e 6a posizione per Dester con 8218pti e tanti margini di miglioramento. L’Italia festeggia invece nei 5.000m: Yeman Crippa conquista il bronzo col tempo di 13.24.83, alle spalle di Ingebritsen e dello spagnolo Katir.  7a posizione nei 100m femminili per Zaynab Dosso: l’azzurra chiude in 11″37 nella finale dominata dalla Svizzera, con Gina Lueckenkemper vincitrice a sorpresa su Kamboundji per soli cinque millesimi (10″984 contro 10”989). Non c’erano italiani nella finale del salto in lungo, dominata da Tentoglou (8.52), e in quella del disco femminile: oro a Sandra Perkovic con 67.95m e solo otto centesimi sulla tedesca Pudenz.

ATLETICA, EUROPEI: GIUPPONI BRONZO NELLA MARCIA. TAMBERI IN FINALE NELL’ALTO

L’Italia non si ferma ai podi di Jacobs (oro, 100m) e Crippa (bronzo, 5.000m), perchè nella mattinata era arrivato il bronzo di Matteo Giupponi ad inaugurare il carnet azzurro a Monaco di Baviera. Nella 35km europea, che non vedeva al via Massimo Stano (farà solo la 20km), il bergamasco disputa la gara della vita e chiude terzo col suo personale, alle spalle di Miguel Angel Lopez e Christopher Linke. Podio sfiorato nella prova femminile, vinta dalla greca Antigoni Ntrismpioti: 4a Federica Curiazzi, 6a Lidia Barcella.

Mattinata e pomeriggio intensi per quel che riguardava qualificazioni e semifinali: Tamberi (reduce dal COVID) passa il taglio nell’alto, saltando 2.21 alla seconda prova. Avanti anche Fassinotti, che ha saltato subito la misura spartiacque. Superlativa Sara Fantini, che centra la misura di qualificazione (72.50) nel lancio del martello, con un 73.40 che fa sognare: può lottare per l’oro, ma occhio all’azera Skydan (74.57). Avanti senza patemi d’animo anche Larissa Iapichino nel lungo, con 6.61m. Nelle semifinali, è cappotto nei 400m: eliminati Davide Re ed Edoardo Scotti al maschile, così come Alice Mangione al femminile. Batterie incoraggianti nei 110hs: Hassane Fofana accede col quarto tempo complessivo alle semifinali (13.72), out Simonelli. Avanzano anche Gaia Sabbatini e Ludovica Cavalli nei 1500m, dove viene eliminata Del Buono. L’Italia giganteggia, invece, nei 3000 siepi: Osama Zoghlami e Ahmed Abdelwahed realizzano i due migliori tempi in vista della finale, avanza anche Ala Zoghlami.

ULTIME NOTIZIE SPORTIVE AGGIORNATE SU AZZURRI DI GLORIA

News di sport a cinque cerchi tutti i giorni sul nostro sito.

Scopri tutte le ultime notizie sportive anche sui nostri social: FacebookTwitterInstagramYouTube.

Marco Corradi
30 anni, un tesserino da pubblicista e una laurea specialistica in Lettere Moderne. Il calcio è la mia malattia, gli altri sport una passione che ho deciso di coltivare diventando uno degli Azzurri di Gloria. Attualmente collaboro anche con AgentiAnonimi.com, sito partner di Eurosport Italia

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.