La Coppa del mondo di biathlon, giunta alla quarantesima edizione, fa tappa a Oberhof, Germania, dove atleti e atlete, inaugurando la stagione 2017, sono chiamati a misurarsi in tre diverse specialità: sprint, inseguimento e partenza in linea. Dominik Windisch centra due terzi posti!

Dominik Windisch in posa

Dominik Windisch (fonte: Corriere)

IL BIATHLON MASCHILE: I PODI DELL’AZZURRO WINDISCH

Nonostante il clima rigido di Oberhof possa suggerire il contrario, il 2017 del biathlon si apre in un modo che più non potrebbe scaldarci il cuore: alla prima giornata, infatti, è subito arrivato il primo podio italiano. Complice anche una prestazione non all’altezza di Martin Fourcade, finora assoluto mattatore della competizione, il nostro Dominik Windisch è infatti riuscito a conquistare la terza posizione nella prima gara dell’anno, la 10km sprint, davanti al connazionale Lukas Hofer, che sembra essere tornato al livello che gli compete, dietro all’austriaco Julian Eberhard e al ceco Michal Slesingr.

“È stata una gara bellissima perché sono partito senza aspettative, ero raffreddato negli ultimi giorni e non stavo benissimo – ha confidato Windisch, al primo podio in carriera in una gara sprint – sono andato molto bene sugli sci e al tiro ho tenuto bene nonostante il vento. Al traguardo ho trepidato perché Hofer andava veramente forte e anche gli avversari stavano recuperando terreno”. “Mi fa un pochino dispiacere perdere il podio per un solo decimo, – ha dichiarato il connazionale Lukas Hofer, quarto – ma sono contento di averlo perduto per un amico come Windisch”.

La seconda competizione maschile, la 12.5km inseguimento, tuttavia, in quanto a soddisfazioni, non è stata affatto da meno. Dietro al francese Fourcade, che ha immediatamente rimesso le cose in chiaro dopo il nono posto nella sprint, e al tedesco Arnd Peiffer si è infatti confermato al terzo posto il nostro Dominik Windish, che ha guadagnato punti preziosissimi per la classifica generale, mentre Hofer si è dovuto accontentare di un comunque ottimo undicesimo posto. La 15km partenza in linea ha poi concluso la tappa tedesca, con la certezza Fourcade terzo, dietro l’accoppiata tedesca Shemps e Lessen (con Hofer, primo azzurro al traguardo “solo” sedicesimo).

H3 BIATHLON: COPPA DEL MONDO 2017 FEMMINILE PARLA RUSSO

Il biathlon femminile apre il proprio 2017 con il dominio di Gabriela Koukalova, vincitrice sia della 7.5 km sprint che della 12.5km partenza in linea, e seconda nella 10km inseguimento. L’atleta della Repubblica Ceca, infatti, è prima riuscita, nella sprint, a mettere alle proprie spalle la finlandese Makarainen, seconda in classifica generale prima della tappa di Oberhof, e la francese Dorin Habert, quarta nella generale; poi, nella partenza in linea, la tedesca Dahlmeier, prima nella generale ad inizio anno, e la connazionale Puskarcikova. Nella 10km inseguimento, invece, ha dovuto soccombere alla Hambert, ma è però riuscita a sopravanzare sia la Makarainer che le altre dirette rivali.

Il bilancio italiano, nonostante l’assenza di podi, è tuttavia molto positivo anche nella competizione femminile, in particolare per Dorothea Wierer, la migliore tra le italiane: sesta nella 7.5 sprint, ottava nella 10km inseguimento (gara nella quale Federica Sanfilippo si è classificata undicesima, il suo miglior risultato in questa tappa) e diciassettesima nella 12.5km.

LA CLASSIFICA GENERALE DELLA COPPA DEL MONDO DI BIATHLON

Attualmente, dopo la quarta tappa di Oberhof e conclusosi l’undicesimo evento dei ventisei previsti, il francese Martin Fourcade (610 punti) guida, con un ampio margine, la classifica generale, davanti al russo Anton Shipulin (379 punti) e al tedesco Simon Shempp (370 punti), con gli azzurri Windisch (229 punti) e Hofer (154 punti) rispettivamente quindicesimo e ventisettesimo.

Se la tappa tedesca ha rafforzato il dominio Fourcade nella competizione maschile, Oberhof ha stravolto la classifica generale femminile della Coppa del mondo di biathlon 2017: dopo tre grandi prove, infatti, Gabriela Koukalova ora è prima, con 479 punti, davanti alla tedesca Laura Dahlmeier (464 punti) e alla finlandese Kaisa Makarainer (448 punti), al primo posto prima del weekend. Quinta, dietro Dorin Habert (426 punti), la nostra Dorothea Wierer, a settanta distanze dalla francese; mentre Federica Sanfilippo, la seconda italiana in classifica, è ventottesima.

Niki Figus
Giornalista pubblicista. Naufrago del mare che sta tra il dire e il fare. Un libro, punk-rock, wrestling, carta e penna.

Potrebbero anche piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Biathlon